Cerca Hotel al miglior prezzo

Vacanza nell'Isola del Sud, il cuore della Nuova Zelanda

Pagina 1/2

L'Isola del Sud (South Island) raccoglie gran parte delle meraviglie della Nuova Zelanda. Luogo ideale per vari tipi di vacanza, dalle famiglie al viaggiatore solitario, dai giovani in sacco a pelo al pensionato che ama viaggiare, l'Isola del Sud è una delle frontiere del viaggiatore evoluto che, in assoluta sicurezza, può ancora provare le emozioni del sud del mondo, tra paesaggi suggestivi e cieli indimenticabili.

Christchurch è la città dotata di areoporto internazionale e, a meno che non si arrivi dall'Isola del Nord via traghetto, rappresenta il classico punto di arrivo sull'Isola del Sud. E' una città dinamica e con una discreta vita notturna, con numerosi pub e locali pieni di gente simpatica e allegra. Se poi vi trovate all'interno di un pub in occasione di una partita di rugby allora scoprirete che l'anima maori del guerriero indomo è ancora ben presente nel popolo neozelandese e contagia pesantamente anche gli originari del vecchio continente.
Da Christchurch si può decidere poi di iniziare l'esplorazione dei magnifici paesaggi costieri e dell'interno dell'isola che è contraddistinto dalla poderosa catena delle Alpi Neozelandesi che toccano i 3700 m con il monte Cook.

Da Chirstchurch si può scendere verso sud in direzione di Dunedin, magari dopo aver dato una occhiata alla penisola vulcanica di banks esplorandola fino alla bella cittadina di Akaroa.
Nei pressi di Oamaru, lungo alla costa, si trova la cittadina di Moeraki, famosa per i suoi massi sferici che formano delle collane giganti fatte di roccia proprio in corrisponza del bagnasciuga. Prima di Dunedin è consigliabile una deviazione per la penisola di Otago, uno dei rari luoghi al mondo dove poter vedere il grande albatross reale. Sono poi possibili incontri con i pinguini dagli occhi gialli, leoni di mare, elefanti di mare e percorrere sentieri in un paesaggio di origine vulcanica molto spettacolare. Dunedin vi accoglierà con look prettamente british, ma vale una visita attenta dedicandole almeno mezza giornata.

Partendo da Dunedin un classico obiettivo del turista è il Fiordland, la regione più aspra e selvagia della Nuova Zelanda, plasmata dalla azione dei ghicciai che una volta ritiratisi hanno lasciato un paesaggio ricco di fiordi e valli stupende. L'anima e il cuore del Fiordland è rappresentato da Queenstown situata in magnifa posizione sulle rive del lago Wakatipu. Il centro è vivace, molto dinamico dal punto di vista culturale e rende il soggiorno piacevole. Queenstown è anche il punto ideale per compiere escursioni e crociere, trovandosi assieme a Te Anau in perfetta posizione per esplorare i due fiordi più spettacolari della terra, almeno alla pari di quelli norvegesi: il Milford sound e il Doubtful sound. Da Queenstown una strada conduce verso la costa occidentale, priam attraversando le Alpi con scenari spettacolari ricchi di laghi, ance grandi come il Wanaka, boschi, cascate e ghiacciai.
... Pagina 2/2 ...
Fox Glacier si trova alla base delle montagne più belle dell'iola. Nelle vicinanze si trova un lago, il Matheson, su cui si riflettono con grande fascino le cime del Mount Cook e del Mount Tasman. La cittadina prende il nome dall'omonimo ghiacciaio che può essere visitato in più modi: in areo con sorvoli spettacolari, in elicottero che fi condurrà fino alla zona dei crepecci dove esperte guide vi faranno provare l'ebrezza della discesa dentro i crepacci blu elettrici fino al cuor del ghiacciaio. Le stese oppurtunità si hanno a Franz Josef dove una altra lingua di ghiccio scende fino a basse quote. La costa occidentale presenta altri luoghi interessanti da visitare specie a nord di Greymouth e Westport. Tra tutti ricordiamo Punakaiki celebre per alcune forme di erosione marina molto spettacolari.

Da qui si può ritornare verso Christchurch attraverso il celebre Arthur pass, con magnifici boschi immersi in uno scenario alpino, oppure dirigersi ancora verso nord in direzione di Nelson, alla scoperta dell'Abel Tasman National Park, oppure verso est, attreverso il Lewis pass, in direzione di Kaikoura piccola località costiera ma che negli ultimi anni è diventata il sinonimo di balene.
A Kaikoura infatti è possibile compire escursioni indimenticabili grazie al centro Whale Watch, gestito da Maori, che organizza crociere e escursioni che vi portano a stretto contatto con i grandi cetacei, ma danno possibilità di incontri ravvicinati con squali e centinaia di delfini festanti. Prendetevi però un giorno extra di riserva, non sempre le condizioni del mare consentono di effettuare le escursioni ma, statene certi, vedere da vicino i capodogli e le grandi code che si inabissano, è una emozione assolutamente da non perdere.


loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittà World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close