Cerca Hotel al miglior prezzo

Lido di Classe, la spiaggia per famiglie sulla riviera romagnola

Lido di Classe, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

In virtù del blasone del lembo di terra che la contiene, Lido di Classe (derivante da un antico porto romano) sfrutta appieno una posizione strategica molto particolare che la pone nell'occhio del ciclone vacanziero in cui tutti desiderano tuffarsi: compresa in un’area costellata da primarie attrazioni locali come Ravenna, Milano Marittima, Rimini, Riccione, Cesenatico e Mirabilandia, la cittadina della Riviera Romagnola affacciata sull’Adriatico si conferma da ormai tanti anni l’opzione qualitativamente migliore per il cosiddetto “turismo familiare” abbisognante di relax e divertimento tenendo la mano nella tasca, dove i fondi non sempre sono cospicui.

Tuttavia, per memorabili giorni d’estate non è necessaria eccessiva pecunia: alberghi, bagni e residence possono offrire servizi ottimali a un prezzo veramente alla portata, assicurando favolosa accoglienza e squisita ospitalità in grado di mettere a proprio agio genitori e figli, scapoli e ammogliati, ragazzi e bambini. I cultori della privacy possono fare affidamento sulla larga disponibilità di villette uni e bifamiliari costruite a partire dagli anni ’60, un periodo di boom edilizio che si è protratto fino a oggi in relazione a una richiesta turistica sempre più preponderante. L’agglomerato urbano ha dunque una fisionomia concentrata sulle abitazioni, disposte in un reticolato di strade e viuzze perpendicolari fra loro, ergo ordinate per un facile orientamento.

La spiaggia del lido può dirsi ormai abbonata alla Bandiera Blu, ampiamente meritata per la pulizia della sabbia e il mare limpido, elementi da coniugare ovviamente con la modernità ed efficienza degli attrezzati stabilimenti balneari; perla incontaminata risulta l’incantevole spiaggia libera che, complice uno scenario assai suggestivo e il paesaggio che la incornicia, è inserita da Legambiente nel decalogo delle più belle d’Italia.

Prendono il nome dal lido, ma ancor prima dall'antico porto romano, le celeberrime Pinete, manto fresco di un’oasi dal notevole interesse naturalistico, percorribile a piedi o in bicicletta per poter ammirare la fauna che la popola, dai trampolieri ai daini. In questa località lo sport ha letteralmente carta bianca, una manna da cielo per gli amanti del tennis, del beach volley, del basket o, sviando un po’ dalle tradizioni, vela, equitazione, moto d’acqua e kite surf, fino a sfociare nel volo in deltaplano per un’escursione in alta quota da brividi. Se adrenalina e pelle d’oca non fanno per voi, il relax è dietro l’angolo: si sappia che Lido di Classe viene usualmente soprannominato il “salotto in riva al mare”, e questa asserzione si commenta semplicemente da sola.

I bambini hanno di che scialarsi accedendo al Jolly Park, dotato di macchinine, go-kart e tanti altri giochi da fare all’aperto. E come valore aggiunto il Parco di Mirabilandia si trova a pochi km di distanza dal centro! Il Lido di Classe è proprio… di classe, considerando il fatto che nemmeno gli amici a quattro zampe vengono trascurati: previsto – ed è una rarità – un tratto di spiaggia libera ove poter far scorazzare liberamente gli amici canidi perché, non dobbiamo dimenticarlo, la vacanza è anche per loro. Dopo il tramonto, la località si trasforma in un dolce ricettacolo di intrattenimenti costituiti dai mercatini sul lungomare, dagli eventi organizzati per le strade, dagli spettacoli musicali e dalle feste imbastite dai singoli stabilimenti per ballare sulla sabbia fresca. Per deliziare il palato accorrono le lusinghe di tavole calde e ristoranti, dove si possono gustare prelibatezze come la piadina romagnola, le famose tagliatelle o i cappelletti. Le grigliate serali propongono carne o, ancor meglio, pesce fresco.

Questione da affrontare: come arrivare a Lido di Classe? Ebbene, dal centro di Ravenna occorre seguire viale Falcone fino all’incrocio con la E 55-Classicana; da quel punto girare a sinistra verso Fosso Ghiaia, seguire la via Romea sud fino a Savio; a sinistra ci si orienta in direzione mare lungo la SP 113-Viale dei Lombardi che porta finalmente a destinazione. I non macchinati possono usufruire del treno, che ferma a Lido di Classe/Lido di Savio, oppure dell’autobus: a disposizione la linea pubblica 176 Ravenna/Cervia, con passaggi in media ogni 40 minuti.

  •  

News più lette

close