Cerca Hotel al miglior prezzo

Pinarella di Cervia (Emilia-Romagna): il mare, la spiaggia e cosa vedere

Pinarella, guida alla visita: cosa fare e cosa vedere tra le sue attrazioni. Pinarella dove si trova? Cosa visitare nei dintorni, come arrivare e il meteo.

Posta a un soffio da Cesenatico e circa 3 km da Cervia, di cui è frazione, Pinarella si aggiunge alle perle romagnole che si affacciano invitanti sull’Adriatico, disponendo di una spiaggia lungo la quale si sviluppa una pineta di 25 ettari che stacca con l’abitato vero e proprio.
Impiantata negli anni Quaranta, quest’area verde annovera essenzialmente pini marittimi e pini domestici che hanno contribuito, data la bellezza degli arbusti, alla nomina di Riserva Naturale secondo decreto ministeriale del 1977.

Cosa vedere e cosa fare a Pinarella

Il centro di Pinarella - il cui nome deriva da “piccola pineta” - si compone di case, negozi e ristoranti inframezzati da ampie zone a esclusiva fruizione pedonale, in linea con le caratteristiche di una località dall’accentuato carattere turistico, acquisito tuttavia non prima del secondo dopoguerra a causa dell’esigenza di sfruttare la zona pinetale per la legna e la terra per le attività agricole.

Con i suoi attuali 4.762 abitanti, Pinarella ha beneficiato di un incremento strutturale volto all’accoglienza dei villeggianti, dove l’impianto urbanistico si è potuto adattare nel tempo all’introduzione progressiva di colonie, pensioni, hotel (in prevalenza 3 stelle), e ancora case vacanza, diversi campeggi, esercizi pubblici, un grande polo commerciale per lo shopping e, naturalmente, stabilimenti balneari attrezzatissimi che completano ad hoc l’offerta turistica, orientata su molteplici indirizzi che vanno dal balneare all’ecologico, dallo sportivo all’enogastronomico.

Proprio nello sport Pinarella aveva in tempi passati previsto una variegata differenziazione, ma a oggi si è deciso di portare avanti con priorità l’attività calcistica e il nuoto, praticabile non solo in mare ma anche nella piscina olimpionica che accoglie anche corsi di varie discipline.
Il clou della località è a ogni modo rappresentato dal fermento di spiaggia, litorale di sabbia finissima dove a divertirsi sono giovani, adulti, bambini e in genere nuclei familiari che includono tutte le classi d’età.

La cittadina va comunque vissuta anche oltre il tramonto e a questo proposito le soluzioni più moderne le propone Viale Italia, che costeggia la pineta e si presta a lunghe camminate, strusci di folla e vita mondana, confluendo in Piazza dell’Unità, elegante con la sua fontana.

A Pinarella è presente la Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù; all’interno della struttura religiosa s’estende lungo l’abside un grande affresco raffigurante proprio il Sacro Cuore di Gesù, realizzato nel 1966 dal pittore bresciano Vittorio Trainini; gli altari laterali si fregiano di due mosaici molto suggestivi, i quali introducono alla cappella della Sacra Famiglia a destra e la cappella dedicata a Sant’Antonio da Padova a sinistra. Infine, le formelle in scaiola-ceramica di Severi Giuliano di Sassuolo nobilitano l’edificio tributandone la presenza a monsignor Luigi Montanari e alle due catechiste Elodia Zoli e Teresina Ghiselli.

La spiaggia di Pinarella

Il vasto arenile di Pinarella si inserisce nel lungo fronte che unisce Cervia con Tagliata, l'ultima frazione del comune, sove una canale che separa le sabbie da quelle di Cesenatico, pone fine a oltre 5,5 km di spiaggia ininterrotta.

Le morbide sabbie offrono più di 100 metri di profondità, fornendo spazio sufficiente alla pratica di numerosi sport come beach volley e beach tennis.

Il mare che diventa gradualmente più profondo è ideale per le famiglie con bambini, che possono essere controllati a distanza con una certa serenità.
Una curiosità: quella di Pinarella è una delle spiagge della Riviera Romagnola che meglio conserva il suo caratere originario, specie nella sua porzione meridionale: una folta pineta alle spalle e nessuna protezione di scogli davanti al bagnasciuga, con acque quindi più ossigenate e più divertenti per gli appassionati di windsurf e kitesurf.

Eventi, sagre e manifestazioni

L’inizio della stagione turistica in primavera è propiziato da un evento assai partecipato che si svolge a marzo: parliamo della Fiera di San Giuseppe e della sua tradizionale Sagra della Seppia, nell’arco della quale si susseguono numerose iniziative di natura culturale, prevedendo però occasioni di gran spettacolo come la focarina e la sequela di fuochi d’artificio, e degustazioni enogastronomiche per tutti.
Fra aprile e maggio è poi di scena il Festival Internazionale degli Aquiloni, che si svolge per 10 giorni lungo la spiaggia.

Come arrivare a Pinarella

Pinarella è raggiungibile percorrendo la A14 con uscita a Cesena, da dove si svolta a destra in direzione mare, proseguendoo per 12 km fino all’imbocco della SS Adriatica verso Rimini.
La svolta successiva in via Lazio dopo 200 mt porta a destinazione.
Un percorso alternativo e panoramico è costituito dalla E45, che attraversa le saline di Cervia.

Scopri tutte le località balneari dell'Emilia-Romagna.
  •  
24 Novembre 2020 Visitare i luoghi di Nelson Mandela in Sudafrica ...

Pensare solo al Sudafrica in termini di parchi naturali e safari nelle ...

NOVITA' close