Cerca Hotel al miglior prezzo

Lido di Spina (Emilia-Romagna): il mare, la spiaggia e cosa vedere

Lido di Spina, guida alla visita: cosa fare e cosa vedere tra le sue attrazioni. Lido di Spina dove si trova? Cosa visitare nei dintorni, come arrivare e il meteo.

Il Lido di Spina, seppur vestito di una pineta fiorente che lo connoterebbe quale luogo ancora relativamente incontaminato, è fra i lidi della Riviera Romagnola il più residenziale, scandito da tracciati stradali che fiancheggiano una serie di ville e villette recanti la firma di celebri architetti.

Non mancano tuttavia alloggi alla portata di turisti che intendono soggiornare per la quindicina o l’intero mese, certi dell’alto livello garantito da strutture singole o condominiali la cui parola d’ordine è il comfort unito a un elevato grado di lusso godibile nella tranquillità di una località bagnata dal mare.

La spiaggia

Già, il mare: uno specchio azzurro s’infrange delicato sulla larga spiaggia di Spina cullando i desideri dei villeggianti, che la mattina beneficiano delle più attrezzate strutture del litorale, prolungando la propria giornata al pomeriggio fra un soffio di scirocco e il caldo bacio del sole estivo, terminando in bellezza la sera, quando brillano i quartieri incastonati nella Riviera e lusingano i negozi illuminati assolventi la voglia di shopping. C’è divertimento, la volontà di vivere la notte e tanti locali preposti ad accogliere un’utenza variegata, giovani, adulti, famiglie e bambini.

Non si pensi, però, che Lido di Spina – uno dei sette Lidi di Comacchio in provincia di Ferrara - non possa infondere la giusta quantità di impegno culturale: è proprio in questo che la località differisce rispetto alle limitrofe colleghe, ovvero la capacità di stimolare l’intelletto del turista sempre in attività cerebrale.

Cosa vedere e cosa fare a Lido di Spina

La moderna struttura del Museo d’Arte Contemporanea Remo Brindisi ospita dal 1973 collezioni dell’omonimo artista, in coabitazione con opere di valenti esponenti come Modigliani, Picasso, Dalì, Fontana, De Pisis, De Chirico, Morandi, Chagall, Guttuso e Boccioni, un insieme di eccellenze che hanno permesso alla casa museale di ottenere lo status di Museo di Qualità dall’Istituto per i Beni Culturali dell’Emilia Romagna.

Storicamente ispirato all’antica città portuale etrusca, Spina impera nella porzione più meridionale della striscia dei sette lidi, proprio dove ha inizio la Riserva Naturale delle Vene di Bellocchio, compresa nel Parco Regionale del Delta del Po, un articolato sistema di dune sabbiose, acquitrini salmastri, pinete e boschi di olivi e tamerici. Per questo motivo, per l'abbondanza di zanzare durante le fasi del tramonto, è consigliabile avere una buona scorta di repellente per insetti. Ovviamente prevale il lato più trendy della località, tanto legata a quella conformazione “a mangrovia” (cit. David Riondino), che inizialmente tende a disorientare il visitatore, ma che è prediletta dal gusto per la passeggiata mondana e lo struscio giovanile.

Un ulteriore punto a favore è costituito dal collegamento diretto al Lido degli Estensi e al celeberrimo Viale Carducci, epicentro commerciale di tutti i lidi zonali. I riconoscimenti conquistati a fronte dell’elevata qualità del mare e dei bagni parlano chiaro: fregiarsi di sette bandiere blu (2006, 2008 e dal 2011 al 2015) non capita davvero tutti i giorni. Lo spessore turistico e ricettivo si rivela dunque altissimo.

Eventi, sagre e manifestazioni

La diversificazione dell’offerta si traduce nel versatile approccio alla vacanza, possibile grazie ai bagni, appunto, al relax dell’abitazione immersa nel verde ma anche del camping e dei bungalow affittabili a prezzi ragionevoli.
Una curiosità: dal 1968 al 1974 il campeggio era collegato alla spiaggia da un raro esempio di seggiovia costiera, fu un esperimento che durò solo 7 anni ma che fu una innovazione assoluta nel modo del turismo balneare in Italia.

Alberghi, hotel e ostelli? Manco a dirlo, ce ne sono per tutti i gusti e… per tutte le tasche. In quanto a eventi, se ne citi uno su tutti, ossia Sapori da mare, manifestazione itinerante che delizia i partecipanti con la degustazione di prelibatezze ferraresi evinte dalla tradizione enogastronomica regionale, senza contare i vari concerti, festival musicali e manifestazioni organizzate con ospiti d’eccezione.

Come arrivare a Lido di Spina

Da nord si arriva a Lido di Spina tramite l’Autostrada del Sole A1, la A21 Torino-Piacenza e la A22 del Brennero, le cui uscite indirizzano sulla SS309 Romea che conduce ai lidi di Comacchio toccandoli tutti. Da sud, invece, si percorra la SS Adriatica 16, l’A14, l’A1 e la Superstrada E45 che collega Ravenna a Orte-Roma. L’Autobus linea 2 Comacchio-Lido di Spina è la più comoda e agevole insieme alle autolinee partenti da Bologna e dirette ai lidi di Comacchio.
  •  

News più lette

16 Aprile 2024 Gardaland 2024: novitą, spettacoli e attrazioni ...

Con l’arrivo della primavera, sabato 23 marzo 2024 ha riaperto Gardaland ...

NOVITA' close