Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Castagneto Carducci

Castagneto Carducci: il borgo, la marina e il Castello di Bolgheri e Donoratico

Pagina 1/2

Basta il nome del borgo per comprenderne la poesia e l’ambientazione: Castagneto Carducci, comune toscano in provincia di Livorno, è accarezzato da un folto bosco di castagni secolari e nelle sue strade, costellate di piccole meraviglie storico-artistiche, riecheggiano i versi del poeta che abitò qui da bambino per alcuni anni.

Ma la cittadina racchiude in realtà molto di più: popolata da quasi 9 mila abitanti, incastonata nel cuore lussureggiante della Maremma toscana livornese, Castagneto Carducci è una delle mete vacanziere più amate della cosiddetta Costa degli Etruschi. Adagiata in un territorio pianeggiante lungo il litorale, in corrispondenza dell’importante Riserva Faunistica di Bolgheri, si increspa leggermente nell’entroterra, dove la campagna disegna rilievi e colline. A separare l’abitato dal turchese del Mar Ligure ci sono pinete folte color smeraldo, fruscianti nella brezza fresca che profuma di sale.

Con un panorama così non stupisce che la risorsa economica più importante, per cittadina, sia il turismo balneare, forte di spiagge splendide insignite più volte della Bandiera Blu, a cui si aggiunge quello enogastronomico. Le cantine di Bolgheri, colme di vini pregiati, sono conosciute in tutto il mondo, e non è da meno la produzione di un delizioso olio extravergine d’oliva. Tra gli edifici più interessanti di Castagneto ci sono numerose chiese, come la propositura di San Lorenzo, di epoca medievale, ristrutturata all’inizio del Novecento con l’aggiunta di un campanile in stile neomedievale. Da vedere anche la chiesa del Santissimo Crocifisso, fondata nel XVI secolo e rifatta secondo le linee neogotiche nel 1912, e la chiesa della Madonna del Carmine, preceduta da un bel portico e affiancata da un campanile sempre di gusto neogotico, con all’interno un piccolo ma interessante museo di arte sacra.

Le piacevoli sorprese continuano nelle frazioni di Castagneto, in particolare a Bolgheri, dove si erge il famoso viale dei cipressi celebrato da Carducci nella celebre ode Davanti San Guido. Al culmine del viale c’è il Castello di Bolgheri, di origine medievale ma ristrutturato a più riprese col passare del tempo, mentre all’ingresso della località si erge la chiesa dei Santi Giacomo e Cristoforo, una delle testimonianze architettoniche più antiche della zona ma ristrutturata all’inizio del Novecento.

Nella frazione di Donoratico vale la pena di ammirare il castello, in posizione isolata in cima a un’altura, e la cappella ottocentesca della bella villa Serristori, mentre a Castiglioncello spiccano il maniero dell’VIII secolo e la chiesa di San Bernardo, costruita nel 1805.

... Pagina 2/2 ... Dal punto di vista del turismo balneare la zona più conosciuta di Castagneto è ovviamente la Marina di Castagneto, un vero e proprio paradiso per chi cerca vita all’aria aperta, paesaggi incantevoli e comodità. Ma la vita da spiaggia non è l’unica attrattiva della zona: qui non mancano gli edifici e le testimonianze storiche interessanti, come il Forte di Marina di Castagneto, di origine settecentesca, e l’elegante villa Margherita, eretta dai conti Della Ghgerardesca nei primi anni del XX secolo.

A breve distanza ci si può divertire nel grande parco tematico Cavallino Matto, con attrazioni spassose per ragazzi e famiglie, oppure nel Parco Letterario e Museo-Archivio Giosuè Carducci, che conserva tanto materiale interessante sulla vita e le opere del poeta. All’interno del parco ci sono diversi itinerari che toccano i luoghi più rappresentativi della sua biografia e più spesso ricordati nella sua produzione letteraria.

Per ristorarsi e rilassarsi non mancano le occasioni di festa: per tutto il mese di aprile, ad esempio, si svolge la rassegna enogastronomica “Castagneto a tavola”, con la degustazione di tante ricette tipiche gustose e di vini prelibati come il Sassicaia.

A favorire la vita di mare, il divertimento all’aria aperta e la crescita rigogliosa dei vitigni ci pensa il clima mite della zona, caratterizzato da temperature sempre piacevoli e sole generoso, sostituito da temporali fugaci soltanto in primavera e in autunno. Le temperature medie di gennaio, il mese più freddo, vanno da una minima di 2°C a una massima di 9°C, mentre in luglio e agosto si passa dai 17°C ai 30°C. Le precipitazioni, scarse in estate, in marzo e tra ottobre e dicembre raggiungono i 9 giorni di pioggia mensili.

Per arrivare a Castagneto Carducci ci sono diverse possibilità. Da nord a sud il comune è percorso dalla via Aurelia, mentre il casello autostradale più vicino è quello di Rosignano Marittimo, sull’autostrada A12. La stazione ferroviaria locale si trova nella frazione di Donoratico, sulla direttrice Livorno-Grosseto-Roma, mentre la stazione di Bolgheri è inclusa nel territorio comunale della vicina Bibbona. Gli aeroporti più vicini sono quello di Pisa, a 75 km circa, e quello di Firenze a 160 km.
loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close