Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Collodi

Collodi: il borgo, il parco di Pinocchio, il Giardino Garzoni e la Butterfly House

Pagina 1/2

C'era una volta...- Un re! - diranno subito i miei piccoli lettori. No ragazzi, avete sbagliato. C'era una volta un pezzo di legno.”

È vero, è fin troppo facile iniziare un articolo su Collodi con l'incipit di Pinocchio, ma non abbiamo saputo resistere alla tentazione. Questo perché Collodi, frazione di Pescia (provincia di Pistoia), è – e sarà per sempre – legato indissolubilmente alla figura del più famoso burattino di tutti i tempi.

La ragione di ciò risiede nel fatto che l'autore de Le Avventure di Pinocchio, il signor Carlo Lorenzini, scelse nel 1856 lo pseudonimo di Carlo Collodi, come omaggio alla madre e al paese in cui era nata e dove egli stesso aveva vissuto parte della sua infanzia.
La fiaba di Pinocchio, pubblicata per la prima volta nel 1881, è stata in seguito tradotto in oltre 220 lingue e con essa ha fatto il giro del mondo il nome di Collodi, dove migliaia di turisti ogni anno giungono per immergersi nel mondo fantastico del burattino dal naso lungo.

In effetti, Pinocchio è presente ovunque nel piccolo paesino toscano, dove vivono circa 3000 abitanti ormai abituati al continuo viavai di bambini e visitatori che sognano di esserlo. Il piccolo borgo – detto anche Castello di Collodi – sorse già in epoca medievale, presumibilmente nel XII secolo, sul fianco di una collina, dove ancora oggi è possibile ammirarne la caratteristica struttura militare medievale.

La sagoma della torre campanaria della chiesa romanica di San Bartolomeo spicca al di sopra dei tetti delle case strette le une alle altre che scendono verso valle, mentre a delimitare il borgo, più in basso, c'è la stupenda Villa Garzoni con il suo inconfondibile stile barocco. Nel borgo antico si può passeggiare tra i vicoli lastricati e le case in pietra a vista per godersi la tranquillità di un paese che sembra sospeso nel tempo, dove nemmeno i veicoli a motore possono girare.

Villa Garzoni, assieme al suo Storico Giardino Garzoni è classificata come monumento nazionale. Il giardino, in particolare, è un vero capolavoro d'estetica e di ingegneria idraulica realizzato nel Settecento: aiuole, terrazze, vasche, cascate, eleganti scalinate, vialetti, il labirinto, figure pittoresche e mitologiche formano un complesso davvero unico, che anche con il contributo dello Stato Italiano è stato restaurato nel 2007.

Dal 2015 qui si tiene anche la prima edizione del Flower Show di Primavera (1 maggio-2 giugno), mentre dal 2007 il Giardino Garzoni ospita anche la Butterfly House, o più semplicemente la Casa delle Farfalle, un edificio in vetro all'interno del quale è riprodotto un ambiente tropicale dove vivono e si riproducono decine di specie di farfalle in perfetta sintonia con le piante della serra, visitabile da marzo ad ottobre.

... Pagina 2/2 ... Date le ridotte dimensioni del paese di Collodi, non occorre fare molta strada per raggiungere la principale attrazione locale, ovvero il celeberrimo Parco di Pinocchio. Diversamente dai grandi parchi a tema dedicati a qualche personaggio delle fiabe sparsi per la Terra (tra gli ultimi in ordine di tempo ad avere aperto c'è il Parco del Piccolo Principe, in Francia), dove spesso la tecnologia gioca un ruolo primario nella creazione del mondo fantastico del eroe in questione, il Parco di Pinocchio affonda le proprie radici negli anni Cinquanta del Novecento e trova nella sua genuina semplicità tutto il suo fascino.

All'interno del parco si cammina girando tra i mosaici, i cespugli e i giochi ispirati alla storia del nostro burattino: c'è il percorso a sorperesa del Paese dei Balocchi, le giostre antiche, i racconti dei cantastorie, la visita al Museo di Pinocchio o alla Biblioteca Virtuale di Pinocchio, il pranzo all'Osteria del Gambero Rosso. Il parco è poi abitato dalle statue dei personaggi e dei luoghi della fiaba: la Fata Turchina, il Carabiniere, lo stesso Pinocchio, il Gatto e la Volpe, il Grillo Parlante, il Ciuchino, Geppetto dentro alla bocca del Grande Pescecane e tanti altri protagonisti delle Avventure di Pinocchio.

Visto che molti turisti scelgono di visitare tutte le attrazioni di Collodi, esiste la possibilità di acquistare biglietti cumulativi per il Parco di Pinocchio+Storico Giadino Garzoni+Butterfly House al prezzo di 21 euro in alta stagione (dal 28 febbraio al 2 novembre). Maggiori informazioni sul sito ufficiale.

Dal 2009, infine, accanto al parco e ben visibile lungo la strada, un'enorme statua di Pinocchio dà il benvenuto ai visitatori di Collodi: con i suoi 16 metri, si tratta del Pinocchio di legno più grande del mondo, creata da un'azienda svizzera su richiesta della Fondazione Nazionale Carlo Collodi, un ente che ha sede qui in paese dal 1962 e promuove la cultura dei bambini.

Come arrivare
Raggiungere Collodi è molto semplice: si trova a metà strada tra Lucca e Pistoia, non lontano da Montecatini Terme.
Da Firenze (o anche da Pistoia) si può viaggiare sull'A11 e uscire poi a Chiesina Uzzanese, continuando per Pescia. Da qui si trovano le indicazioni per Collodi.
Da Lucca, invece, basta seguire la Via Pesciatina, che conduce direttamente a Collodi.
Sia da Lucca che da Pescia (dove arriva il treno), esistono collegamenti diretti in autobus.

loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close