Cerca Hotel al miglior prezzo

Mattinata, estate nel mare del Gargano

Centro agro-turistico sito all'interno del Parco Nazionale del Gargano. Mattinata sorge su un terrazzo dal quale domina una fertile piana che sbocca sulla costa sud-orientale del promontorio. Il paesaggio, tipicamente mediterraneo, è caratterizzato da enormi distese di uliveti intervallati da mandorli e fichi d'India. Luminosa per quelle sue casette che le conferiscono un esotico aspetto orientale, Mattinata si adagia su due collinette, Castelluccio e Coppa della Madonna, offrendo uno splendido colpo d'occhio godibile raggiungendo il Gargano da Manfredonia. Il pittoresco insieme rende questo paese uno dei fiori all' occhiello del promontorio del Gargano, grazie ai suggestivi edifici bianchi con vista sulla baia sottostante, ma soprattutto alla sua incantevole costa coperta da pini e macchia mediterranea.

Il litorale, inizialmente piatto e sabbioso, muta in alte falesie e le spiagge, insinuate tra i suoi anfratti, risultano coperte di ciottoli e ghiaia. Il bianco e massiccio fronte calcareo si esalta nelle forme più audaci, ammantato da una vegetazione continuamente cangiante: dalla tipica macchia mediterranea ai fichi d'India, dai torreggianti pini d'Aleppo al rosmarino e al giallo vivo delle ginestre. Dalla strada e, soprattutto, dal mare, il tratto compreso tra la baia dei Mergoli e l'incantevole ed imponente scogliera di Vignanotica, regala visioni emozionanti, grandi scorci tra mare e bosco che culminano con la vista dei Faraglioni dei Mergoli, i due monoliti che, nel loro solitario splendore, rappresentano nel mondo il fascino della costa garganica. Nel tratto di costa che da Mattinata giunge a Vieste, probabilmente la più bella del Gargano, si avvicendano, inoltre, numerose grotte dall'indubbio fascino e dalle cromie incantevoli.

Accanto alle ricchezze naturalistiche, Mattinata serba anche prestigiosi tesori storico-archeologici tra i quali spiccano la Necropoli di Monte Saraceno, le ville romane di Agnuli e l'Abbazia Benedettina di Monte Sacro. Storicamente, i primi ad occupare il territorio di Mattinata furono i Matini, popolazione illirica della civiltà dei Dauni, insediatisi, tra l'VIII e il VII secolo a.c., nella piana e sullo sperone roccioso di Monte Matino, l'attuale Monte Saraceno dove è stata rinvenuta una necropoli. Qui, all'estremità del monte, sono incavate 500 tombe a forma di utero, riecheggianti il culto del ritorno alla vita prenatale, in cui i morti erano posti rannicchiati con gli oggetti a loro più cari. Le tombe, coperte da piastre in pietra, le "stele", sono sormontate da teste, scudi e falli che indicavano lo status del defunto. A ridosso del porticciolo, in località Agnuli, si trovano i resti di alcune domus nobiliari, datate tra il I e il V secolo d.C., da cui emerge una tecnica muraria costituita da un reticolato di piccoli mattoni a forma romboidale e pavimenti a spina di pesce. Infine, con la Necropoli di Monte Saraceno, le rovine del complesso della SS. Trinità sul Monte Sacro, eretto tra il V e il IX secolo, costituiscono il punto di maggiore interesse storico-archeologico di Mattinata. La grande area, più di 6.500 mq, testimonia il grande potere esercitato da questa Abbazia, che nel XII secolo controllava rilevanti possedimenti estesi ben oltre il Gargano.

Terminato il viaggio tra le tante spettacolari attrazioni della terra di Mattinata, potrete saziare ulteriormente lo vostra sete di bellezza e di conoscenza spostandovi negli interessanti dintorni garganici, tra cui vi sono notissime mete come San Giovanni Rotondo, dove visitare lo chiesa, il convento e lo tomba di San Pio da Pietrelcina, Monte Sant'Angelo, in cui è ubicato l'antico Santuario dell'apparizione di San Michele, lo rigogliosa Foresta Umbra con lo sua variegata flora e fauna, le Isole Tremiti dall'incantevole mare incontaminato nonchè i pittoreschi paesi dislocati lungo lo costa garganica.
  •  
loading...
01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close