Cerca Hotel al miglior prezzo

Fuscaldo e la sua Marina (Calabria): visita al borgo sul mare Tireno

Fuscaldo, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Appollaiato su una collina a 350 metri, Fuscaldo è un piccolo paese della costa tirrenica in provincia di Cosenza ubicato tra Paola, la città del grande eremita S. Francesco, e Guardia Piemontese, il piccolo borgo in cui ancor oggi si parla occitano, la lingua di quei valdesi che dal lontano Piemonte arrivarono fino in Calabria per sfuggire alle persecuzioni religiose. A metà strada tra il mare, il litorale si trova solo a 5 km, e la montagna che si alza nell'immediato entroterra per arrivare a cime anche di 1.000 metri, Fuscaldo è uno dei borghi meno conosciuti ma più suggestivi di tutta la Calabria occidentale.

La storia della regione

Incerte e, soprattutto, controverse, le origini del nome, anche se tra le più accreditate vi è quella che vorrebbe che derivasse dal latino "Fons Calidus" proprio in riferimento alle fonte di acqua calda che si trova in paese nei pressi del Convento di San Francesco. Sicuramente popolato fin dalle epoche remote, Fuscaldo diventa centro importante durante l'invasione longobarda operata tra il VI ed il IX secolo d.C., soprattutto grazie alla posizione dell'abitato in cima alla collina che permetteva una fortificazione naturale e la possibilità di dominare tutta la valle sottostante e la strada che collegava la costa all'entroterra. Sicuramente fu anche teatro di guerra durante le incursioni saracene, ma è dall'anno 1000 in poi che il destino di questo piccolo borgo si lega alla sorte delle varie famiglie nobiliari che lo governano nei secoli, quali i d'Angiò, i Ruffo di Montalto ed, infine, gli Spinelli che lo tennero fino all'eversione della feudalità.

La spiaggia di Marina di Fuscaldo

Suggestivi sono i panorami e gli affacci sul mare ed altrettanto affascinanti sono gli scenari naturali, dalle distese di ghiaia e sabbia di Marina di Fuscaldo alle zone boscose, ricche di ruscelli e di ampie radure del territorio collinare e montano. Diverse, dunque, le opportunità offerte al turista che decide di visitare questi luoghi: da una parte è possibile fare passeggiate nella natura per ammirare le bellezze del paesaggio rurale ed assaporare i gusti ed i profumi di una tradizione che vive dei frutti della terra, dall'altra non si può non apprezzare la stretta spiaggia di ciottoli e sabbia fine naturale ed il mare verde smeraldo in cui si tuffano scogliere che diventano mete perfette per gli amanti dello snorkeling. Sono garantiti, infine, tramonti mozzafiato che offrono spettacoli straordinari da ammirare dai vari punti panoramici dislocati sulla strada che porta al centro storico e sul Belvedere del Tirreno.

La visita ai monumenti della città

Ricca di fascino si presenta anche la passeggiata per le strette stradine e le ripide scalinate che s'inerpicano nel centro storico fino ad arrivare a Piazza Indipendenza, il cuore pulsante e panoramico di Fuscaldo, conosciuto anche come “Il Paese dei Cento Portali” per i numerosi portali tufacei decorati realizzati dai maestri scalpellini locali per i palazzi signorili che rendono prezioso il centro storico. Tra tutti di particolare pregio storico è la Casa di Vienna, quella in cui vide la luce Vienna d Fuscaldo, la madre del grande San Francesco di Paola, che oggi è diventata una casa di accoglienza per i pellegrini. L'Oasi di Vienna è ubicata vicino al Convento di San Francesco, grande complesso monastico che annovera una chiesa, due biblioteche ed un chiostro e rappresenta una delle testimonianze architettoniche più antiche di tutto il paese.

Sempre in pieno centro è possibile visitare la Chiesa Matrice, anch'essa molto antica e risalente all'XI/XII secolo, la Chiesa dell'Immacolata che con il suo altissimo campanile sorretto da 12 colonne di tufo incanta il turista che non si aspetta tanta imponenza, e sulla sommità della collina la Chiesa di San Giuseppe, in cui è possibile ammirare i dipinti di Giuseppe Maria Pascaletti.
A Fuscaldo Marina, invece, si trova la più semplice Chiesa di Santa Maria del Rosario, realizzata nel secolo scorso, all'interno della quale è possibile ammirare una bellissima pala d'altare e due dipinti del pittore napoletano Antonio Berté.

Come quasi tutti i paesi che affacciano sul mare anche Marina di Fuscaldo si presenta abbastanza disabitato durante i mesi invernali, anche a causa di una forte emigrazione degli abitanti che negli anni passati sono andati al nord a cercare maggior fortuna, ma si anima durante la stagione estiva, mesi dell'anno in cui tutto il territorio si prepara ad ospitare i turisti che trovano alloggia negli alberghi e nei Bed & Breakfast dislocati sia nel paese alto che sulla marina, attrezzata affinché i visitatori possano godere al meglio delle bellezze che le acque cristalline antistanti offrono. Molti i servizi a disposizione e le proposte enogastronomiche dei ristoranti caratteristici in cui è possibile spendere le serate a degustare piatti di pesce tipici a base di alici o di pasta fatta in casa.

Eventi e Manifestazioni

Le alici sono protagoniste anche del "Festival delle Alici", un evento annuale che richiama molti appassionati in cui è possibili degustare le “alici fuscaldesi” con l'accompagnamento di musica live e serate danzanti. Ormai consueto anche l'appuntamento con il “C'era una Volta”, una sorta di palio in cui i quattro quartieri del paese, A Cruce (la Croce), U Casteddro (il Catello), U Passo (il Passo) e A Porticeddra (la Porticella), si sfidano in tornei ad ambientazione medievale al suono di musica dal vivo dgustando i prodotti tipici proposti dai vari stand gastronomici.
Imperdibili sono anche le escursioni nel territorio circostante, prima fra tutte quella che porta a Paola, uno dei centri nevralgici della spiritualità calabrese, senza dimenticarsi di esplorare i sentieri che salgono sulla collina e presentano scenari naturali che sembrano scolpiti nel tempo o di organizzare qualche passeggiata più impegnativa in montagna.

Come arrivare

In auto. Percorrere l'Autostrada A3 SalernoReggio Calabria, uscire a Lagonegro Nord, per chi proviene da nord, o Falerna, per chi proviene da sud, e proseguire sulla SS 18 direzione Paola, fino al bivio che porta verso Fuscaldo.
In treno. Fuscaldo ha una piccola stazione ferroviaria sulla linea Battipaglia – Cosenza-
In aereo. L'aeroporto più vicino è quello di Lamezia Terme, a circa 70 km di distanza.
  •  

 Pubblicato da - 11 Ottobre 2016 - Riproduzione vietata

News più lette

close