Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Crabbia

Crabbia (Piemonte): sul lago d'Orta la frazione di Pettinasco

Pagina 1/2

Le rive del prezioso lago d’Orta pullula di graziose perle che reinterpretano un urbanesimo di “piccola taglia”, ristabilendo in qualche modo l’equilibrio fra il contesto cittadino e la cornice naturalistica ch’è paesaggio sconfinatamente bello e panorama collinare d’aura lacustre. Se Pettenasco impera arridendo alla ruralità campestre della sponda orientale in provincia di Novara, Crabbia aggiunge se non altro una significativa bandierina alla cartina zoomata del Piemonte, ergendosi a frazione che discreta urla a gran voce la propria intesa con il territorio riverberante palese bellezza.

Trattasi di un ameno villaggio dalle case addossate le une alle altre, piacevolmente abbarbicate a creare un gradevole agglomerato in cui trionfano antichi edifici e residenze eleganti costituenti nel loro insieme uno scenario di varietà raffinata e semplicità che non deve mai mancare come sottobosco abitativo.

La frazione lega la propria storia a quella del suo capoluogo ma possiede degli elementi distintivi che si identificano con manufatti architettonici essenziali ma dal forte richiamo simbolico: tra questi c’è l’Oratorio di San Martino, in verità un’esigua chiesetta a navata unica dall’elegante porticato, dentro la quale è custodita una pregevole pala d’altare ove emerge solitaria la raffigurazione di Sant’Anna, a cui la popolazione dimostra di essere molto devota dedicandole peraltro una festa estiva in bilico fra serietà religiosa e divertimento celebrativo.

Eventi, feste e manifestazioni

Tornando invece a San Martino, è egli realmente il santo protettore, tanto che a testimoniarlo sono un San Martino a Cavallo affrescato su un muro domiciliare e la Festa autunnale durante la quale si provvede a far benedire il pane per poi distribuirlo alle diverse famiglie di Crabbia.

In tema di divertimento, si aggiunge infine il Crabbia Street Fest, che si svolge di norma a inizio luglio mettendo in scena serale stand gastronomici, bancarelle di artigianato locale, concorsi e mostre che hanno l’obiettivo principale di dare risalto al paese in ogni suo aspetto.
Questa località ha un potenziale enorme che le permette di rendersi appetibile al turismo risultando avamposto evergreen tutto l’anno con una proposta che spazia a 360 gradi. Il vantaggio di affacciarsi sul lago non è da poco sia da un punto di vista climatico, sia per quanto concerne il blasone paesaggistico notevolmente enfatizzato.

Cosa fare, attività ed escursioni

Con queste prospettive di spicco, Crabbia ha dovuto celermente allinearsi alle esigenze degli avventori arricchendosi soprattutto a livello ricettivo e attrattivo. Prendiamo ad esempio il Camping Punta di Crabbia: occupa un punto strategico che offre molteplici possibilità all’ospite, una spiaggia privata sul lago dalle acque pulitissime e numerosi itinerari da sfruttare per compiere escursioni che arrivano a toccare tutti i borghi limitrofi, Orta San Giulio, ovviamente Pettenasco ma anche Pella e la cittadina di Omegna.
... Pagina 2/2 ...
Il soggiorno beneficia altresì di opportunità allettanti, la strada fino alla cima del Mottarone e le aree dedicate allo sport, sci nautico, parapendio, tennis e diving. Un soggiorno certamente coi fiocchi, che può trasformarsi in una dinamica divagazione che vede sempre Punta Crabbia come luogo prediletto per fruire del magnifico litorale e della spiaggetta utilizzata per l’attracco delle barche e punto di partenza per le immersioni subacquee.

Per i buongustai è a disposizione la rinomata Osteria San Martino, derivata da un antico edificio settecentesco completamente ristrutturato per sfoggiare una veste rustica alquanto gradita ai clienti. Qui la famiglia Martinelli ha pensato a tutto, imbastendo una cucina di alta qualità, regno di uno chef creativo, Sebastiano, demiurgo preciso di piatti della tradizione piemontese a volte fedelmente riprodotti, a volte rivisitati ma sempre utilizzanti prodotti di stagione. E’ dunque scontato un caldo consiglio: provate il menù, composto o à la carte.
Si è detto tutto su Crabbia, ma manca il passo finale: andarci.

Come arrivare a Crabbia

Si percorra in automobile l’Autostrada A26 con uscita a Borgomanero o a Gravellona Toce, poi ci si immetta nella SP 127 Pettenasco - Agrano o nella SR 229 Novara – Omegna; la stazione ferroviaria è a Pettenasco, servita dalla linea Novara – Domodossola; disponibile in autobus la linea Arona – Borgomanero – Omegna degli Autoservizi Comazzi; l’aeroporto più vicino è il Milano Malpensa distante ca. 65 km.


loading...
close