Cerca Hotel al miglior prezzo

Galzignano Terme, vacanza benessere nel Parco dei Colli Euganei

Pagina 1/2

Tra le pendici del Monte Rua e del Monte Gallo e la distesa della Pianura Padano-Veneta, a metà strada tra pendii aspri e campi coltivati che si perdono verso l’orizzonte, si inseriscono le curve dolci dei Colli Euganei. Qui, in un panorama sinuoso di velluto verde, sorge il piccolo comune di Galzignano Terme, il borgo più suggestivo e affascinante della zona.

Popolato da poco più di 4 mila abitanti, Galzignano Terme è un paese veneto in provincia di Padova, incastonato tra i comuni di Cinto Euganeo, Battaglia Terme, Montegrotto Terme e Torreglia. Spostandosi ancor più all’esterno si trova una costellazione di località storiche e artistiche di pregio, che fanno di Galzignano un’ottima base per esplorare la regione e non solo: Venezia, Padova, Mantova e Bologna sono solo alcune delle mete strategiche raggiungibili facilmente.

Ma la cittadella stessa, seppur piccola e timida, ha tantissimo da offrire ai visitatori. Innanzitutto è immersa in uno scenario d’eccezione: il Parco Regionale dei Colli Euganei, un patchwork di pascoli teneri, boschi folti che frusciano al vento, pendii rocciosi e placidi colli, dove le passeggiate e le pedalate in mountain bike riescono ad appassionare anche i meno sportivi.

Nella zona collinare di Galzignano ci sono gli appezzamenti coltivati, ma la vera ricchezza del comune sta sul fronte opposto, nella parte orientale della città: qui infatti, in località Civrana, la terra regala delle preziose sorgenti di acqua termale salso-bromo-iodica, usata per cure termali, fangoterapia, trattamenti di bellezza e terapie varie nel moderno complesso alberghiero di Galzignano.

Oltre al complesso termale vero e proprio, con le piscine e le strutture adibite alle cure, lo stabilimento alberghiero mette a disposizione degli ospiti un ampio campo da golf a nove buche. Questo, insieme alle ulteriori ventisette buche del vicino Golf Club di Padova, ha fatto guadagnare a Galzignano il soprannome di “Paese del Golf”.
... Pagina 2/2 ...
Ma le sorprese non finiscono qui: dopo aver assaporato l’aria pura del parco regionale e aver rigenerato l’organismo alle terme, il centro città aspetta impaziente gli amanti di storia, arte e cultura. Nel cuore di Galzignano, infatti, spiccano alcuni monumenti di pregio tra cui il Cenobio di Monte Orbieso, un antico monastero benedettino dedicata a Santa Maria Assunta ormai ridotto a rudere. L’attuale stato di abbandono non deve trarre in inganno: i registri testimoniano che un tempo, all’inizio del Cinquecento, il priorato possedeva un gran numero di ricchezze sui colli, tra cui arativi, vigne, boschi, frutteti e uliveti.

Da vedere anche la Chiesa di Santa Maria Assunta, realizzata nel 1674 su un preesistente edificio del XIII secolo, arricchita all’interno da una splendida tela raffigurante l’Assunta con due santi. Per completare la visita vale la pena di vedere il giardino di Villa Barbarigo a Valsanzibio, il Monastero benedettino di San Giovanni Battista sul Monte Venda realizzato nel XIII secolo, e l’Oratorio della Santissima Trinità costruito nel Trecento, custode di pregevoli affreschi. Infine, come ogni piccolo paese che si rispetti, anche Galzignano Terme vanta una ricca tradizione, testimoniata tuttora dai numerosi eventi e dalle manifestazioni che vengono organizzate in città nell’arco dell’anno. Tra gli eventi più caratteristici si segnalano la Sagra del Rosario, la prima domenica di ottobre, e il cosiddetto Palio dei Mussi, che si tiene in contemporanea alla sagra paesana e prevede una belle sfilata in costumi d’epoca, per rievocare la vittoria della Repubblica di Venezia contro i Turchi e Lepanto, nel 1571.

Per raggiungere Galzignano Terme si possono valutare diverse possibilità. Chi si muove in auto deve percorrere l’Autostrada A13 Padova-Bologna e uscire a Terme Euganee, seguire le indicazioni per Battaglia Terme quindi per Galzignano. Chi arriva dall’Autostrada A4 Milano-Venezia deve uscire a Padova Ovest e immettersi sulla tangenziale, uscire a Abano Terme e seguire i cartelli per Colli Euganei-Galzignano Terme. Chi sceglie il treno può scendere a Padova o a Terme Euganee, rispettivamente a 18 km e 12 km dalla meta, da cui si può prendere l’autobus o il taxi. L’aeroporto più vicino è quello di Venezia, a circa 50 km.

Giunti a destinazione si viene accolti da inverni rigidi e estati molto calde, spesso afose. Basti pensare che le temperature del mese più freddo, gennaio, vanno da una minima di -2°C a una massima di 6°C, mentre in luglio e agosto si passa dai 17°C ai 28°C. Le precipitazioni, distribuite in maniera piuttosto uniforme durante l’anno, hanno una portata maggiore in primavera e autunno, quando superano una media di 100 mm mensili. In estate sono frequenti i temporali rapidi e improvvisi, mentre la nebbia è un fenomeno diffuso tra l’autunno e l’inverno.
01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close