Cerca Hotel al miglior prezzo

Santa Venerina (Sicilia): visita alla cittadina ai piedi dell'Etna

Santa Venerina, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Per chi è alla ricerca di mete poco inflazionate, Santa Venerina rappresenta una località ideale, perfetta per ogni esigenza e diversificata in quanto a offerte di soggiorno.

Inquadramento geografico

La comodità costituisce l’aspetto certamente più evidente: il paese gode di una posizione geografica che in Sicilia lo colloca ad appena mezz’ora da esclusività territoriali come Taormina e Giardini Naxos, l’Etna poi si fa scorgere all’orizzonte ed è effettivamente a soli 25 minuti di strada, 15 in più rispetto alla costa, con l’aeroporto di Catania Fontanarossa praticamente a un palmo di mano, tradotto in 40 minuti. La ricettività è davvero… ricettiva: 159 posti letto distribuiti in 2 agriturismi, 8 bed & breakfast e 2 hotel, senza considerare campeggi e molteplici ristoranti per un bacino di utenza che supera ogni anno in scioltezza le 15.000 unità, in maggioranza stranieri che dimostrano di gradire non poco quanto Santa Venerina ha da regalare.

La Strada del Vino dell'Etna

Il wine tourism traina in maniera notevole, l’enogastronomia è difatti il motore alimentato da nettari etnei buonissimi, su tutti il Nerello Mascalese, insieme ai liquori che sono il risultato di una lunga tradizione di distillerie disseminate in quest’isola di piacevolezze da bere e da mangiare. Vino e distillati sono temi principi del Museo della Civiltà Enologica, a precedere per importanza il Museo del Palmento di stampo etnografico. Santa Venerina è una delle tappe della Strada del Vino dell'Etna.

Cosa vedere

Comune dal 1936, Santa Venerina è la cittadina delle parrocchiali, 8 nel solo centro storico e altri 4 disposte nell’abitato. Architettonicamente e artisticamente, questi edifici raccolgono elementi eclatanti per i quali vengono costantemente ammirate e visitate. La Chiesa Madre di Santa Venera è attiva dal 1749, palesa una facciata incredibilmente simmetrica e un campanile che ne ha viste tante, dal terremoto del 1879 alle numerose ricostruzioni che ne hanno completamente snaturato l’aspetto originario. Per fortuna l’interno non ha risentito troppo del terribile sisma e le opere contenute godono ancora di ottima salute, come il San Giuseppe affrescato da Pietro Paolo Vasta e l’Immacolata Concezione dipinta da suo figlio Alessandro.

Piazza Regina Elena vede il sorgere della Chiesa del Sacro Cuore di Gesù, struttura a tre navate eretta nel 1875 e interamente affrescata dall’artista Primo Panciroli con piccoli capolavori iconografici, l’Ascensione di Cristo e l’Ultima Cena a dominare la scena.

Nella frazione di Degale del Re, principale luogo di culto è la Chiesa di Maria Santissima Immacolata, che trova posto là dove nel ‘600 s’ergeva una semplice cappella sacramentale. La facciata neoclassica reca richiami esplicitamente barocchi e l’ambiente coperto custodisce un crocifisso settecentesco sovr’altare, una Sacra Famiglia dipinta e, infine, la pala d’altare di Giuseppe Zacco raffigurante Sant’Antonio Abate.

Interessante l’impianto estetico della Chiesa di Maria Santissima del Lume in località Linera, la cui facciata a triplice ingresso riesce a coniugare la modernità ottocentesca a sfumature gotiche e linee romaniche. Maestosa per disegno architettonico la Chiesa di Maria Santissima del Rosario che possiede l’elegante e raffinato simulacro della Madonna del Rosario (sempre a Linera come la Chiesa di Maria Vergine della Catena).

Eventi, sagre e manifestazioni

A tutte queste chiese corrispondono altrettante feste religiose, ma l’appuntamento clou dell’anno è con EnoEtna, la mostra mercato dei prodotti tipici agroalimentari, dell’artigianato e vetrina dei vini siciliani che si svolge in una quattro giorni di settembre. A febbraio imperversa il Carnevale, a dicembre il suggestivo Presepe Vivente.

Come arrivare

L’autostrada A18 conduce al casello di Giarre, da cui si imbocca la Statale per Santa Venerina; la stazione de paese si trova sulla linea ferroviaria Messina – Siracusa; l’aeroporto di Catania Fontanarossa è a soli 40 minuti dalla località.

  •  

News più lette