Cerca Hotel al miglior prezzo

Naaldwijk (Olanda): visitare la borsa dei fiori di FloraHolland

Naaldwijk, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Come fa una cittadina di poco più di 20.000 abitanti sostanzialmente priva di attrattive di carattere artistico ad essere conosciuta non solo in tutti i Paesi Bassi, ma bensì nel mondo intero? Per scoprirlo basta recarsi a Naaldwijk, piccolo insediamento del comune di Westland nello Zuid-Holland. La cittadina, infatti, è uno dei centri mondiali dell’orticultura e ospita ogni giorno la borsa dei fiori e delle piante, dove arrivano e partono essenze floreali di ogni genere dirette ai quattro angoli del pianeta. Al di fuori di essa, Naaldwijk ha l’aspetto di tanti altri tranquilli centri abitati olandesi, sebbene nei dintorni si estendano serre e coltivazioni a perdita d’occhio.

Il 1° gennaio 2008 Bloemenveiling Aalsmeer e l’ex FloraHolland si sono fuse formando un’unica compagnia sotto il medesimo nome di FloraHolland; grazie all’unione, la società è divenuta la più importante al mondo nel campo delle aste legate alla floricoltura. I mercati della cooperativa sono sei: oltre a Naaldwijk, ogni giorno le compravendite si tengono a Aalsmeer, Rijnsburg, Venlo, Bleiswijk e Eelde. In totale i dipendenti sparsi nelle varie sedi sono quasi 6.000, le piante vendute ogni anno 12 miliardi e il giro d’affari di oltre 4 miliardi di euro. Niente male per una compagnia nata appena 4 anni fa.

A Naaldwijk, come negli altri mercati, il meccanismo di vendita passa attraverso le cosiddette “auction room”, sale d’asta dove i compratori stabiliscono giornalmente il prezzo delle varie essenze mediante un dispositivo collegato a un maxischermo al centro del quale campeggia una sorta di enorme orologio (auction clock) sul quale sono indicati prezzi e quantità. Ogni giorno, mediante le aste, vengono venduti in tutto il mondo milioni di fiori e piante a prezzi in costante variazione; gli acquirenti sono generalmente grandi compagnie come supermercati, centri commerciali e multinazionali, ma non mancano anche i piccoli compratori locali.

La giornata dei dipendenti della borsa dei fiori di Naaldwijk comincia molto preso al mattino. Alle 4.00 gli ispettori preposti al controllo qualitativo delle piante eseguono accurate verifiche sui prodotti, in parte provenienti dalle serre del Westland, in parte importati da paesi molto lontani come il Kenya, l’Etiopia, Israele e il Sud America. Alle 6.00 in punto si aprono le sale d’aste e vengono messi in funzione gli auction clocks. Una volta venduti, i fiori passano attraverso enormi magazzini pieni zeppi di operai che, in un viavai continuo di muletti, predispongono le piante alla spedizione verso le rispettive destinazioni. Questo è probabilmente il ramo più pittoresco e interessante da osservare per un visitatore, che non potrà non rimanere a bocca aperta davanti alla mole di fiori che viene mossa quotidianamente. Usciti dai capannoni, i fiori vengono caricati sui camion e trasportati a destinazione per essere venduti in Germania, Repubblica Ceca, Russia, Inghilterra, solo per citare alcuni dei paesi che ogni giorno si riforniscono a Naaldwijk.

Visitare la borsa dei fiori di Naaldwijk è un’esperienza unica, irripetibile. Non c’è altro luogo al mondo nel quale si concentri un numero così elevato di piante e fiori, che insieme compongono una magnifica cornice di odori e colori. Per esplorare il complesso bastano un paio d’ore, ma si potrebbe rimanere un’intera mattinata ad osservare l’incessante viavai di muletti che impilano i fiori nei capannoni per consentirne il trasporto verso i mercati di vendita.

Per non disturbare l’attività dei dipendenti nei capannoni, la visita alla borsa dei fiori avviene ad un livello sopraelevato mediante grandi passerelle. Dopo l’ingresso, dove si pagano i 2 € del biglietto, si può assistere alle aste nelle auction room, da dove partono i nastri trasportatori preposti a trasportare le merci dalle sale d'asta ai capannoni refrigerati.

Naaldwijk si trova una cinquantina di chilometri a sud-ovest dell’Aeroporto di Amsterdam-Schiphol, comodamente raggiungibile dall’Italia grazie ai frequenti voli Easyjet in partenza da diverse città. In alternativa si può contare sul Rotterdam The Hague Airport, distante una mezz’ora di automobile. Per coronare l’itinerario floreale si possono visitare anche le vicine Aalsmeer (56 km a nord-est), Rijnsburg (36 km a nord-est) e Bleiswijk (32 km a est).

Per maggiori informazioni di carattere generale consultate il sito www.floraholland.com, mentre per sapere qualcosa in più sulla borsa dei fiori di Naaldwijk potete scrivere a naaldwijk@floraholland.nl o chiamare +31 (0)174 63 33 33

Provincia Zuid-Holland: www.zuid-holland.com
Ente Turismo Olandese:www.holland.com
  •  

News più lette

27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close