Cerca Hotel al miglior prezzo

Overijssel, vacanza in bicicletta nella provincia olandese

Pagina 1/2

Una vacanza in Olanda è fatta da ingredienti semplici: paesaggi ricchi di colori, campagne solcate da canali e spazzate dal vento, e ridenti cittadine rese spettacolari dalle tipiche e storiche case olandesi. Questo sono soprattutto le caratteristiche dell'Overijssel, provincia magnifica perfetta per una vacanza in bicicletta. Percorsa come dice il nome dal fiume Ijssel, questa regione vanta un'antica storia legata alle città anseatiche e ai commerci via mare che potevano risalire la via fluviale fino ai mercati cittadini. Ora gli ambienti fluviali sono percorsi dai turisti che vengono a godere di questi ambienti incontaminati, protetti da numerose riserve faunistiche e naturali.

Il nome di Overijssel è stato venne uilizzato per la prima volta nel 1528, mentre prima, la stessa regione veniva denominata con il nome di Oversticht, termine che includeva i territori del Twente, la terra di Vollenhove e il cosiddetto Salland. In questa data il vescovo di Utrecht cedette la Sticht (Utrecht) e la Oversticht a Carlo V, l'Imperatore del Sacro Romano Impero che possedeva anche il titolo di re dei Paesi Bassi, e divenne con questo atto il Signore di Overijssel, sancendo la nascita di questa provincia.

La regione divenne importante grazie alle potenti città della Lega Anseatica e cioè Zwolle, Kampen e Deventer, che insieme a Vollenhove e il Twente costituirono il parlamento di Overijssel. Oggi la provincia consta di tre regioni principali, il de Kop van Overijssel nella sua porzione settentrionale, il Twente in direzione sud-est e il Salland nella sua porzione più occidentale. I confini della provincia dell'Overijssel sono ad est con la Germania, a sud con la provincia olandese di Gelderland (Gheldria), mentre a nord è delimitato dal Drenthe e dalla Frisia, ad ovest invece tocca la provincia di Flevoland e il bacino marino dell'IJsselmeer.

C'è molto da vedere nell'Overijssel, oltre che gli ambienti naturali c'è molta storia ed arte da scoprire in ogni villaggio. Indubbiamente uno dei luoghi imperdiibili è la cosiddetta “Venezia del Nord” e cioè la cittadina di Giethoorn, Questa rilassata meta è molto amata dai turisti, anche perchè qui le automobili non possono essere utilizzate, rendendo particolarmente piacevole il clima della vacanza. Si tratta di una piccolo villaggio, appena 2.500 anime, ma la disposizione delle tipiche case con i tetti di paglia, lungo i canali, forniscono emozioni profonde a tutti i visitatori. Il villaggio sorge all'interno del Weerribben-Wieden, un famoso parco nazionale, costellato al suo interno da numerosi laghi. Oltre che dai canali Giethoorn è solcata da vari ponti e ponticelli (circa 150 attraversamenti) che rendono piuttosto fotogenico il villaggio.

Zwolle è un'altra importante meta della provincia, e in questo caso si tratta di una vera e propria città. Ha da raccontare il suo passato anseatico, ben visibile dalle cerchia di mura difensive, e dalle antiche facciate delle case del centro storico. E' una città ricca di verde, con tantissimi giardini, e percorsa da numerosi canali che disegnano una geometria a stella nel suo centro. Da vedere la zona del Sasserpoort, con la storica porta di ingresso alla cittè, il museo Stedelij, e un particolare museo su Babbo Natale, alias Santa Klaus, e cioè il Sinterklaasmuseum.

... Pagina 2/2 ... Anche la bella città di Deventer si affaccia sulle rive del fiume Ijssel, e vi accoglie con la sua ricca storia: antica città, tra le più storiche di tutta l'Olanda, è uno spettacolo da visitare con calma, passeggiando nel centro, ad esempio nel quartiere storico di Noordenbergkwartier. Da non perdere la visita alla chiesa di Lebuinus, che domina la skyline cittadina con il suo alto campanile, il suo Municipio e la casa più antica in mattoni di tutti i Paesi Bassi. Da visitaare inoltre c'è il particolare Museo dei Giocattoli, ed un interessante Museo della Storia. Deventer è una città culturale, ad esempio in agosto si svolge la più grande fiera del libro di tutta Europa, come non è da perdere il Charles Dickens Festival che si svolge sotto a Natale.

Un celebre itinerario in questa provincia è quello che unisce tutte e sette le città ansaetiche, dette le Hanzesteden, che includono, oltre a Zwolle e Deventer, Kampen, Hasselt, Hattem, Doesburg e Zutphen. Vengono unite tra loro dai magici paesaggi del fiume Ijssel che accompagna i visitatori con i suoi verdi paesaggi. Il modo migliore per compiere il tour delle Hanzesteden è la bicicletta: una buona idea è quella di noleggiarle e compiere delle visite godendosi sia tutto ciò che le città hanno da offrire, tra cui un'ottima gastronomia, e godere dei paesaggi delle campagne, che variano tra zone verdi ricche di boschi, aree umide dove fare birdwatching, e zone con dune di sabbia.

Tra le terre umide da non perdere quelle del Parco Nazionale di Weerribben-Wieden, una grande zona paludosa ricca di una natura incontaminata. In realtà qui nel passato veniva estratta la torba, e alcune morfologie del paesaggio derivano proprio dalle attività estrattiva che hanno causato buche e depressioni, ora trasformate il laghi e paludi. Questi paesaggi umidi si possono visitare in canoa, e danno l'occasione di fare avvistamenti di varie specie di uccelli e di animali selvatici come i cervi. Se poi unite la sua vicinanza alla splendida città acquatica di Giethoorn, questo parco sarà sicuramente una tappa importante del vostro viaggio nell'Overijssel.

La provincia di Overijssel è anche una meta ideale per le famiglie, ci sono numerose possibilità di divertimento, come ad esempio il Parco Avventura di Hellendoorn, che apre da aprile e ottobre e offre numerose attrazioni e giostre. A Slagharen si trova un parco a tema che funge anche da resort ed è ideale per chi ha bambini che si divertiranno tra le varie attrazioni che lo rendono uno dei parchi a tema più importanti dei Paesi Bassi.

Il clima della provincia dell'Overijssel è tipicamente olandese, e cioè caratterizzato da una buona ventilazione, e senza eccessi di temperatura, sia come valori massimi che minimi. In estate la colonnina di mercurio raggiunge i 21-23 °C, con minime che si posizionano intorno ai 12 °C. In inverno le minime possono risultare mediamente intorno a -1°C a gennaio e febbraio, con massime che da dicembre a inizio marzo si mantengono in media tra i 4 e 6°C. Le piogge possono cadere lungo tutto l'arco dell'anno, con punte intorno ai 70-75 mm nei mesi autunnali.
loading...
29 Aprile 2017 Bandiere verdi 2017: le spiagge per bambini ...

Vacanze al mare in Italia con i bambini? Tornano i consigli dei Piedatri ...

NOVITA' close