Cerca Hotel al miglior prezzo

La regione del Norrbotten, tra ghiacciai, foreste, trekking e l'aurora boreale

Svezia, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Anche l'Europa può ancora regalare un senso d'avventura e di scoperta, sensazioni che a torto s'immaginano quali prerogative uniche del continente africano, delle lontane americhe e dell'estremo oriente. E invece siamo in Svezia, nelle sua remota regione settentrionale, al di là del Circolo Polare Artico, dove bastano montagne di appena 2.000 m di quota per creare scenari grandiosi che non hanno nulla da invidiare a quelli delle nostre grandi Alpi. Siamo nella affascinante lapponia svedese.

Per arrivare in Norrbotten il modo più comodo è decisamente per via aerea: dagli areoporti di Goteborg e Stoccolma partono voli di varie compagnie (SAS - Swedline - Skyways- etc.) e per i principali areoporti della regione quali Arvidsjaur, Gällivare Swedline, Kiruna, Luleå e Pajala. La durata del viaggio è di circa un ora. In alternativa ci sono comodi treni delle compagnie Connex e Inlandsbanan, ma a questo punta la vostra vacanza deve mettere in conto un paio di giornate di viaggio anche se il confort e i paesaggi visti dal treno hanno un fascino tutto particolare.

Cosa fare in Norrbotten? Il paesaggio della Lapponia svedese è molto vario, si passa dalle coste sabbiose del Baltico, alle zone umide del Tornedalen, al confine con la Finlandia, le zone interne ricche di foreste e di fiumi fino ad arrivare alle regioni montuose dove il terreno è perennemente gelato (permafrost) e il paesaggio è magnifico di valli, ghiacciai e laghi sui quali volteggioano magnifi esemplari di aquile.

E' Kiruna il cuore della regione montuosa, in mezzo alle splendide montagne la città mineraria sta rivivendo una nuova stagione di popolarità grazie al turismo. Uno dei luoghi più remoti del continente europeo, Kiruna è celebre per il suo Hotel di ghiaccio (Icehotel) dove si può provare la gelida sensazione di dormire dentro una camera fatta al 100% di ghiaccio, letto compreso. Qui il paesaggio invernale è stupefacente, quando in pieno inverno anche le poche ore di luce risultano in un debole crepuscolo. In estate invece le notti diventano bianche ed intorno al solstiizio d'estate, fino a metà Luglio circa si può ammirare lo spettacolo del sole di mezzanotte, quando il sole non tramonta mai.

Verso la costa si trova Haparanda, regina del rafting grazie alla famose rapide di Kukkolaforsen. Ancora più vicino al Baltico sorge Kalix dove l'omonimo fiume sfocia nel Baltico. Qui i locali amano bagnarsi lungo le coste sabbiose, tra arcipelaghi di piccole isole: il consiglio de IlTurista è quello di pensarci bene prima di affrontare questa esperienza "intensa". Specie a inizio estate le acque del fiume e quelle del mare hanno temperature che solo un fisico lappone riescono ad affrontare senza traumi particolari!

  •  
close