Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Villefranche-sur-Mer

Villefranche sur Mer (Costa Azzurra): vacanza sulle sue spiagge

Pagina 1/2

Ha quasi 7000 abitanti la cittadina di Villefranche-sur-Mer (Villafranca Marittima, in italiano), un delizioso comune del dipartimento delle Alpi Marittime situato circa 6 km ad est di Nizza e 15 km a sud-ovest del Principato di Monaco.

La città si inerpica sulle colline che abbracciano la baia, raggiungendo un’altitudine di 520 metri s.l.m. in corrispondenza del Mont-Leuze. Da qui si può godere lo spettacolo, frutto del lavoro dell’uomo sulla bellezza della natura, delle tre Corniches, le strade principali che collegano Nizza all’Italia passando per Villefranche attraverso i rilievi circostanti.

Storia

La cittadina fu fondata ufficialmente nel XIII secolo, ma il villaggio esisteva già da molto prima. Fin dall'antichità, la baia di Villefranche è considerata uno dei porti naturali più profondi del Mediterraneo, riparo sicuro per navi di tutte le dimensioni e conosciuta per questo anche dai marinai romani.
In epoca medievale Villefranche fece parte del Ducato di Savoia, ed era da qui che partivano le navi per la battaglia di Lepanto contro gli Ottomani.

In epoca più recente, data la vicinanza con l'Italia, non è difficile capire come il legame con il nostro paese sia sempre stato molto forte; fino al 1860 la cittadina si chiamava ancora Villafranca Marittima, ma nel 1861 il Regno di Sardegna cedette quasi tutta la Contea di Nizza alla Francia.
Eppure, tra il 1942 e il 1943 Villefranche fu di nuovo italiana, per poi passare sotto l'occupazione tedesca. Solo nel 1945 l’antica contea tornò nelle mani francesi.

Cosa vedere a Villefranche-sur-Mer

Oggi chi raggiunge Villefranche-sur-Mer si trova di fronte a una località dominata dall’oro chiaro delle lunghe spiagge sabbiose, costellate di caffè e ristoranti accoglienti, e dal cuore antico costituito dalla zona detta vieille ville, la città vecchia. Di questo quartiere si può cogliere l’inalterato fascino dei tetti rossi che si incendiano nell’ora del tramonto e della chiesa con il suo fedele campanile che si staglia contro il cielo.

Tipicamente medievali sono le stradine tortuose rese irregolari dai ciottoli, che si addentrano tra le case ravvicinate passando al di sotto degli archi a volta. Chi ama i passeggiare con calma, scattando fotografie o anche solo lasciando vagare lo sguardo verso l’orizzonte, può percorrere la tradizionale Promenade des Marinières, la passeggiata dei marinai, che scorre di fronte al mare raggiungendo la parte settentrionale della baia.

Nel cuore della città vecchia ci si imbatte nella chiesa di Saint-Michel, edificata nel 1750 in stile italiano barocco, nell’esatta posizione in cui precedentemente era esistita una più modesta chiesetta del XIV secolo. La costruzione ospita diverse opere d’arte, in particolare un grande ritratto di San Michele collocato sopra al bell’altare marmoreo; una scultura raffigurante il Cristo del XVIII secolo a grandezza naturale; infine una statua policroma realizzata in legno di San Rocco. Non meno interessante è il grande organo costruito dai fratelli Grinda nel 1790, il più antico dell’intera Contea di Nizza ad essere ancora in uso. Nel 1990 la chiesa è stata inclusa tra i siti storici della Francia.

... Pagina 2/2 ... Anche la Cappella Saint-Pierre risale al XIV secolo, ma per lungo tempo non è servita all’uso per cui era stata concepita: tra l'Ottocento e il Novecento, infatti, la cappella servì da magazzino per le reti dei pescatori e per le loro attrezzature da lavoro. Soltanto nel 1957 venne recuperata e abbellita con i dipinti di Jean Cocteau raffiguranti le vite dei santi.

Dalle colline che circondano Villefranche-sur-Mer si può godere di una splendida vista su Cap Ferrat e sulla costa orientale verso l’Italia.

Tra i musei in paese ricordiamo la Collection Roux, un'originale raccolta di figurine in ceramica che rappresentano le scene della vita quotidiana locale nel periodo medievale e del Rinascimento, ma anche il Museo Volti presso la cittadella fortificata e il Musée des maquettes marines, con modellini di navi da guerra e armi di tutte le epoche.

A confermare l’importanza della tradizione navale della città c’è l’usuale battaglia navale fiorita, che si svolge in febbraio nel porto di Vilefranche-sur-Mer e consiste in una sfilata di pointus, le caratteristiche imbarcazioni del sud della Francia, agghindate di ghirlande di fiori locali.

Spiagge di Villefranche-sur-Mer

In paese ci sono quattro spiagge, tutte molto frequentate. Da ovest ad est, sono conosciute rispettivamente con i nomi di spiaggia della Darse (spiaggia di ciottoli, accessibile dal Chemin du lazaret), la plage des Marinières (la principale, in pieno centro, lunga 700 metri), la plage de l’Ange Gardien (più piccola, di ghiaino) e infine la spiaggia del Grasseuil, con i suoi ciottoli, il porticciolo privato e un fascino discreto.

Clima

La presenza del mare fa sì che il clima di questa zona si presenti mite in ogni periodo dell’anno, tanto che il turismo rimane attivo anche nel periodo invernale, quando i francesi provenienti dalle zone interne del paese hanno voglia di assaporare l’atmosfera mediterranea della Costa Azzurra.
I mesi più freddi sono novembre, dicembre e gennaio, durante i quali le temperature si mantengono comunque tra i 6°C delle medie minime e i 16°C di massima. Luglio e agosto, invece, sono i mesi più caldi e le temperature oscillano tra i 20°C delle minime e i 32°C delle massime.

Come arrivare a Villefranche-sur-Mer

Da Ventimiglia sono solo 38 i km di viaggio in auto per arrivare a destinazione.
Chi si muove in aereo può fare riferimento all'Aeroporto di Nizza Costa Azzurra (Aéroport de Nice Côte d'Azur), a 15 km circa dalla cittadina.

Chi preferisce il treno dall'Italia, può servirsi della linea Genova-Ventimiglia-Nizza che collega le principali città del litorale. Anche a livello locale esistono collegamenti ferroviari regionali tra Nizza, Villefranche-sur-Mer, Beaulieu, Eze-sur-Mer, Cap-d'Ail e Monte Carlo, con servizio regolare che garantisce corse durante tutta la giornata.

loading...
close