Cerca Hotel al miglior prezzo

Treviri (Trier), nella cittą pił antica della Germania

La città di Treviri (Trier in tedesco) si trova lungo il corso del fiume Mosella (Mosel), nel Land della Renania-Palatinato, a pochi chilometri dal confine con il Lussemburgo.

Si tratta di una delle città più antiche della Germania; fu infatti fondata con il nome di Augusta Treverorum dai Romani nell'anno 16 a.C., come si può chiaramente vedere nei tanti siti archeologici di quell'epoca che ancora conserva.
Lo sviluppo che ne seguì fu talmente rapido che ben presto divenne la capitale di una provincia della Gallia e successivamente anche residenza di Costantino.
In epoca più recente, agli inizi del XIX secolo, a Treviri nacque anche il grande filosofo Karl Marx.

Non è un caso, quindi, che l'UNESCO abbia deciso, nel 1986, di dichiarare l'immenso complesso artistico, architettonico e culturale del periodo romano come Patrimonio dell'Umanità.

Cosa vedere a Treviri

Treviri conta oggi circa 110.000 abitanti, di cui oltre 20.000 studenti presso la locale università. A dispetto delle ridotte dimensioni, sono veramente numerosi i siti d'interesse turistico da visitare nella zona del centro storico. Fortunatamente il centro è in gran parte pedonale e consente quindi di prendersi il giusto tempo per spostarsi da un luogo all'altro, godendosi l'atmosfera vivace e la bellezza degli edifici locali.

La piazza principale è conosciuta con il nome di Hauptmarkt, al cui centro svetta una fontana del XVI secolo. Tutt'attorno alla piazza, si susseguono edifici di varie epoche come la Sankt-Gangolf-Kirche, una chiesa gotica quattrocentesca, o la bella Rotes Haus e l'attigua Steipe, che ospita anche un Museo del Giocattolo (Spielzeugmuseum).

Lo splendido duomo (Dom) di Trier si affaccia su una piazza in Liebfrauenstraße; l'aspetto richiama quasi più quello di una fortezza che non di un luogo di culto. Fa inoltre parte del grandioso complesso – che comprende anche il Domschatz e il Bischöflisches Dom-und Diözesanmuseum – l'adiacente Liebfrauenbasilika, una delle più antiche chiese gotiche di tutta la Germania.

Sempre in tema di chiese, segnaliamo la Konstantin Basilika (o Basilica Palatina di Costantino), una struttura del IV secolo che, al momento della costruzione, era la più grande tra le basiliche ad aula unica coperta, nonché l'unica di questo genere ad essere giunta pressoché intatta fino ad oggi. L'edificio in mattoni ha dimensioni veramente notevoli: il suo interno misura infatti 67 x 20 metri, e tocca la ragguardevole altezza di 36 metri.

Non si tratta ovviamente dell'unico gioiello d'epoca romana; basti pensare, ad esempio, alla Porta Nigra, posta all'estremità settentrionale del centro, che vale probabilmente da sola il viaggio a Trier: questa enorme porta romana in pietra arenaria risale al II secolo d.C. ed è ancora in piedi grazie alla sapiente tecnica di costruzione dell'epoca. Tutt'ora attraversabile a piedi dai cittadini, è considerata la più grande porta romana esistente a nord delle Alpi.

Come in qualsiasi località romana, anche a Treviri non potevano mancare le terme: i bagni delle Kaiserthermen sorgono nella zona meridionale di un grande giardino – il Palastgarten – e sono una delle strutture più suggestive della città. Nella parte opposta del giardino, sul lato settentrionale, sorge invece il Palazzo dei Principi Elettori (Kurfürstliches Palais).
Altre terme romane, più piccole e di più recente scoperta, si trovano invece riparate da un cubo di vetro in Viehmarktplatz.

Non sono solo questi, tuttavia, gli unici esempi della presenza romana in città; non poteva infatti mancare anche un anfiteatro, che come da tradizione ospitava i combattimenti tra gladiatori o con gli animali, e che aveva una capienza di 20.000 posti a sedere. L'anfiteatro romano è visibile oggi in Olewiger Straße, a sud-est del centro, proprio ai piedi della collina di Petrisberg.
Nel lato opposto del centro, cioè ad ovest, la Mosella è attravesata da un ponte – il Römerbrücke – che poggia sui pilastri originali posati dai romani nel II secolo d.C.; il resto del ponte è stato modificato nel corso dei secoli, ma alcune arcate sono comunque di epoca medievale.

In città, con un tale patrimonio storico, non potevano mancare ovviamente i musei: tra i più ricchi ed interessanti segnaliamo il Rheinisches Landesmuseum, un museo archeologico che ripercorre le tappe e la vita dell'epoca romana ad Augusta Treverorum, situato lungo il lato orientale del Palastgarten, e lo Stadtmuseum Simeonstift, che racconta la storia locale ed è situato in una struttura che in passato funse da monastero, proprio a fianco della Porta Nigra.
Trovandoci nella città natale di Karl Max, è chiaramente visitabile anche la casa in cui il filosofo nacque il 5 maggio 1918: la Karl Marx Haus è una casa-museo ospitata in un edificio barocco settecentesco situato al civico 10 di Brückenstraße, non distante dalle terme di Viehmarktplatz.

Treviri sorge in una regione famosa per la sua produzione vinicola; sulla collina di Petrisberg, nei pressi dell'anfiteatro, è possibile percorrere il Sentiero della Cultura del Vino (Weinkulturpfad), che si inoltre per più di 1,5 km tra le coltivazioni fino a giungere ad Olewig. In alternativa, è possibile anche partecipare a una delle tante escursioni in bici lungo le piste ciclabili che costeggiano la Mosella ed altri fiumi; uno dei tragitti più frequentati è il Mosel-Radweg, che raggiunge la Francia.

Ricordiamo infine che ogni anno, a dicembre, a Treviri si svolge – come da tradizione teutonica – un importante Christkindlmarkt, il mercatino di Natale di Trier.

Come arrivare

Treviri si trova a 15 km in linea d'aria dal confine con il Lussemburgo ed è comodamente raggiungibile in auto o in treno. La locale stazione è infatti ben collegata alle città di Saarbrücken, Coblenza e lo stesso Lussemburgo.
Ricordiamo infine che tra le più vicine grandi città tedesche servite da aeroporti internazionali ci sono Francoforte (240 km) e Colonia (190 km).
  •  
close