Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Breisach am Rhein

Breisach am Rhein: la città, il Reno e il Münsterberg

Pagina 1/2

Breisach am Rhein, come suggerisce il nome, si affaccia alle rive del fiume Reno ed è in bilico sul confine tedesco con la vicina Francia, nel land del Baden-Württemberg. La natura verdeggiante, con la sua ricchissima tavolozza di verdi freschi, intensi o cupi, fa da sfondo alla bella cittadina di 17 mila abitanti, baciata dal sole più di tante altre località della Germania.

Il punto di partenza ottimale per l’esplorazione di Breisach è la vivace Markplatz, la Piazza del Mercato, da cui si può vedere in lontananza la cattedrale di St.Stefano, importante simbolo cittadino, e ammirare da vicino la ben più recente fontana Europabrunnen, realizzata nel 1962 in ricordo del referendum con cui, nel 1950, gli abitanti del posto si dissero favorevoli alla creazione del primo stato europeo.

Scivolando lungo la Rheinstraße, la Strada sul Reno, si sfocia nella piazza Gutgesellentor, dove si apre l’omonima porta che conduce oltre le antiche mura del 1300. Da qui parte la salita che, lungo il colle, conduce ai piedi della cattedrale. La St. Stephanus Munster è un armonico connubio di stili differenti, dal romanico all’alto-gotico, ben rappresentato dal coro che si slancia verso il cielo, sino al tardo-gotico del vestibolo. Un ricco repertorio di opere d’arte di pregio fa bella mostra di sé all’interno della struttura, in un tripudio di materiali diversi che spaziano dal legno al metallo, dall’arenaria all’argento.

Proprio al di fuori della chiesa, di fronte all’ingresso, sorge la sede del Municipio, ricostruita nel 1953 in seguito ai gravi danni riportati durante la seconda guerra mondiale, con la sua facciata piena di stemmi antichi. A pochi passi dal Municipio, muovendosi lungo il Viale del Pozzo, si incontra la Radbrunnenturm, ovvero la Torre del Pozzo Rotondo, costruita nel XIII secolo con lo scopo di rifornire d’acqua la città e oggi utilizzata spesso per concerti e spettacoli tradizionali, ad esempio durante il carnevale.

Continuando sullo stesso viale si arriva alla Piazza del Castello: il castello in questione, a dire il vero, fu distrutto nel XVIII secolo e oggi, al posto della torre originaria, sorge la Torre Tulla. Ai piedi di essa, ogni anno, si svolgono numerose rappresentazioni teatrali all’aria aperta.

... Pagina 2/2 ... Da qui si può proseguire lungo la Lange Weg, una strada che costeggia le antiche mura e ci porta al cospetto della Rheintor, la Porta del Reno, fatta realizzare nel 1675 da Vauban per volere di Luigi XIV, che desiderava una sorta di arco di trionfo per celebrare la nuova fortificazione di Breisach.

A questo punto si possono scegliere due percorsi alternativi per tornare alla Markplatz, da cui l’escursione è partita, entrambi interessanti: da una parte si costeggia il porto fluviale, dove gli yacht si lasciano cullare dalle increspature dell’acqua e i battelli portano i turisti a spasso sul Reno; dall’altra si percorre l’antica Via degli Ebrei, la Judengasse, dove si ergeva l’antica Sinagoga distrutta nel 1938.

A Breisach non mancano poi le occasioni di svago e di festa: oltre alle già citate rappresentazioni teatrali, che si svolgono ogni anno da giugno a ottobre e prevedono due rassegne differenziate per adulti e ragazzi, largo spazio è lasciato alla cultura del vino. La prelibata bevanda è infatti prodotta in grande quantità, e soprattutto qualità, nelle vigne del territorio circostante: per questo motivo da marzo a novembre, nelle cantine e nelle enoteche cittadine, un percorso di assaggi e degustazioni delizierà i palati dei più esigenti, mentre nelle piazze le sagre eno-gastronomiche accompagnano al vino le vivande caratteristiche della cucina locale.

Le principali manifestazioni si svolgono dunque in estate, ad eccezione dei suggestivi mercatini natalizi che invadono la città con la loro atmosfera magica e bambina. Il clima estivo è infatti molto piacevole e adatto per passeggiare all’aperto: il mese più caldo, luglio, ha una temperatura media minima di 13°C e una massima di 25°C, e anche quando il sole è alto nel cielo non diventa mai afoso o sgradevole. In inverno le temperature scendono notevolmente: in gennaio si va dai -4°C di minima ai 2°C di massima, ma l’atmosfera è scaldata spesso dallo spettacolo della neve e dalle bancarelle colme di prodotti tradizionali. Le piogge si distribuiscono i maniera abbastanza regolare durante l’anno: la media è di 14 giorni piovosi mensili, con un picco di 18 giorni nel mese di gennaio.

Chi desidera raggiungere Breisach am Rhein dall’Italia può servirsi dell’aereo e atterrare a Freiburg im Breisgau, a 30 km, o a Basilea, a 70 km. Una volta atterrati si può fare affidamento su un’efficiente rete ferroviaria, un buon servizio autobus o, in alternativa, si può noleggiare un’automobile per arrivare a destinazione. Foto wikipedia, cortesia: Taxiarchos228,Finther,
01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittà World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close