Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Baviera

Algovia: tour della regione tra storia, arte, cultura e natura

Pagina 1/2

Città piene di storia, arte e cultura a profusione, una natura sconfinata, benessere termale e un calendario ricco di eventi: non c’è da meravigliarsi che l’Algovia, la regione sud-orientale della Baviera, sia una delle mete turistiche più amate di tutta la Germania.

In ogni stagione questo angolo di Baviera dà il meglio di sé. Il variegato paesaggio dell’Algovia sprigiona un fascino particolare, grazie a un alternarsi di prati alpini e verdi foreste, dolci colline e maestose vette, romantiche valli e laghi cristallini. Uno spettacolo unico e imperdibile per gli appassionati delle vacanze attive, dagli sportivi più accaniti ai semplici amanti della natura, dalle famiglie con bambini ai biker, dai simpatizzanti dello scarpone ai fun degli sport acquatici, del golf o del parapendio. Neanche a chi ama gli sport invernali mancheranno le occasioni per scatenarsi nelle numerose stazioni sciistiche di tutte le dimensioni e livelli di difficoltà, ideali per praticare sci da discesa, da fondo o snowboard.

In mezzo alla natura dell’Algovia si incastona un ricco patrimonio artistico-culturale. I famosissimi castelli di Neuschwanstein e Hohenschwangau si trovano qui. Città imperiali, ecclesiastiche o antiche colonie romane fanno mostra di magnifiche testimonianze di un radioso passato, racchiuso all’interno delle proprie mura e dei musei. Kempten, Memmingen, Kaufbeuren, Füssen e Ottobeuren, solo per citarne alcune, combinano un patrimonio storico al loro volto più moderno e vitale. E ancora cattedrali, chiese gotiche e romaniche e monasteri a testimoniare la ricchezza artistica di questa terra.

Ma in Algovia non è solo la storia ad avere radici profonde. Anche la salute e il benessere hanno una tradizione di tutto rispetto. Qui 150 anni fa il parroco di Bad Wörishofen, Sebastian Kneipp, riscoprì i benefici dell’idroterapia. Ancora oggi il trattamento che porta il suo nome continua a riscuotere un grande successo. Allo stesso modo Oberstaufen è l’unica località in Germania ufficialmente riconosciuta come centro termale per la cura Schroth, un sistema per purificare l’organismo e stimolare il metabolismo inventato circa 180 anni fa dal naturopata Johann Schroth. Oggi sono 11 i luoghi di cura ufficialmente riconosciuti in Algovia, a cui si aggiungono numerosi hotel e centri che si prendono cura della bellezza, del benessere e della salute dei propri ospiti, unendo la tradizione a moderne apparecchiature e ad alti standard di qualità per una vacanza all’insegna del benessere totale.

Lo splendore della storia, la magia della modernità: l‘Algovia affascina con la sua straordinaria ricchezza di tesori culturali. In tempi lontani il fantastico panorama naturale ha ammaliato nobiltà e clero. Oggi castelli, fortezze, chiese e monasteri raccontano di un glorioso passato. Le città dell’Algovia uniscono la loro storia centenaria con l’arte moderna. Importanti collezioni e musei trovano posto in edifici storici, che ospitano anche concerti di grosso calibro su palcoscenici d’eccezione. Uno su tutti il salone “Sängersaal“ nel castello Neuschwanstein con vista sulle Alpi e sui laghi ai piedi del castello.

L’Algovia conta 39 tra castelli, fortezze e rovine, 84 musei e collezioni così come innumerevoli palcoscenici per concerti e teatro. Non solo i famosi castelli di re Ludwig Neuschwanstein e Hohenschwangau ma anche gli altri edifici regali della regione hanno una storia ancora viva. Il castello Lautrach per esempio - uno dei migliori hotel per convegni di tutta la Germania, che ha ospitato Albert Einstein e molti altri premi Nobel, scienziati e artisti. O il castello Kronburg, residenza privata da 400 anni, che ospita concerti di musica classica nella sala “Deutschmeister-Saal” tra stucchi e un soffitto affrescato. Anche apprezzabili biblioteche si nascondono dietro mura storiche – come nell’abbazia benedettina di Ottobeuren o nel monastero di St. Mang a Füssen. Tra i migliori teatri dell’Algovia figurano il Landestheater Schwaben a Memmingen e il teatro all’aperto con tribuna coperta di Altusried.

Una piacevole passeggiata tra le strade cittadine porta alla scoperta non solo di pittoreschi centri storici ma anche di eventi, feste, occasioni per lo shopping e mercati settimanali, con interessanti offerte soggiorno.

... Pagina 2/2 ...Incastonata ai piedi delle Alpi, Füssen è il punto di partenza (o di arrivo) della celebre Strada Romantica. Il romantico centro storico incanta con il castello tardogotico Hohes Schloss, l’abbazia barocca di St. Mang e le case medioevali. I castelli reali Neuschwanstein e Hohenschwangau, il santuario Wieskirche (patrimonio UNESCO), il castello Linderhof e il monte Zugspitze (la vetta più alta della Germania) sono destinazioni facilmente raggiungibili.

Un pittoresco centro storico, uno splendente passato ancora vivo, le orme di Santa Crescenzia e numerosi eventi artistici e culturali fanno di Kaufbeuren la meta ideale in Algovia. La città è anche il punto di partenza ottimale per partire alla scoperta della zona alpina, dei castelli e della natura circostante.

Kempten, l’antica Cambodunum romana, vanta una storia di 2.000 anni. Il Parco archeologico Cambodunum, il centro storico così come le sfarzose sale della Residenza regalano scorci e panorami incantevoli. Il Museo dell’Algovia e il Museo Alpino offrono un percorso attraverso l’arte e la cultura.

Memmingen è una delle poche città tedesche ad avere mantenuto intatto il suo antico cuore medioevale. Ovunque testimonianze storiche raccontano il passato della ex città imperiale. Una ricca offerta culturale e una golosa gastronomia completano l’offerta di una città in cui è facile sentirsi a casa.

A 815 metri di altitudine Oberstdorf è una delle più rinomate stazioni sciistiche della Baviera e della Germania. Appena fuori dal delizioso centro storico si snodano lunghi sentieri e si aprono ampie vallate punteggiate da laghetti di montagna. Le vette alpine ne fanno una meta ambita in inverno, mentre nel resto dell’anno la cittadina bavarese resta un luogo di villeggiatura, benessere e sport.

La storia di Ottobeuren è stata plasmata fondamentalmente da due eventi: la costruzione della sua famosa abbazia benedettina e la nascita dell’altrettanto celebre parroco Sebastian Kneipp. Edificata nel 764, l’abbazia barocca è oggi uno dei complessi sacri più grandi e meglio conservati di tutta la Germania. Nato nel 1821 a Stephansried, una piccola frazione di Ottobeuren, Kneipp può essere considerato come il padre della medicina globale moderna.

Fonte: Ente Nazionale Germanico per il Turismo
Per maggiori informazioni: Tel. 02-2611.1730
Visita Vacanzeingermania.com
 

close