Cerca Hotel al miglior prezzo

Rio de Janeiro: il panorama grandioso di Corcovado

Rio de Janeiro, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

A Rio c'è una cosa da non perdere, specialemnte nelle giornate più limpide: la salita verso il panorama più bello del mondo. La montagna del Corcovado, con il Cristo Redentore, alto 38 mt, a 709 mt sul livello del mare, domina la stupenda baia. Il panorama dall' alto è affascinante: si possono ammirare il monte chiamato di Pao de Acucar, la Laguna di Rodrigo de Freitas e le spiagge dei quartieri meridionali. Incantevole è la struttura urbana, con i suoi meandri immersi nel perenne ed esuberante verde tropicale. Si arriva alla cima del Pan di Zucchero per mezzo di una funivia che parte dalla praia vermelha.

Di lassù, a 396 mt si ammira la baia della Guanabara, circondata dai quartieri del Botafoco e del Flamengo. Ad ovest si snodano le famose spiagge di Copacabana, Ipanema, Leblon e là in fondo, il colle chiamato Pedra da Gàvea. Volgendo lo sguardo verso il nord si rimane incantati dalla visione della Baia formata dal ponte Rio-Niteròi che unisce la città alla cosiddetta Costa del Sole. L'Avenida Atlantica corre per quattro km lungo la più famosa spiaggia del mondo: Copacabana, denominata "La piccola principessa del mare" .
Una passeggiata sul lungomare, vi metterà subito in armonia con l' allegra vivacità dei cariocas, alimentata dallo splendore del sole, dalla maestosa spiaggia di sabbia bianca e dall' immensità dell' oceano.

Ipanema, è una spiaggia balneare di carattere internazionale. Lungo un paio di chilometri, va dalla spiaggia di "Arpoador" alla laguna di "Rodrigo de Freitas". Quest' area dall' atmosfera raffinata è caratterizzata da una intensa attività commerciale, con le famose boutique della Avenida Visconte de Pirajà sempre all' ultima moda in fatto di shopping. Ipanema termina dove comincia il Leblon. Insieme queste due spiagge si estendono per 3,5 km, unite dalla stessa passeggiata a mare, con i chioschi sparsi qua e là lungo una pista riservata ai ciclisti e alla pratica dello jogging. Le alture dominanti, i "Dois Irmaos", i due fratelli, si stagliano splendidamente sullo sfondo e, il tramonto è uno spettacolo degno di essere ammirato.

La laguna Rodrigo de Freitas, formata dalle acque dell' atlantico e larga quasi otto chilometri, appare come un romantico anfiteatro popolato di aironi. Essa si presta ad ogni sorta di sport acquatico, e i ristoranti più rinomati di Rio si trovano proprio ai margini della laguna. In prossimità della laguna troviamo il Giardino Imperiale, un Giardino Botanico creato nel 1808 quando D. Joao VI, pricipe di Portogallo, giunse in Brasile. Ospita 230 mila piante appartenenti a non meno di cinquemila specie disseminate su un' area di 137 ettari. Circondato da imponenti palme imperiali, è il luogo ideale per rilassarsi passeggiando.

La Tenuta Reale, la "Quinta de Boa Vista", nel quartiere cittadino di Sao Cristòvao, è il nome di un' altra località apprezzata da coloro che cercano una maggiore intimità con la natura. Offre giardini, laghi, complessi sportivi e campi da gioco. Le sue principali attrattive includono il giardino zoologico, che ospita oltre 2500 specie animali e il Museo nazionale che risale all' epoca imperiale.

La spiaggia di Barra da Tijuca, con i suoi 18 km di estensione, è la più lunga di Rio. Il mare, le cui acque piuttosto fredde tendono sul verde, ha onde adatte al surfing. In questo tratto dell' Atlantico è consigliabile una certa prudenza, anche se la spiaggia è attrezzata con punti di osservazione presidiati da bagnini. A venti km dal centro cittadino troviamo la Foresta di Tijuca e la Foresta Nazionale. Insieme costituiscono il più vasto patrimonio forestale del mondo. Con un centinaio di chilometri di strette strade, è stata dichiarata dall' UNESCO Riserva della Biosfera Umana. Si tratta di un'area protetta della foresta pluviale popolata da alberi secolari, da una varietà di scimmie e di uccelli.

  •  
close