Cerca Hotel al miglior prezzo

Copacabana: visitare il quartiere con la spiaggia più famosa di Rio

Per molti turisti Rio de Janerio fa rima con Copacabana. La spiaggia più glamour della metropoli brasiliana, infatti, rappresenta un richiamo irresistibile fin dagli anni ’40 del secolo scorso, quando i suoi lussuosi alberghi allineati in riva al mare erano frequentati da decine di celebrità internazionali. Oggi la situazione è un po’ cambiata, il caos ed il traffico hanno progressivamente preso il sopravvento sull’atmosfera stimolante che ammantava il quartiere in passato, ma la spiaggia è indiscutibilmente bella e la movida notturna vale da sola la pena di una sosta. Tuttavia, scavando sotto la patina più turistica e commerciale di Copacabana si trovano ancora splendide gemme, come ad esempio le strette stradine dell’entroterra, i botecos vecchio stile ed una miriade di negozi di ogni genere.

Il nome Copacabana sembra derivare da quello di un minuscolo villaggio boliviano situato sul Lago Titicaca. La ragione di questa curiosa denominazione risiede nella statua della Vergine Maria di Nostra Signora di Copacabana, protettrice dei marinai, che pare sia stata portata in Brasile dalla Bolivia e consacrata in una piccola cappella nella zona di Arpoador. Rimasta una baia desolata cinta da dune sabbiose fino al 1891, anno dell’apertura del Tunel Velho, che collegò il quartiere a Botafogo e al resto della città, Copacabana si aprì al turismo internazionale nel 1923, quando fu inaugurato il Copacabana Palace Hotel, l’albergo in stile neoclassico che rese la città la località balneare più elegante e rinomata del continente fino agli anni ’70. Da alcuni decenni i giovani alla moda di Rio prediligono le spiagge di Ipanema e Leblon, ma recentemente sembra si stia assistendo ad una nuova inversione di tendenza. Il rilancio di Copacabana è partito dall’apertura dei cosiddetti “quiosque”, i tipici chioschi che servono bevande rinfrescanti e spuntini da consumare al volo in un piccolo dehors alquanto spartano ma a ridosso del mare. Parallelamente si stanno rilanciando la zona di Baixo Copa, il fulcro della vita notturna della città, e il lungomare di Avenida Atlantica, interdetta al traffico la domenica e i giorni festivi, quando si riempie di ciclisti, pattinatori e amanti del jogging.

Lunga più di 4 chilometri, la spiaggia di Copacabana, che termina a Leme è uno dei luoghi simbolo di Rio. A frequentarla sono i soggetti più disparati, famiglie ed anziani, turisti e locali, bambini della favelas e giovani altolocati, tutti attratti dalle fervide attività che animano la costa per tutto il giorno. Qui si danno appuntamento i tanti chiassosi calciatori che quotidianamente si cimentano in estenuanti partite sulla sabbia, coi ragazzini delle favelas che danno spettacolo a suon di virtuosismi e giocate da campioni, ma anche centinaia di venditori ambulanti che si fanno strada tra le gente stesa al sole gridando le qualità della propria merce. Gay e travestiti, invece, si affollano nel tratto di spiaggia compreso tra l’albergo Copacaba Palace e Rua Fernando Mendes, conosciuta anche come “Stock” o “Stock Market”. Durante la notte la spiaggia è costantemente monitorata dalla polizia, ma è comunque sconsigliato avventurarcisi dopo il tramonto. Oltre al Copacabana Palace, l’edificio simbolo del quartiere è il Forte de Copacabana (1), costruito nel 1914 sul sito della vecchia cappella di Nostra Signora di Copacabana. Il forte è una delle prime architetture a scopo prettamente difensivo mai costruite a Rio; tra le dotazioni ricordiamo i muri spessi fino a 12 metri ed i molti cannoni Krupp disposti sul perimetro. All’interno ha sede un museo di storia militare che espone numerosi reperti coloniali portoghesi e, sebbene le mostre non siano allestite in maniera impeccabile, merita comunque una visita. Uscendo dal museo vi si apriranno scorci paesaggistici semplicemente splendidi regalati dalla posizione del forte, abbarbicato su di un promontorio tra Av. Atlantica e Rua Francisco Otavianom, con in lontanaza il regale profilo del Pan di Zucchero, il monte più famoso di Rio. 

(1) Forte de Copacabana è aperto da martedì a domenica dalle 10.00 alle 16.00. L’ingresso costa 4 R$. Per info: 2521-1032 

 Pubblicato da il 02/10/2011 - 7.154 letture - ® Riproduzione vietata

01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittà World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close