Cerca Hotel al miglior prezzo

Il mare di Santo Domingo, tra le spiagge pił belle dei Carabi

Santo Domingo, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

La costa sud-orientale della Repubblica Dominicana è in assoluto una delle migliori aree per le vostre vacanze che si nutrono di mare incontaminato e spiagge bellissime, e tutto ciò facilmente raggiungibile da Santo Domingo, la capitale posta in una posizione strategica, al centro della costa meridionale della Repubblica Dominicana. La parte più visitata e conosciuta dal punto di vista turistico è la porzione orientale, quella più facilmente raggiungibile, considerando la posizione dell’aeroporto internazionale di Santo Domingo, situato presso la cittadina di Boca Chica. Da qui proseguendo verso est si raggiunge la costa intorno a Juan Dolio, con fantastiche spiagge che hanno l’unico punto debole nell’affollamento piuttosto intenso, grazie anche alla popolarità che detengono tra i surfisti.

In realtà la ricchezza della regione un tempo era garantita unicamente dalle piantagioni di canna da zucchero, e solo recentemente il turismo ha cominciato a diventare una valida alternativa al semplice commercio dei prodotti della canna. La città La Romana ha queste origini industriali ma un po’alla volta sta anch’essa trasformando la propria vocazione industriale nelle missione turistica. Qui sorge infatti un gigantesco villaggio turistico, denominato Casa de Campo, talmente grande che i turisti sono costretti a spostarsi con dei buggy elettrici per coprire le lunghe distanze interne.

Per dare un break alle giornate di spiaggia e sport acquatici in genere, nella zona si può visitare un luogo particolare, l’Altos de Chavon, una specie di clone moderno di una città di stile coloniale, con le caratteristiche case e le stradine acciottolate. Altre spiagge interessanti si trovano in un isola posta nelle vicinanza di La Romana, Isla Catalina, dove si possono trovare tratti di reef ideali per lo snorkeling.

Ancora ad est e troviamo altre spiagge intorno al bel villaggio di pescatori di Bayhaibe, dove c’è una buona offerta alberghiera e dove si possono compiere escursioni presso la vicina Isla Saona, famosa perle sue spiagge immacolate e le acque cristalline. Tutta la zona fa parte del Parque Nacional dell’Este, che protegge la zona costiera con i suoi ambienti litoranei. Spostandosi verso la zona più orientale della Repubblica Dominicana, troviamo la cittadina di Higuey, punto di partenza per visitare alcune spiagge tra le più rinomate dei carabi. La città non offre moltissimo anche se si tratta di uno dei villaggi più antichi, con oltre 400 anni di storia. Tuttavia ci sono due chiese da ricordare, una molto antica la basilica di Nuestra Señora de la Merced, mentre un tempio moderno che attira numerosi pellegrini è il grandioso santuario di Nuestra Señora de Altagracia, particolare per due enormi mani giunte in cemento che lo sovrastano.

Il mare della zona orientale attrae molti turisti, ad esempio è molto gettonatala Coconut Coast, con spiagge favolose lagune e tratti di reef spettacolari. Località come Bavaro e Punta Cana sono ideali per le immersioni.
  •  

 Pubblicato da - 07 Settembre 2012 - © Riproduzione vietata

27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close