Cerca Hotel al miglior prezzo

Maine: viaggio tra Augusta, Portland e l'Acadia National Park

Pagina 1/2

Il Maine è uno stato situato a nordest degli Stati Uniti, affacciato sull’Oceano Atlantico, confinante con il Canada a nord e con il New Hampshire a sud. Il territorio è prevalentemente montuoso, soprattutto per quel che riguarda la zona nord-occidentale del paese, interessata da un’estensione delle White Mountains, appartenenti al sistema degli Appalachi, a differenza di quella meridionale costiera, caratterizzata da spiagge pianeggianti e sabbiose. Il terreno è molto fertile, per questo intensamente sfruttato in attività agricole, specialmente per le coltivazioni di patate, e solcato da numerosi corsi d’acqua, molti dei quali confluiscono nelle centinaia di laghi che punteggiano la regione.

Il Maine fu uno dei primi territori del nuovo mondo ad essere esplorato dagli europei, che nel 1677, con una prima suddivisione politica degli stati, lo inserirono all’interno del Massachusetts, sotto cui rimase fino al compromesso del Missouri datato 15 marzo 1820, con il quale divenne il ventitreesimo stato della confederazione americana. Oggi il Maine presenta un curioso record, in quanto è il più esteso tra gli stati del New England affacciati sull’Oceano, ma anche il meno popolato.

La capitale è Augusta, capoluogo della contea di Kennebec, una città di quasi 20.000 abitanti fondata nel 1628 come centro di commercio con gli indiani lungo le sponde del fiume Kennebec, a circa 80 chilometri dal mare. Da vedere c’è innanzitutto la Maine State House, situata in posizione dominante su Capitol Park e sul corso del fiume, mentre dall’altra parte della città si trovano il Maine State Museum, dove compiere un viaggio a ritroso nel tempo per scoprire le origini e la storia dello stato, e Old Fort Western, un forte in legno costruito nel 1754. Per completare la visita è d’obbligo una sosta al Pine Tree State Arboretum, un grande giardino botanico esteso per oltre 90 ettari.

Un'altra città da non perdere è Portland, la più popolosa del Maine coi suoi 65.000 abitanti, affacciata sulla splendida Casco Bay e polo delle attività commerciali dello stato. Tra i luoghi di interesse i più significativi sono l’Old Port Exchange, con negozi, locali e ristoranti che si estendono per cinque isolati all’interno di antichi edifici in mattoni del XIX secolo, il Museum at Portland Headlight, ospitato nel più vecchio faro in uso degli Stati Uniti, il Portland Museum of Art, con collezioni di dipinti di Picasso, Renoir e Monet, ed il Maine Mall, il più grande centro commerciale della città, ideale per trascorrere interi pomeriggi a base di shopping. Di minore importanza sono i centri di Lewiston e Bangor, la cui unica curiosità riguarda il nome, assegnato involontariamente dal reverendo Seth Noble nel 1769.

Fuori dalle città gli scenari naturalistici sono favolosi, spesso preservati all’interno di parchi e riserve naturali, come l’Acadia National Park, situato a sud di Bar Harbor, di dimensioni ridotte ma comunque il secondo parco più visitato degli USA, comprendente alcuni luoghi di grande impatto scenico come la Cadillac Mountain, il Thunder Hole, un anfratto tra le rocce sul mare, e i punti di osservazione Otter Cliffs e Otter Point. Altre mete per gli amanti della natura sono: l’Allagash Wilderness Waterway, ideale per praticare discese fluviali in canoa; la Bailey Island, la più famosa delle 365 Calendar Islands situata sulla costa nord della Cisco Bay; ed il Baxter State Park, 35 chilometri a nordovest di Millinocket ed importante poiché comprende la vetta più alta del Maine, il Mount Katahdin, alto più di 1600 metri. Sempre dal Maine, più precisamente da Fort Kent, un paesino di appena 4000 anime, parte la celebre US1, l’autostrada che taglia gli Stati Uniti fino ad Hemingway, Key West, l’ultimo lembo di terra della Florida.
... Pagina 2/2 ...
Il clima è prevalentemente di tipo continentale, caratterizzato da estati calde ed umide, e da inverni freddi e nevosi, soprattutto nella parte settentrionale prossima al confine col Canada, dove capita di scendere fino a -18/-19 gradi. La zona costiera è invece mitigata dall’Oceano Atlantico, con temperature minime che difficilmente raggiungono lo zero, e massime che in estate si fanno gradevoli arrivando a 28/29 gradi. La collocazione geografica preserva il Maine da uragani e tempeste tropicali, che risalendo verso nord scaricano buona parte dell’intensità, arrivando a queste latitudini sotto forma di deboli temporali.

I principali aeroporti dello stato sono il Portland International Jetport ed il Bangor International Airport, serviti entrambi giorno e notte dalle principali compagnie aeree americane, mentre sono parecchi i piccoli aeroporti turistici disseminati da nord a sud, come l’Augusta State Airport, l’Hancock County-Bar Harbor Airport, ed il Knox County Regional Airport. Molto efficienti sono anche le reti autostradale e ferroviaria, necessarie per i commerci alla base dell’economia del Maine.

Nota per ilTurista: il Maine è meta ambita per gli amanti del fly fishing. La pesca nei laghi, fiumi e nei torrenti, immersi in questi meravigliosi paesaggi, richiama appassionati da tutto il mondo. Ma non è solo la pesca a richiamare gli sportivi: golf, trekking, arrampicata sportiva, rafting e sci sono molto praticati da queste parti!

Fonte foto: Maine Office of Tourism
Nancy Marshall Communications
Visita Visitmaine.com
 

loading...
close