Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Key West

Key West (Florida Keys), viaggio alla scoperta dell'isola e della cittą

Pagina 1/2

Key West è il nome che accumuna l’isola e la città più meridionali di tutti gli Stati Uniti, essendo situate all’estremità sud-occidentale dell’arcipelago delle Florida Keys, nel sud della Florida. La città, che attualmente conta all’incirca 30.000 abitanti, è il principale centro abitato dell’omonima isola, compresa all’interno delle Lower keys ed interamente situata nella Contea di Monroe.

Key West
è probabilmente la più famosa delle quasi 1.700 isole che compongono l’arcipelago delle Keys, essendo stata citata più volte nel corso del XX secolo ed avendo ospitato personaggi del calibro di Ernest Hemingway o dell’ex presidente americano Harry Truman. Dal punto di vista geografico, l’isola di Key West confina con Stock Island a nord, Sigbee Park e Fleming Key, sempre a nord, ma inaccessibili ai civili in quanto facenti parte della Naval Air Station Key West, e Sunset Key ad ovest. Wisteria Island e Key Haven sono invece due isole più distanti da Key West, raggiungibili esclusivamente via mare.

La storia di Key West, così come quella di tutte le Florida Keys, è molto antica e pregna di eventi. I primi abitanti dell’isola furono i nativi Calusa, progressivamente spazzati via dall’arrivo dei coloni spagnoli a partire dal 1521, anno in cui Juan Ponce de Lèon fu il primo europeo a mettere piede a Key West. Il primo nome dell’isola fu lo spagnoleggiante Cayo Hueso, la cui traduzione letterale sarebbe “chiave delle ossa”, appellativo che farebbe riferimento alla massiccia presenza di resti di ossa nella zona.

Dopo il ventennio di occupazione da parte della Gran Bretagna a partire dal 1763, l’area tornò sotto il controllo degli spagnoli, che a loro volta furono rimpiazzati al governo dell’arcipelago dagli Stati Uniti. In seguito alla realizzazione delle infrastrutture necessarie a collegare Key West al continente, l’isola accrebbe la propria importanza, venendo scelta come residenza da alcuni grandi personaggi pubblici americani del Novecento.

La più popolosa e turistica delle isole delle Florida Keys, situata a 258 chilometri di distanza di Miami lungo la Overseas Highway, ha una forma quasi ovale ed ospita la maggior parte delle attrattive di tutto l’arcipelago. Se si è in cerca della mondanità si è giunti nel posto giusto, mentre per chi preferisce rilassarsi a contatto con la natura il consiglio è quello di scegliere un’altra delle centinaia di isole delle Keys, decisamente più “selvagge” rispetto al capoluogo della Contea di Monroe. Nonostante ciò, passeggiando per le strette stradine secondarie, al riparo dal caos e dalla folla, si potrà avere ancora un’idea di come vive la gente del luogo al di fuori della routine turistica.

Lunghe spiagge sabbiose, tramonti mozzafiato, mare cristallino, divertimenti e strutture recettive all’avanguardia: l’offerta turistica di Key West è completa e variegata, potendo contare su un ambiente particolarmente bello nel quale sono stati inseriti tutti i servizi necessari ad allietare ulteriormente il soggiorno. Affascinante e pittoresca è l’architettura delle vecchie case in legno sopravvissute alle trasformazioni urbanistiche degli ultimi decenni.
... Pagina 2/2 ...
Queste immagini da cartolina vecchie più di cent’anni rappresentano gli ultimi ricordi della Key West descritta nei suoi testi da Hemingway, probabilmente il personaggio più legato a queste terre nel corso della storia. Per chi volesse scoprire qualcosa di più sul grande romanziere novecentesco, il consiglio è quello di recarsi alla l'Ernest Hemingway Home & Museum, la vecchia abitazione coloniale di Hemingway, oggi trasformata in un curioso museo aperto al pubblico.

Dello stesso genere è la Little White House, la casa appartenuta all’ex presidente Truman anch’essa trasformata in allestimento museale. Anche se non tutti i suoi abitanti celebri sono sepolti qui, il Key West Cemetery merita comunque di essere visitato, essendo uno dei cimiteri più bizzarri di tutti gli Stati Uniti; girovagando tra le tombe, infatti, si troveranno epitaffi del tipo “Te l’avevo detto che ero malato” e “Almeno so dove dorme stanotte”, frasi quantomeno originali per salutare i propri cari scomparsi.

La zona maggiormente animata e dove si concentrano buona parte dei bar e dei locali notturni è quella all’estremità occidentale dell’isola. Il baricentro del divertimento è Mallory Square, la piazza dove si susseguono le feste e dove i ragazzi giovani si danno appuntamento. Se ai cocktail ed al divertimento sfrenato fino all’alba preferite l’emozione unica che solo un’immersione in un mare cristallino può dare, dovete recarvi sulla costa meridionale di Key West, quella più ricca di specie vegetali sottomarine e di pesci colorati. Ogni anno sull’isola si tengono diversi eventi di una certa importanza, tra i quali ricordiamo il Key West Race Week ed il Key West Literary Seminar, entrambi generalmente in calendario in gennaio.

Il clima è praticamente tropicale, caldo ed umido per tutti i dodici mesi dell’anno. I mesi più caldi sono luglio ed agosto, durante i quali le temperature massime superano abbondantemente i 30 gradi, mentre le minime non scendono quasi mai al di sotto dei 26. In estate si verifica la maggior parte delle precipitazioni, con circa 650 mm di pioggia su un totale di 1.000 che cadono tra giugno e l’inizio di ottobre. Se a ciò aggiungiamo anche che in questa stagione è alto il rischio di uragani, comprendiamo bene come il periodo migliore per recarsi a Key West sia un altro, ovvero quello compreso tra dicembre e maggio, quando il caldo è meno opprimente e le precipitazioni sensibilmente più scarse.

Sull’isola di Key West si trova il maggior aeroporto dell’arcipelago, il Key West International Airport, un aeroporto internazionale presso il quale atterrano ogni giorno voli provenienti da alcune delle maggiori metropoli degli USA. Un metodo alternativo per raggiungere Key West può essere l’autobus con partenza da Miami, una tratta ottimamente servita dai mezzi della Greyhound che effettuano parecchie corse al giorno impiegando all’incirca 5 ore per coprire gli oltre 250 chilometri del percorso. Avventuroso è il viaggio in traghetto, mentre muovendosi con mezzi propri dal continente si potrà godere degli incantevoli scorci che si possono ammirare dal Seven Mile Bridge, il ponte solcato dall’autostrada U.S.1 che collega tutte le isole principali delle Keys.
loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close