Cerca Hotel al miglior prezzo

Portland e Casco Bay: tour nella cittą pił popolosa del Maine

Pagina 1/2

  • Casco Bay - Portland
La città più popolosa del Maine è Portland, che annovera 65.000 abitanti, e che sorge su una penisola della costa meridionale dello stato, accanto alla fantastica Casco Bay, a neanche 100 chilometri dalla capitale Augusta.

Anticamente chiamata Machigonne dai nativi americani, la zona dell’odierna Portland fu colonizzata per prima dal capitano della flotta inglese Christopher Levett, che nel 1623 gettò le basi del tracciamento del tessuto urbano originario. Negli anni successivi il piccolo borgo, nel frattempo battezzato Falmouth, divenne motivo di contendere tra tribù indigene e coloni inglesi, che durante la Guerra di re Filippo, finirono per distruggere buona parte degli edifici, ricostruiti al termine del conflitto, e poi nuovamente abbattuti dai cannoneggiamenti del 18 ottobre 1775, ordinati dal colonnello Henry Mowat nell’ambito delle Guerre d’Indipendenza. Stabilizzatasi la situazione politica, una sezione dell’antica Falmouth decise di staccarsi dalla restante e di intraprendere la realizzazione di un nuovo porto commerciale, cresciuto rapidamente col passare degli anni, è da cui nel 1786 nacque la vera e propria Portland. La città, divenuta anche capitale del Maine per il breve periodo compreso tra il 1820 ed il 1832, facendo leva sull’efficienza del suo porto, continuò a crescere, affermandosi come una delle realtà economicamente più feconde della costa atlantica dell’Ottocento.

L’anima commerciale di Portland è tutt’oggi largamente percepibile passeggiando per i quartieri del centro, raggiungendo l’apice lungo le vie dell’Old Port Exchange, costeggiate da ottocenteschi edifici in mattoni permeati da un’aura magica che ospitano negozi, bar e ristoranti, ed all’interno del Maine Mall, un grande magazzino di dimensioni ragguardevoli, che, se da un lato ha un po’ ridimensionato l’antico romanticismo degli acquisti in centro presso il bottegaio di fiducia, dall’altro rappresenta una grande comodità per i cittadini, che all’interno di un unico edificio riescono a soddisfare ogni possibile esigenza.

Gli edifici di maggior interesse artistico sono: la Cattedrale dell’Immacolata Concezione, di cui apprezzare soprattutto la guglia portata a completamento nel 1854; l’ufficio postale, sviluppato a partire dal 1867 in stile neoclassico su un progetto di Alfred B. Mullet, e contraddistinto dalla presenza dell’imponente portico corinzio interamente assemblato con parti in marmo bianco; il “Time and Temperature Building”, un edificio commerciale completato nel 1924 e noto tra i locali con questo nome a causa del grande tabellone elettronico che lo sovrasta, con indicate per l’appunto l’ora e la temperatura dell’aria; la Franklin Tower, uno tra i più alti grattacieli del Maine, terminato nel 1969; e le recenti costruzioni residenziali del Charles Shipman Payson Building (1983) e della Back Bay Tower (1990).

... Pagina 2/2 ... Molto ricca è anche l’offerta culturale, cosa abbastanza normale per una città sede di ben tre università, la University of Southern Maine, la University of New England, e la Maine College of Art (MECA), che ospita un’importantissima orchestra sinfonica, la Portland Symphony, e che ha dato i natali allo scrittore americano contemporaneo più famoso del mondo, Stephen King. I musei principali sono: il Museum at Portland Headlight, ospitato nel più vecchio faro in uso continuato, oltre che il primo ad essere stato messo in funzione in America nel 1791 su richiesta del presidente George Washington; il Portland Museum of Art, presso Congress Square, con diverse sale espositive arricchite da capolavori di Picasso, Renoir e Monet; ed il Portland Stage Company.

Il clima è particolarmente gradevole poiché mitigato dalla presenza dell’Oceano, con massime che in estate arrivano a sfiorare i 30 gradi, e minime che in inverno scendono fin quasi a 0. Le precipitazioni sono distribuite piuttosto equamente su tutti i dodici mesi dell’anno, e spesso leggere brezze provenienti dall’Atlantico contribuiscono ad abbassare la temperatura percepita. Il periodo ideale per il viaggio è l’estate, calda ma non torrida, quando è anche molto bello prendersi pomeriggi di relax stesi in riva al mare o in giro per le tante isolette poco distanti dal porto.

A Portland si trova il più importante e trafficato aeroporto dello stato, il Portland International Jetboard, collegato alle maggiori rotte nazionali e ad alcune internazionali, che ha registrato un picco annuo di 1,5 milioni di passeggeri. A terra la città è servita dalle autostrade I-95, I-295, US 1, Us Route 302, percorse ogni giorno da efficienti bus che permettono di raggiungere in tempi relativamente brevi ed a prezzi economici tutte le più grandi città del North Atlantic.

Fonte foto: Maine Office of Tourism
Nancy Marshall Communications
Visita Visitmaine.com
 

01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close