Cerca Hotel al miglior prezzo

Tradizioni di capodanno insolite: 5 idee nel mondo

Pagina 1/2

Il Capodanno è una festa globale, in pratica si festeggia in tutto il mondo indipendentemente dalla cultura e religione dei vari popoli. Ad esempio in Cina la festa viene svolta circa un mese più avanti, in corrispondenza del Capodanno Cinese, ma ci sono altre eccezioni, sia nel mondo orientale che per la tradizione musulmana.. Nel mondo occidentale invece. quella del Capodanno è però diventata una tradizione commerciale che non solo viene celebrata in famiglia e tra amici, ma anche attraverso i media, perdendo molto della sua semplicità e spirito originario.

A noi piace pensare invece che il Capodanno sia ancora un momento di gioia e di amore in cui viene data a tutti la possibilità di dimenticare i vecchi ricordi e aprire le porte a un nuovo mondo. Ci sono quindi diversi e più tradizionali modi per raggiungere questo obiettivo: in alcuni luoghi del pianeta la notte del 31 dicembre si svolge fortunatamente ancora con rituali strani e particolari, che rendono davvero peculiare ed originale questo momento dell'anno.

Le isole britanniche amano festeggiare il nuovo anno con l'utilizzo del fuoco, un probabile riferimento ad antiche tradizioni pagane. Tutti conoscono forse l'Hogmanay tipico della Scozia, ma un'altra tradizione particolare la si può vivere anche ne l nord dell'inghilterra: si tratta del The Tar Bar'l Festival, che si celebra ad Allendale, nella contea di Northumberland. Quello che si potrebbe tradurre come “Festival del Catrame” è una particolare processione: dei portatori, che hanno questo incarico per diritto ereditario, mettono sopra al capo, mettono sopra al capo dei vassoi ottenuti dai vecchi barili di whiskey. Ogni contenitore è riempio di catrame a cui viene appiccato il fuoco, e gli uomini devono coraggiosamente camminare con le fiamme alte sopra al proprio capo. Vestiti con sgargianti costumi tradizionali vanno poi a scaricare le loro fiamme in un colossale falò propiziatorio per il nuovo anno.

Di sicuro il capodanno è uno dei momenti più particolari anche per chi viaggia in Ecuador. Il 31 dicembre è infatti il giorno dei cosiddetti “viejos años”, pupazzi riempiti di segatura cui vengono applicate maschere di rappresentanti politici locali e internazionali, di personaggi famosi, o anche dei personaggi di cartoni animati. I manichini sono costituiti da vecchi vestiti cuciti insieme e farciti di petardi,e vengono disposti il 31 dicembre lungo le strade e posti eventualmente in piccole capanne costruite con rami di eucalipto o di palma. Le “bambole” con pazienza aspettano la loro morte a mezzanotte. Mentre l'anno arriva lentamente al termine in Ecuador, soprattutto gli uomini, ci si traveste come “Viudas”, le vedove dell'anno morente. Vestite con abiti succinti neri, collant o calze di nylon, e uno scialle nero sulle spalle, in piedi al di fuori delle capanne di fortuna chiedono denaro per poter pagare per il funerale del marit, ringraziando per l'offerta con una danza. Poi i “ viejos años” accenderanno di luce e fragore la notte ecuadoriana.

... Pagina 2/2 ... Una tradizione che potrebbe invece appassionare gli amanti del cibo è quella dell'Estonia: qui la vigilia del nuovo anno viene festeggiata...mangiando! E non poco, dato che si devono compiere per tradizione, 7 pasti. Per gli estoni, la tradizione di mangiare sette volte il giorno di Capodanno nasce dalla credenza che tutto questo mangiare porti prosperità e, ovviamente, cibo abbondante per tutto l'anno. Il numero sette nasce anche dalla convinzione che mangiare 7 pasti in un giorno significhi possedere la forza di sette uomini, ma più probabilmente rappresenterà alla fine l'aggiunta di sette chili indesiderati. Tuttavia, in tempi moderni, la celebrazione è divenuta una scusa per bere in modo esagerato, trasformando le feste in eventi di colossali bevute, piuttosto che di mangiate pantagrueliche.

Nelle Filippine il cibo è altresì importante, ma dato le temperature diverse il capodanno diventa il momento celebrativo della frutta. Nelle Filippine c'è la tradizione di consumare abondante frutta durante la cosiddetta “Media Noche” la cena di mezzanotte che prepara all'arrivo del nuovo anno. Durante la cena vanno consumati 12 diversi tipi di frutta, uno per ciascun mese del nuovo anno: l'importante è che la frutta sia dalla forma più rotonda possibile, segno di perfezione e quindi propiziatoria di prosperità per il relativo mese. In quei giorni allora il prezzo della frutta sale alle stelle, e più il frutto avrà una forma che si avvicina alla sfera, più il suo costo sarà elevato.

Tra i riti più strani segnaliamo infine quello che si svolge in Cile, nella località di Talca: molte famiglie la notte di Capodanno vanno al cimitero a celebrare l'arrivo del nuovo anno assieme ai loro amati defunti. Il sindaco della città dà il permesso di aprire il cimitero, esattamente alle ore 11 per permettere alle persone con le luci e le candele di raggiungere le tombe di famiglia. Si ritiene che questa tradizione sia nata nel 1995 quando una famiglia per prima scavalcò il muro del cimitero, per trascorrere il Capodanno vicino alla tomba del proprio padre.
E da allora circa 5.000 persone hanno adottato questa tradizione. Ricordiamo però che Talca ha subito gravi danni dal terremoto del 2010 e non sappiamo se questo evento luttuoso abbia consentito il proseguo di questa particolare tradizione.

 Pubblicato da il 27/12/2013 - - ® Riproduzione vietata

27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close