Cerca Hotel al miglior prezzo

Ponte del primo maggio, dove andare in Italia?

Il Primo maggio è la festa del lavoro, ma è anche un vero giorno di vacanza per tutti, un’occasione per rilassarsi e stare lontano dalle scrivanie e per dedicarsi ad una giornata di totale relax. Quale miglior occasione per organizzare una gita in giornata per visitare quella spiaggia o quel parco non lontano da casa, o per scoprire un castello, un itinerario naturale, una città che avete sempre sognato di vedere?

Ecco qui alcune proposte e alcuni consigli per un 1° maggio originale che Il Turista ha selezionato per voi, con idee e percorsi per chi ama andare a spasso per l’Italia. Se invece viaggiate con i vostri figli, qui trovate alcune le idee per un primo maggio con i bambini in Italia.

Passeggiate e itinerari in Liguria


A piedi in Liguria gli escursionisti e amanti del trekking hanno l’imbarazzo della scelta: in particolare i sentieri delle magnifiche Cinque Terre, che sono state riconosciute Patrimonio Mondiale dell'Umanità, permettono la via su sentieri che percorrono il Parco Nazionale, con i suoi percorsi a picco sul mare, da cui si ammirano le coste e con le antiche scalinate che raggiungono le spiagge, lambendo le acque dell’Area Marina Protetta. Tanti sono i percorsi che raggiungono piccoli e incantati borghi: tra i più amati c’è il Sentiero Azzurro fra Riomaggiore e Monterosso al Mare o il prediletto Percorso dell’Amore, con sentieri che guardano il mare fra Riomaggiore e Manarola. (Per info sui percorsi e percorribilità delle Cinque Terre clicca qui).

Chi preferisce la spiagge e calette e desidera passeggiare fra vicoletti di borghi marinari, piccoli porti e negozietti può scegliere il tratto fra Camogli e Chiavari, per camminare lungo vicoletti storici, assaggiando specialità al pesto o delizioso pesce fresco tra Camogli e Santa Margherita Ligure, fino alla celebre Portofino o Rapallo, nel golfo del Tigullio. Per idee sul tratto Camogli-Chiavari clicca qui.

Sicilia, primo maggio a Caltagirone, ceramiche e scala infiorata


La primavera è un tripudio di feste e colori e per il Primo maggio anche Caltagirone, la celebre città delle ceramiche in provincia di Catania, ospita una festa dedicata ai fiori. Maggio è il mese in cui la famosa scalinata di Santa Maria del Monte, con i suoi 142 gradini abbelliti dalle maioliche colorate, viene cosparsa di piante fiorite, per realizzare una gigantesca immagine, dedicata con devozione alla Madonna di Condomini, festeggiata in tutto l’arco del mese con feste e fuochi d’artificio. Il primo maggio si potrà dunque fotografare da lontano l’enorme disegno di fiori della Scala infiorata, poi salire lungo i gradini e nel frattempo approfittare delle decine di storiche chiese aperte nei suoi dintorni e acquistare souvenir in ceramica siciliana nelle centinaia di botteghe artigiane della città.

Appuntamento musicale a Roma: concerto del Primo maggio


È una data diventata anche simbolo per gli artisti della musica italiana: il concerto del primo maggio di Roma è non è solo un evento imperdibile, che ogni anno riunisce gli artisti di casa nostra, ma anche cantanti di fama internazionale da ascoltare gratuitamente in Piazza San Giovanni, ma è un appuntamento molto amato dai giovani di tutta Italia, che qui si riuniscono per ascoltare messaggi di pace e pensieri, riflessioni, dibattiti sull’attualità, sul lavoro e sui temi che stanno più a cuore alla collettività. In quest’atmosfera di festa e condivisione si può raggiungere la capitale e attendere la maratona musicale di big e giovani cantautori, che si esibiscono dal primo pomeriggio fino a tarda sera. Info e artisti presenti sul sito del Primomaggio a Roma

Umbria fra il castello di Petroia e un tappeto di stelle


È classificato come uno dei cieli più bui d’Italia e perciò uno dei più belli per ammirare le notti stellate quello attorno al Castello di Petroia, il maniero medievale sulla strada fra Gubbio e Perugia: le sue stanze sono aperte di giorno per accogliere i turisti e svelare i segreti della fortezza in cui nacque nel 1422 il signore del Rinascimento, Federico da Montefeltro, ma è bello percorrere i sentieri naturalistici nella valle in cui sorge e passeggiare alla scoperta di oltre 6000 fra piante, fiori e alberi che rendono verde e rigogliosa l’intera area, spesso palcoscenico naturale per eventi culturali e gastronomici. Info sul Castello di Petroia

In Sardegna fra il mare e la festa di Sant’Efisio


Fede e folclore, costumi tradizionali e petali di rosa colorano Cagliari: è la festa di Sant’Efisio, tradizione che il 1 maggio si ripete dal 1657 con una processione solenne e scenografica: in realtà questo pellegrinaggio dura quattro giorni, in cui i fedeli ripercorrono a piedi la strada da Cagliari al luogo del martirio del Santo, interpretando con spettacolari momenti il percorso dal carcere in cui venne rinchiuso al luogo del martirio a Nora. Poi si rientra in città fino alla Chiesa di Stampace, a cui si giunge entro il 4 maggio entro la mezzanotte, dopo aver percorso quasi 100 chilometri, un rito unico nel suo genere, che per la sua particolarità è stato proposto per essere iscritto alla lista dei patrimoni Unesco, ma che permette anche di scoprire piccoli paesi che si affacciano sul mare, nella splendida penisola di Capo di Pula. Info sulla pagina del Comune di Cagliari.
  •