Cerca Hotel al miglior prezzo

Ponte del primo maggio con bambini, idee su dove andare

C’è sempre tempo per organizzare delle belle gite con i bambini in Italia, soprattutto se c’è il sole ed è il 1 maggio.
I più piccoli possono divertirsi conoscendo la storia di questa festa dedicata ai lavoratori, ma possono anche diventare protagonisti all’interno di musei e visitando luoghi e sentieri affascinanti, provando a cimentarsi in qualche mestiere per imitare mamma e papà o lasiandosi ispirare dalla fantasia.

Ecco allora una selezione che abbiamo scovato per voi e i vostri bimbi con consigli e idee davvero originali per il Primo maggio con i bambini.

Le macchine dei musei dell’industria e del lavoro


In realtà si chiama musil - Museo dell'industria e del lavoro di Brescia, raccoglie varie sedi e racconta una serie di lavori del passato, attraverso macchine e materiali utilizzati.
I bambini saranno incuriositi dalle sale di questi musei che risultano originali e affascinanti: c’è il Museo dell’industria e del lavoro di Rodengo Saiano, in Franciacorta, con la sua sezione dedicata al cinema, al disegno e ai fumetti, c’è l’interessante Museo dell’energia idroelettrica di Cedegolo, in Valle Camonica, e il Museo del ferro, in un’antica officina bresciana (una sede centrale è in fase di costruzione).
Maggiori informazioni sulla pagina del musil di Brescia.

Gita al Colosseo quadrato


C’è chi lo chiama il Colosseo quadrato, chi lo conosce come il Palazzo della Civiltà del Lavoro: è il Palazzo della Civiltà Italiana, simbolo del quartiere EUR di Roma, una sorta di emblema architettonico della modernità del Novecento nella città eterna.
I ragazzi potranno divertirsi con la macchina fotografica a immortalarne angoli e scorci giocando con le forme geometriche ei più curiosi apprezzeranno il tour delle 28 statue a piano terra che rappresentano concetti, virtù e professioni legate al mondo dell’archeologia, la filosofia e la medicina, fino all’agricoltura, l’industria, la poesia o la pittura.

In Trentino fra terme e castelli


Anche la scuola è un lavoro e anche i più piccoli hanno bisogno di un po’ di relax fra piscine riscaldate e giochi per rilassarsi. In provincia di Trento ci sono le Terme di Comano,
in un parco grande quattordici ettari con 3 km di percorsi pedonali e tante aree gioco per bambini, che organizzano servizi e itinerari per tutta la famiglia: dalle attività ludiche con gli animatori alle escursioni in trenino, fino alla scoperta di fattorie e animali che vivono nelle aziende agricole o alla visita dei castelli della zona, come il Castello di Stenico, immerso nel Parco Naturale Adamello Brenta.
Maggiori informazioni sulla pagina delle Terme di Comano.

A Gardaland sul trenino di Nonno Pig


Fra le novità di Gardaland c’è la magica area dedicata al mondo di Peppa Pig e dei suoi amici. I più piccoli potranno salire sul trenino di nonno Pig e fare un piccolo giro divertendosi a imparare qualcosa in più sul mondo della ferrovia, con i suoi vagoncini colorati. I piccoli amanti del volo invece potranno montare sulle mongolfiere e guardare il parco giochi dall’alto.
Maggiori informazioni sulla pagina di Peppa Pig Land.

In Emilia Romagna a caccia di gnomi e fatine


Da grandi i vostri bambini sognano di diventare scrittori, sceneggiatori o esploratori? Date allora una scossa alla fantasia portandoli nel Sentiero da favola nel Bosco dell’Armina, a Bagno di Romagna, in provincia di Forlì-Cesena: questo è conosciuto come il Sentiero degli Gnomi, un camminamento facile (non percorribile con carrozzine e passeggini) che si snoda per 2 km, ricco di scorci colorati e di installazioni creative, immerse in un bosco rigoglioso che costeggia il torrente Armina: il sentiero è disseminato di casette e angoli dedicati a fate, folletti e gnomi del bosco, facilissimi da incontrare.
Maggiori informazioni sulla pagina del Sentiero degli Gnomi.

Cerchi altre idee? Leggi anche il nostro articolo su dove andare per il ponte del primo maggio.

  •