Cerca Hotel al miglior prezzo

Viaggio tra i luoghi che hanno ispirato i film Disney

Pagina 1/2

Molti di voi si saranno chiesti da dove i grafici e gli animatori prendano spunto per realizzare le ambientazioni fantastiche – o talvolta molto realistiche – dei cartoni animati.

Spesso, com’è lecito aspettarsi, la loro immaginazione compie gran parte del lavoro, ma è altrettanto vero che di fondo c’è sempre qualcosa di reale che ispira anche le menti più fantasiose. Questo vale anche per i disegnatori della Disney, probabilmente tra i più bravi al mondo.

In un recente articolo, il sito statunitense Travel and Leisure ha cercato nel mondo quali fossero i luoghi che hanno ispirato in questi anni alcuni dei più famosi film Disney. Siamo giunti ormai a 56 pellicole per la Walt Disney nel corso di quasi 80 anni di produzioni cinematografiche, e per buona parte di queste si possono facilmente individuare riscontri ambientali nel mondo reale.
Vi proponiamo quindi dodici locations scelte tra quelle dei più famosi cartoni animati alle quali pensare come destinazioni per possibili futuri viaggi.

Il castello de La bella addormentata nel bosco

La somiglianza tra il castello de La Bella addormentata nel bosco e quello di Neuschwanstein è evidente fin da una prima occhiata. Siamo in Baviera e quest’edificio inaugurato nel 1886 è divenuto negli ultimi decenni l’attrazione turistica più visitata di tutta la Germania il più famoso tra tutti i castelli di Re Ludwig II. Probabilmente alla creazione del disegno disneyano hanno “contribuito” anche i castelli francesi di Chenonceau e Chaumont, considerati i più scenografici tra i molti castelli della Loira. Nonostante 1,4 milioni di visitatori all’anno, nel 2015 il castello di Neuschwaiten ha dovuto cedere il primato al parco tematico Europa-Park, ma il palazzo che fu di Re Ludwig II resta un’icona mondiale per quanti vogliono sognare e credere nelle favole.

Pinocchio

E’ il burattino più famoso del mondo e tutti quanti, almeno in Italia, gli siamo profondamente affezionati. La favola di Pinocchio fu scritta nel 1881 da Carlo Collodi – pseudonimo di Carlo Lorenzini – originario proprio del piccolo borgo di Collodi, nelle colline toscane in provincia di Pistoia. Il film d’animazione della Disney uscì nel 1940 e, a causa della guerra mondiale in corso, non ottenne inizialmente il successo sperato.
Oggi la località nel comune di Pescia è visitata da molti turisti attratti soprattutto dalla figura del burattino di legno: a lui è dedicato il Parco di Pinocchio e la grande statua posta all’ingresso del paese.
Alcuni critici ritengono tuttavia che l’ambientazione grafica del cartone animato rispecchi più l’aspetto della cittadina tedesca di Rothenburg ob der Tauber (foto) che non quello di Collodi: non resta che recarcisi di persona per valutare con i propri occhi, magari dopo aver rivisto la pellicola ancora una volta.

La Sirenetta

Sono decisamente forti le somiglianze tra il castello del principe Eric del film La Sirenetta e il castello di Chillon, sulle rive del lago di Ginevra, in Svizzera, a brevissima distanza dalla Francia.
Sarebbe quindi da ricercare qui, nella cittadina di Veytaux, l’ispirazione dei disegnatori della Disney per il cartone animato uscito nel 1989.
Del castello svizzero vi sono documenti che ne testimoniano l’esistenza fin dal XII secolo, quando sorgeva su un isolotto roccioso nelle acque del lago.

... Pagina 2/2 ...
Ratatouille

È vero, il film è ambientato a Parigi e ci si aspetterebbe quindi che anche il ristorante che è servito come modello per ricreare quello della pellicola (il Gusteau) si trovasse quantomeno in Francia.
Sorprende invece scoprire che il ristorante in questione si trova in California, precisamente nella cittadina di Yountville, nella Napa Valley. Il richiamo è evidente: per la realizzazione del film è stato direttamente consultato lo chef Thomas Keller, proprietario del The French Laundry.

La Bella e la Bestia

Un altro castello, questa volta in Francia. Sembra essere stato il maestoso castello di Chambord ad ispirare l’ambientazione della fiaba de “la Bella e la Bestia”, il cui cartone è uscito nel 1991. La storia è ambientata nel film in un villaggio dell’Alsazia, mentre nella realtà la reggia reale di Chambord si trova nel dipartimento di Loir-et-Cher. Costruito nel XVI secolo come residenza di campagna per le battute di caccia del re, il castello si è imposto all’attenzione dei turisti nell’ultimo secolo per essere il più grande tra i castelli della Loira (ospita al suo interno ben 426 stanze e 282 camini) ed è uno dei più begli esempi dello stile architettonico rinascimentale francese.

Ribelle – The Brave

Il film della Disney è uscito nel 2012, ma è ambientato nella Scozia del V secolo d.C.
Oggi come allora il paesaggio scozzese è misterioso e incantato, tra le colline e i prati verdi di una terra che ha saputo conservare nei secoli il suo spirito selvaggio.
Il castello del clan DunBroch sembra ispirarsi ad alcuni simboli per eccellenza della Scozia: il castello di Urquhart, che sorge sulle rive del Loch Ness, ma anche da quello di Dunnottar, con la sua spettacolare posizione sulla scogliera a picco sul mare e dal castello di Eilean Donan, che sorge su un’isoletta del Loch Duich, nelle Highland Occidentali. Le pietre mistiche visibili nel film richiamano invece direttamente le Callanish Stones dell'isola di Lewis, che gli esperti reputano parte di un antico osservatorio lunare del Neolitico.

Rapunzel – L'intreccio della torre

I castelli, per loro natura, sono da sempre associati al mondo delle fiabe. Se molti castelli di fantasia dei più famosi cartoni animati si sono ispirati direttamente ad alcuni dei più begli edifici disseminati per l’Europa, alcuni – come nel caso del film di Rapunzel – traggono origine da strutture di altro tipo. Nel cartone Disney uscito nel 2010 pare infatti essere stata la celebre abbazia di Mont Saint-Michel in Normandia (Francia) ad aver ispirato il castello del Regno di Corona.

Frozen

Questo film è un'ode al freddo e ai paesaggi ghiacciati della Scandinavia. Non sorprende dunque che ad aver ispirato le ambientazioni siano i fiordi norvegesi, così come le strutture dei villaggi ricalcano direttamente quelle degli insediamenti vichinghi della Norvegia occidentale. Il Palazzo di Ghiaccio di Elsa, però, sembra essere un trasposizione di uno dei molti hotel di ghiaccio che ogni anno nascono, per qualche mese, in giro per il mondo, o forse più precisamente del mitico Hôtel de Glace, a pochi km dalla città canadese di Québec City.

La principessa e il ranocchio

Questo film d'animazione del 2009 ha come protagonista una principessa, ma nonostante ciò non ha castelli da mostrare o a cui ispirarsi. La storia è ambientata nel 1926 nella città americana di New Orleans, ed è quindi direttamente dall'architettura della principale città della Louisiana che i creatori hanno attinto a piene mani. In particolare, spicca lo stile Art Déco che caratterizza molti edifici storici di New Orleans.

Mulan

Questa è piuttosto facile da indovinare. Il film Mulan è basato su un antico poema cinese del VI secolo, ma il palazzo dell'imperatore del cartone animato è stato creato sulla falsariga della Città Proibita di Pechino, il palazzo imperiale che fu delle dinastie Ming e Qing. Dal 1987 la Città Proibita è Patrimonio dell'Umanità dichiarato dell'UNESCO, in virtù dell'immenso valore storico e culturale di questo enorme complesso di oltre 720.000 metri quadrati.

Up

Per questo lungometraggio realizzato dalla Pixar in collaborazione con la Disney nel 2009, lo scopo esplicito del protagonista è raggiungere le Paradise Falls - o Salto Ángel, nel nome originale spagnolo – in Venezuela.
Il Salto Ángel, con i suoi 979 metri, è la cascata più alta del mondo. L'acqua precipita nel vuoto dall'orlo dell'Auyantepui, uno spettacolare altipiano che sorge a 2535 metri s.l.m. e si trova nel Parco Nazionale Canaima, nello stato venezuelano di Bolívar.

Ralph Spaccatutto

C'è una scena in particolare che rivela molto sull'ambientazione delle vicende di Ralph, personaggio digitale di un videogioco arcade: La Central Station del film diretto da Rich Moore e uscito in tutto il mondo nel 2012, è chiaramente ispirata al Grand Central Terminal, la famosa stazione centrale di New York City, con tanto di vetrate ad arco proprio come nella realtà.

01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittà World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close