Cerca Hotel al miglior prezzo

Idea per la Festa della Donna: in vacanza l'8 marzo come in un film

L'8 marzo è una giornata simbolica per la lotta delle donne nel cammino dell'emancipazione e della conquista dell'uguglianza sociale.
In tutto il mondo, ancora oggi, non è garantita la parità di diritti o un equo trattamento economico sul lavoro, le tutele legislative nell'ambito della sicurezza o il riconoscimento del valore delle donne nella società, solo per citare alcuni dei temi più importanti.
Sebbene alcuni paesi abbiano fatto dei passi avanti in questo senso, in generali l'effettiva uguaglianza è un traguardo ancora lontano da raggiungere.

La Giornata internazionale dei diritti della donna, più comunemente detta Festa della Donna, è dunque innanzitutto un momento in cui riflettere e ribadire concetti di vitale importanza per la nostra società.
Un po' ovunque si organizzano feste ed eventi commerciali, sminuendo spesso il valore della ricorrenza e travisando il significato per il quale era stata istituita, ma è giusto considerare che la libertà di scegliere come vivere questa occasione spetta comunque a ogni donna.

Anche il viaggio, a modo suo, può essere un momento per affrancarsi dalla routine, vedere come vanno le cose nel mondo ed essere uno spunto per qualche riflessione. Quest'anno, vista l'emergenza sanitaria e la quasi impossibilità di viaggiare, probabilmente si dovrà rinunciare agli spostamenti, ma possiamo comunque pensare – passateci il termine – a un viaggio al femminile da fare in futuro, non appena la situazione migliorerà.
Dal canto nostro, senza volere banalizzare l'argomento, proponiamo qualche idea per una vacanza da fare da sole o assieme a una o più compagne di viaggio, magari ispirandosi ad alcuni film del passato che hanno per protagoniste proprio le donne.

Negli USA come "Thelma e Louise"

A chi cerca un modo avventuroso per trascorrere la Festa della Donna in compagnia della migliore migliore amica suggeriamo un grande classico: perché non seguire le orme di Thelma e Louise, le due amiche per antonomasia nella storia del cinema?
Il viaggio delle ragazze ha inizio in Arkansas, da dove le due partono per sfuggire a una vita poco appagante, e si conclude in Arizona, con la famosa scena dell’auto che precipita nel Grand Canyon (foto di copertina).
Chi vuole ritrovare i luoghi dove è stato girato realmente il film dovrebbe invece andare in California, fra Los Angeles e Bakersfield, o nello Utah per visitare il Gooseneck State Park, dove si trova il “finto” Grand Canyon, lo Shafer Overlook.

In India sulle orme di “Mangia, prega, ama”

L'8 marzo può essere un’occasione perfetta per pensare un po’ a se stesse e intraprendere un viaggio spirituale come Elisabeth, la protagonista del film “Mangia, prega, ama”.
Dopo una tappa a Roma per scoprire il piacere del cibo, e prima di quella a Bali all’insegna dell’amore, Elisabeth si reca in India, in un ashram vicino a Mumbai, per trascorrere un po’ di tempo nel Taj Mahal, una delle Sette Meraviglie del mondo.
Per un’esperienza spirituale come quella di Julia Roberts nel film, l’ideale è Varanasi, la città santa dell'India, sulle sponde del Gange. Vale la pena noleggiare una barca all’alba oppure assistere alle cerimonie religiose sul fiume al tramonto.

Una vacanza mamma-figlia come in “Mamma Mia!”

Se, dopo tutto, avete sempre pensato che la donna più importante della vostra vita sia la mamma, perché non cogliere l’occasione per trascorrere un po’ di tempo insieme?
La location perfetta per un viaggio mamma-figlia è la Grecia, dove è stato girato “Mamma Mia!”, film musicale diventato un vero cult.
La pellicola è ambientata nell’immaginaria isola di Kalokairi, ma in realtà è girato fra Skopelos e Skiathos, tra spiagge di sabbia bianchissima e acque trasparenti. Una delle location più suggestive è sicuramente la chiesetta dove è previsto il matrimonio di Sophie, che si trova su uno scoglio a picco sul mare vicino al villaggio di Glostra, nel nord di Skopelos.

Divertimento con le amiche a New York, come in “Sex and the City”

New York City, tanto amata da Carrie e le altre, è da sempre sfondo immancabile del telefilm e dei successivi film realizzati a partire dalla serie.
I punti d'interesse della Grande Mela sono praticamente infiniti, ma la meta ideale per fare un po’ di shopping con le amiche è il Meat Packing District, uno dei quartieri più fashion di New York; qui si trova l’elite del mondo della moda come Christian Louboutin, Alexander McQueen, Stella McCartney e Diane von Furstenberg.
Immancabile inoltre una visita alla Biblioteca di New York: lo storico edificio è l'ambientazione della scena del film in cui Carrie si è finalmente sposata con Mr. Big.
  •  
26 Febbraio 2021 La Strada del Vino di Controguerra in Abruzzo ...

Siamo nella parte nord-occidentale dell’Abruzzo, lungo il confine ...

NOVITA' close