Cerca Hotel al miglior prezzo

Cose da vedere a Barcellona per bambini, attrazioni per famiglie

Pagina 1/2

I turisti che sbarcano a Barcellona sono di varia natura: ci sono i teennager che vogliono rimorchiare altri teenager, le comitive di amici che cercano movida, paella e sangria, quelli che di sola arte vivrebbero, le coppiette felici che si fanno i selfie su tramonti idilliaci e le famiglie con un esercito di bambini. In tutti i casi nessuno tornerà a casa deluso, soprattutto i più piccini della lista.
Ecco per loro ma anche per voi, una lista di posti spassosi da visitare:

Lo Zoo

Situato in centro città, nel parco della Ciutadella è senza dubbio una valida alternativa. Gli animali cominciarono a popolarlo a fine 1800 quando, un ricco banchiere collezionista di bestie esotiche e autoctone, decide un giorno di volerle donare al comune. Ovviamente, siccome non si dice mai di no ad un regalo importante, tutta la fauna fu accettata a braccia aperte e creato un apposito ed accogliente luogo in cui ospitarla. Da quel momento gli animali cominciarono a riprodursi allegramente e ne vennero integrati altri, fino ad oggi. Insomma, potrete tranquillamente imbattervi in un lupo iberico, in una gazzella sahariana e conoscere un sacco di altre specie animali. Dai 3 ai 12 anni l’entrata è ridotta. Maggiori info sul sito ufficiale.

Acquario

All’Acquario invece potrete immergervi in varie realtà acquifere, scoprire chi sono gli invertebrati marini, come “galoppano” i cavallucci marini, di quanti colori sono i coralli tropicali o se esistono stelle marine con più di 5 punte. Ci sono anche i pinguini, le meduse, gli squali, i ricci, le anguille e via dicendo. Volendo ci potete tornare anche più di una, due, tre volte perchè il biglietto dura 90 giorni dal momendo dell’acquisto. Inoltre potreste anche decidere di immergerti con gli squali. Non è specificato ma immagino che un esperto addetto vi accompagni altrimenti salutate i vostri figli prima d’entrare in acqua. Maggiori informazioni sul sito ufficiale.

Tibidabo

Il Tibidibabo è una collina di 512 metri che domina Barcellona. Da lassù potrete farvi un casino di selfie di familia, godervi uno splendido panorama e visitare la chiesa. Di solito i luoghi religiosi non sono considerati molto spassosi dai più piccini ma non vi preoccupate genitori, perchè il “piano B” si trova a pochi metri dall’altare. Fuori infatti ci sono giochi di tutti i tipi, per grandi e non. Scivoli, montagne russe, una ruota panoramica, un aeroplano vintage molto carino e dei posti di ristoro che vi permetteranno di rilassarvi mentre i piccolini fanno amicizia, litigano e si tirano i capelli. L’entrata va in base all’altezza. Per quelli che misurano 120 cm è previsto uno sconto, quelli che sono sotto i 90 cm non pagano. Mettetevi in ginocchio anche voi e fate finta d’essere nani, magari ci cascano!

MIBA

Molto interessante e fantasioso è senza dubbio il MIBA ovvero il museo delle idee e delle invenzioni. Protagonisti indiscussi di questo spazio sono gli oggetti, quelli di tutti i giorni, persino quelli che consideriamo futili ma utili. Cose che già conosciamo rivisitate o cose che non esistono che potrebbero essere in grado di rivoluzionare il nostro piccolo mondo. In questo luogo, quasi surreale, il bambino viene considerato come l’unica fonte d’ispirazione benevola, per questo, ad ogni bimbo che lo visita viene chiesto di lasciare un’idea, un’invenzione che vorrebbe veder materializzata. Le idee più creative e fattibili saranno poi rese reali. All’interno ci si potrà divertire assieme, genitori coi bimbi e bimbi con altri bimbi nei numerosi spazi creativi fatti apposta per l’interazione. Maggiori informazioni sul sito ufficiale.

Ciutadella

Spesso basta poco per vederli compiaciuti. Un prato verde, qualche paperella, un laghetto e tanti sentierini in cui passeggiare, correre e sporcarsi - la gioia dei bambini -. Per questo il Parco della Ciutadella è assolutamente un must. Si trova in centro, nel quartiere del born. L’entrata è ovviamente free perchè nasce e continua ad essere un parco pubblico, nonostante questo è tenuto benissimo. L’erba sempre tagliata, i cespugli curati nel dettaglio, pulito. Volendo potete anche affittare una barchetta che vi farà fare il giro del laghetto, niente dell’altro mondo ma nella sua semplicità è davvero romantico ed anche divertente.

Di parchi è piena la città, eccone alcuni, ve ne parlo qui.

... Pagina 2/2 ...
Mammuth Museum

Il Museo del Mammut è un luogo davvero enigmatico. Nasce per informare e condividere tutti gli studi scientifici che dimostrano il fatto che la penisola iberica, anni e anni fa, era popolata da giganti creature pelose, chiamate Mammut. I visitatori avranno l’opportunità di toccare i denti e le zanne dell’animale, ammirare riproduzioni di pittura fatte dagli uomini primitivi e farsi delle foto con un mammut dimensioni originali. C'è anche una sala dedicata al rinoceronte, al bisonte e all’orso. Un tuffo nella storia è sempre molto costruttivo. Maggiori informazioni sul sito ufficiale.

Piazza Catalunya

Passeggiando per il centro c’è sempre un momento in cui ci si vuole fermare giusto per far riposare la muscolatura. Farlo nella famosa piazza Catalunya non è brutta idea. Lì voi genitori potrete sedervi belli comodi su una panchina mentre il vostro piccolo potrà dedidarsi all’arte della beneficenza dando da mangiare i resti del panino del pranzo ai piccioni. E’un passatempo abbastanza comune e tipico quindi se volete rispecchiare le tradizioni e allo stesso tempo rilassarvi un pò, non mancate. Inoltre a Natale, proprio nel centro della piazza, viene montata una pista per il pattinaggio sul ghiaccio.

Ramblas

Sempre in centro, sulle famose Ramblas, potrete farvi due risate ammirando i famosi artisti di strada conosciuti come le “statue umane”. Offrono brevi spettacoli d’intrattenimento e i bimbi ne rimarranno estasiati. Fateli avvicinare, interagire, fategli delle foto simpatiche e in fine dategli una monetina. Il momento in cui la statua umana ringrazia il bimbo dell’offerta con un piccolo gesto teatrale è magico.

El bosc de les fades

Se la sera non vi va di chiudervi in hotel ma il vostro piccolo fa i capricci, infilatevi scarpe e giacchetto e andate diretti al pub delle fate (el bosc de les fades). Si trova in centrissimo, nel quartiere gotico vicino al museo delle cere. Ci sono i tavolini all’obra di alberi secolari, un bancone fatto di radici, fate glitterate e molto verde. Si addormenteranno sognando mondi magici mentre voi potrete chiacchierare accompagnati da un buon calice di birra.

Fonte magica

Altra alternativa serale è la fonte magica del Montjuic (piazza di Spagna, sotto al MNAC, museo nazionale d’arte della Catalunya). E’uno spettacolo di luci e note musicali in cui l’acqua della famosa e grande fontana si vestirà d’arcobaleno e ballerà a suon di musica. Svago assicurato. Tutti i venerdì e sabati dalle 19 alle 21.

Funicolare Montjuc

Prima della fine della vacanza non potrete andarvene senza aver fatto un giro sulla funicolare. Salite alla Barceloneta (quartiere di mare) e scendete alle pendici del montjuic. Godrete di un bellissimo pasaggio e saluterete, dall’alto e in modo originale, assieme ai vostri piccoli questa splendida città.

 Pubblicato da il 31/01/2016 - 2.321 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close