Cerca Hotel al miglior prezzo

Un'autostrada e una ferrovia collegheranno Londra e New York via Mosca?

Da Londra a New York in circa 9 giorni d'auto, follia? No, sarà, se tutto andrà bene, una realtà concreta.

La Russia, infatti, ha lanciato una nuova sfida: costruire un'autostrada che affianchi l'attuale rete ferroviaria transiberiana e che consenta quindi di collegare Londra con New York City attraversando quella che è, a oggi, una delle zone più impervie del mondo, con temperature in inverno che sovente rasentano i -70°C, e laddove esistono strade, queste sono maledettamente fangose in estate.

L'ambizioso progetto è frutto della mente creativa del presidente delle ferrovie russe Vladimir Yakunin che ha presentato il progetto in una riunione della Russian Academy Science di Mosca. In questa circostanza il presidente ha illustrato quello che è già conosciuto col nome di Trans-Eurasian Development Belt e che comprende diversi punti di forte impatto economico per il paese oltre alla ealizzazione di un'imponente opera stradale. L'autostrada, sempre secondo quanto descritto alla riunione di Mosca, dovrebbe essere lunga quasi 21 mila chilometri, tanta è la distanza tra Londra e New York passando dal continente asiatico.

L'autostrada dovrebbe infatti attraversare il territorio della Russia chiamato Chuktoca, regione ad habitat disperso, impervia e che presenta un clima continentale proibitivo. Saranno molte le cose da valutare e mettere a punto, come per esempio la tipologia del manto stradale per far si che resista all'impatto col gelo senza deteriorarsi. Ma questi saranno dettagli che verranno presi in esame più avanti. Quello che si sa è che l'autostrada attraverserà lo stretto di Bering e raggiungerà l'Alaska, sebbene ancora non sia chiaro se attraverso dei tunnel sottomarini o con un sistema di ponti.

L'autostrada verrà quindi costruita lungo la Trans-Siberian Railway, la ferrovia già esistente e sarà affiancata da una nuova rete ferroviaria e un sistema di nuovi oleodotti e gasdotti. Un progetto ambizioso, ma che mira a risollevare l'economia di un paese che non è certo tra le più brillanti. Molti, infatti, sono i giovani che lasciano queste terre soprattutto a causa della difficoltà dei collegamenti. Va da sé, quindi, che un'implementazione delle infrastrutture porterà di conseguenza anche nuovi posti di lavoro. Basti pensare a tutte le stazioni di servizio che potranno sorgere lungo l'autostrada Trans-siberiana, oltre ai cantieri necessari per la sua costruzione.

Naturalmente i costi, come del resto il progetto stesso, si prospettano stellari, ma durante l'esposizione del progetto questo aspetto non sembra aver destato preoccupazione in Yakunin. In effetti, secondo il presidente delle ferrovie russe, non si tratterebbe di costruire tutto ex-novo, ma per molti tratti si adatteranno le strade già esistenti con un'opera di ammodernamento e di interconnessione. Ovviamente i costi restano alti, ma del resto Yakunin, che vanta tra le sue amicizie niente di meno che il presidente Putin (si vocifera che potrebbe anche essere il suo successore), potrebbe anche ambire a dei finanziamenti pubblici. In ogni caso l'investimento, secondo Yakunin, sarà ammortizzato in tempi molto brevi.

Ma in quanto tempo si potrebbe arrivare a New York in automobile? Per percorrere l'autostrada Londra-New York a una velocità media di circa 100 km/h ci potrebbero volere quindi dai 9 ai 10 giorni, secondo le soste effettuate.
  •  

 Pubblicato da il 01/04/2015 - - ® Riproduzione vietata

close