Cerca Hotel al miglior prezzo

10 cose da fare a New York City quando piove, anche con i bambini

Pagina 1/2

Spettacolare con il sole, New York City non perde certo il suo fascino quando il cielo si riempie di nuvole e la pioggia comincia a bagnare la città. Con queste condizioni è sconsigliabile addentrarsi in giro a piedi per Central Park, imbarcarsi per ammirare la Statua della Libertà o passeggiare tra le vie di Manhattan, ma proprio la pioggia può offrire lo spunto per dedicarsi a certe attività che altrimenti non avreste preso in considerazione.

A tal proposito, nell’articolo che segue, vi suggeriamo 10 cose da fare quando piove a New York, 10 idee fuori dai luoghi di interesse degli itinerari turistici classici adatte a tutti che siamo certi non vi deluderanno.

Nel caso foste sorpresi da un improvviso acquazzone nel centro di Manhattan, ma anche nel Bronx o a Staten Island, dove si trovano le filiali meno conosciute, potreste trovare riparo all’interno della celebre New York Public Library (www.nypl.org) di Bryant Park. La terza biblioteca più grande dell’America settentrionale è una vera e propria istituzione cittadina dal lontano 1895, anno dell’inaugurazione, e oggi custodisce più di 20 milioni di libri e quasi 50 milioni di articoli. Oltre al suo inestimabile patrimonio letterale, la biblioteca è anche un mirabile esempio di architettura neoclassica, potendo vantare sontuose decorazioni sia all’esterno che all’interno dell’edificio.

Se la lettura vi ha messo appetito, la prossima tappa potrebbe essere il pittoresco Chelsea Market (www.chelseamarket.com), lo storico mercato alimentare coperto del quartiere di Chelsea non lontano dalle rive dell’Hudson. Allestito all’interno della vecchia fabbrica della National Biscuit Company, dove furono per la prima volta prodotti i mitici biscotti Oreo, il mercato è un vero capolavoro architettonico, particolarmente affascinante per coloro che apprezzano gli interventi di recupero e riutilizzo dei vecchi edifici industriali. Nei negozi del Chelsea Market troverete qualunque cosa, dai muffin con la faccia del presidente Obama alle più pregiate qualità di pesce, il tutto in un’atmosfera piacevole e animata tipica della New York del passato.

Sempre a Chelsea gli appassionati di golf possono cimentarsi con la loro disciplina preferita anche in precarie condizioni meteorologiche presso l’Indoor Golf at Chelsea Piers (www.chelseapiers.com), il centro golfistico al coperto ricavato all’interno di una serie di grandi padiglioni protesi su altrettanto moli sulle acque del fiume. Oltre al golf la struttura del Chelsea Piers consente di praticare anche altre attività sportive, dal basket al calcio, dalla danza all’arrampicata, garantendo divertimento per tutta la famiglia.

Non proprio adatto per un’uscita romantica, il Bowlmor Lanes (www.bowlmor.com) è il tempio newyorkese del bowling, tra gli hobby più amati dagli americani. Presso le 50 piste del centro situato nel cuore di Manhattan, a due passi da Times Square, si divertono ogni giorno centinaia di appassionati, mentre settimanalmente vi vengono organizzati tornei e campionati molto competitivi. Parallelamente alla parte sportiva, il complesso mette a disposizione dei visitatori anche bar e ristoranti immersi in atmosfere calde e accoglienti.

Se siete in compagnia di bambini il Sony Wonder Tecnology Lab (www.sonywondertechlab.com), il laboratorio multimediale situato tra la 55th e 56th strada all’altezza di Madison Ave, è quel che fa per voi. Qui i più piccoli troveranno modo di esprimere tutta la loro creatività divertendosi in compagnia di altri loro coetanei all’interno di un centro dove svago e apprendimento procedono a braccetto.

... Pagina 2/2 ...
La qualità degli allestimenti, unita al livello dei contenuti, rendono questa sorta di museo-laboratorio accessibile gratuitamente un punto di riferimento non solo per i turisti, ma anche per tante famiglie del posto che amano condurre qui i propri figli.

Per bambini di tutte le età c'è solo l'imbarazzo della scelta in quanto a negozi di giocattoli. Anzitutto il Disney Store (stores.disneystore.com) di Times Square, il più grande negozio mai stato aperto presso il più famoso incrocio di Manhattan, tra Broadway e la Seventh Avenue. Tra 33rd St e 6th Ave brillano invece le vetrine colorate di Toy R Us (www.toysrus.com), una cornucopia traboccante di giocattoli adatti soprattutto ai più piccoli, mentre tra 59th St e Madison Ave spicca FAO Schwarz (www.fao.com), il negozio più antico degli Stati Uniti nel suo campo, essendo stato inaugurato nel 1862. Dopo essere rimasti incantati davanti a peluche, bambole e lego, i veri "bambini" di famiglia possono completare il proprio itinerario di shopping presso l'antistante Apple Store sulla 5th Ave, una tappa imperdibile per i devoti del marchio di Cupertino.

A livello museale c’è solo l’imbarazzo della scelta in una città che non ha eguali al mondo in quanto a quantità e qualità degli allestimenti. Dovendone scegliere uno vi segnaliamo il Metropolitan Museum of Art (www.metmuseum.org), inaugurato nel lontano 1872 sul lato orientale di Central Park lungo quello che viene confidenzialmente chiamato Museum Mile, il “Miglio dei Musei”. Oltre ad una ricca collezione permanente suddivisa in 19 sezioni che spaziano dall’arte egizia alla fotografia, il Met ospita di frequente le più importanti mostre temporanee nazionali ed internazionali, garantendo praticamente a chiunque di ammirare qualcosa di proprio gradimento.

All’828 Broadway c’è lo Strand Bookstore (www.strandbooks.com), il cui motto “18 Miles of Books” descrive solo in parte la natura di quello che qualcuno si ostina ancora a chiamare “libreria”. Fondata nel 1912, la catena Strand è arrivata a disporre di 48 punti vendita sparsi per la città, malgrado oggi ne sia sopravvissuto solo uno a cui talvolta si affianca un chiosco all’angolo tra la Fifth Ave e East 60th Street. Al suo interno troverete libri nuovi, usati e rari di ogni genere accuratamente disposti sugli scaffali o negli espositori dai quasi 250 uomini del personale.

Una giornata piovosa è l’ideale per guardare un film al cinema, ma piuttosto che scegliere un’anonima multisala il consiglio è di recarsi al Clearview Cinema’s Ziegfeld (www.bowtiecinemas.com), tra le poche sale storiche sopravvissute a Manhattan. In questo contesto d’altri tempi troverete una programmazione in linea con quella della maggior parte dei cinema, ma solo qui si entra ancora calcando il tappeto rosso.

Infine, come ultimo suggerimento, segnaliamo il New York City Aquarium (www.nyaquarium.com), il più vecchio acquario degli Stati Uniti aperto in maniera continuativa dal 10 dicembre 1896 a oggi. Dopo avere inaugurato presso il Castle Garden di Battery Park, nel 1957 l’allestimento a traslocato sul lungomare di Coney Island, all’estremità meridionale di Brooklyn, in una location più grande e confortevole per ospitare le decine e decine di specie sottomarine che potete tutt’ora vedere.

 Pubblicato da il 15/12/2014 - - ® Riproduzione vietata

close