Cerca Hotel al miglior prezzo

Visitare la Roma sotterranea e segreta

Pagina 1/2

Tutti certamente conoscono Roma per il Colosseo, i Fori, i Musei Vaticani, Castel Sant’Angelo, le numerosissime gallerie d’arte, le chiese barocche... Ma spesso ci si dimentica che millenaria è la storia della città e che quindi esiste una vera e propria “Roma di sotto” tutta da esplorare. Curiosare tra questi luoghi è un’esperienza realmente unica nel suo genere e che non può mancare durante una visita in città.

Ma cosa c’è nella Roma Sotterranea? Mitrei, colombari, magazzini, caserme, ipogei, cripte… Luoghi, edifici e monumenti della vita quotidiana, opere colossali che molto spesso costituiscono il punto di partenza per la realizzazione degli assai più sontuosi e imponenti monumenti della “Roma di sopra”, quella cioè ancora oggi visibile.

Alcuni luoghi meritano certamente una visita e si trovano al di sotto di alcune delle basiliche più importanti della città, come per esempio san Crisogono a Trastevere e San Clemente al Celio. Sono queste chiese fondate su antiche domus romane trasformate poi in piccoli edifici sacri che durante il corso dei secoli hanno visto aumentare la loro importanza e diventare sontuosi luoghi sacri, meta di pellegrinaggi da tutto il mondo. E’ così possibile scendere sempre più in profondità e attraversare livelli che raccontano una storia secolare, fatta di evoluzione e trasformazione, dipinti e decorazioni.

Vi sono poi posti particolarissimi come i mitrei, edifici di culto di epoca romana dedicati a un particolarissimo dio di origine iranica, Mitra. Ecco quindi che il Mitreo dell’Ara Massima di Ercole, vicino santa Maria in Cosmedin, diventa occasione perfetta per scoprire tutti i segreti legati al culto e ai rituali che gli iniziati svolgevano durante le celebrazioni all’interno di questo santuario ipogeo.

Se invece volete andare alla scoperta di come vivevano gli antichi è possibile visitare le Case Romane del Celio, al di sotto della basilica dei Santi Giovanni e Paolo, fastosa domus con terme e affreschi perfettamente conservati, che certamente toglieranno il respiro durante la visita. Ma è il cosìddetto “mondo dei morti” il protagonista assoluto di questa “Roma di sotto”. Stupefacenti sono la necropoli Ostiense vicina alla basilica di San Paolo fuori le mura: un gruppo di tombe e colombari che racconta le vicende di un percorso funerario che va dagli inizi della Repubblica al tardo impero; il Colombario di Pomponio Hylas all’interno del Parco degli Scipioni, un piccolissimo ambiente sotterraneo riccamente decorato da mosaici coloratissimi, stucchi che raccontano miti e amorini che danzano sulla volta; o ancora le Tombe di via Latina, un’immensa area sotterranea costituita da tombe ipogee, anche qui splendidamente decorate con stucchi e affreschi, che lasceranno il visitatore senza fiato tale è il loro incanto.
... Pagina 2/2 ...
Da poco aperto al pubblico e reso un’area museale vera è propria è lo Stadio di Domiziano immediatamente al di sotto di piazza Navona: luogo di divertimenti, che ospitava curiose gare di atletica miste a decantazioni poetiche nell’antica Roma. Se invece la storia dell’arte è la vostra passione, immancabile è la visita del cosiddetto Auditorium di Mecenate, una grandissima aula sotterranea situata lungo via Merulana, che faceva parte dell’imponente villa di Mecenate, che proprio qui aveva realizzato una sala estiva per banchetti, in cui sono presenti, tra le nicchie, meravigliosi affreschi (fatti aggiungere in seguito forse da Tiberio) con splendide vedute paesistiche che sembrano farci affacciare su giardini incantati. Insomma, una vera e propria città sotterranea tutta da esplorare!

Per maggiori informazioni:
"L'Asino d'Oro" Associazione Culturale
Web: www.lasinodoro.it
E-mail: info@lasinodoro.it
Skype: L'Asino d'Oro

 Pubblicato da il 21/07/2014 - 6.442 letture - ® Riproduzione vietata

close