Cerca Hotel al miglior prezzo

Attrazioni sconosciute di Londra: lista di luoghi belli e poco visitati nella capitale inglese

Pagina 1/2

Di Londra conosciamo oramai tutto e niente! La capitale dell' Inghilterra, senza dubbio, è una delle città più visitate del pianeta, con attrazioni famosissime che da sole attirano milioni di turisti ogni anno. Parliamo ovviamente di luoghi iconici del calibro del British Museum, la Torre di Londra e le Camere del Parlamento.

Tuttavia, molti visitatori non si rendono conto che ci sono molte altre cose da fare e vedere a Londra, ricca di un certo numero di attrazioni, ai più quasi sconosciute, ma ugualmente mozzafiato, che rimangono quasi mimetizzate dalla prepotente cornice di centri commerciali, palazzi moderni, ristoranti e locali notturni. Ecco allora una scelta di alcune attrazioni semi sconosciute di Londra, ma che sono assolutamente da visitare per chi passa un periodo di vacanza in questa incredibile città .

Chiesa di St. Bride
Ci troviamo a Fleet Street, la strada che si trova non distante dal Ponte dei Frati Neri della città è forse meglio conosciuta per il fatto che è stata la via di alcuni dei giornali più rinomati di Londra., ora trasferitisi. Ciononostante è per tutti, ancora oggi, “The street of ink”, la strada dell'inchiostro. Passeggiando lungo il lato in direzione del Tamigi, vi imbatterete nella gloriosa chiesa di St. Bride. Siate pronti ad ammirare la bellezza e la vista mozzafiato degli esterni e degli interni di questo splendido tempio cristiano. La chiesa di St. Bride era forse una delle più antiche di Londra, ma venne distrutta dal Grande Incendio di Londra (1665) e la nuova chiesa venne progettata dal celebre architetto Sir Christopher Wren. Con 69 m di altezza da un notevole contributo alla skyline di Londra, e la pace e la tranquillità che si vivono all'interno della chiesa sono qualcosa di cui fare tesoro nella Londra frenetica di questi tempi.

St. Thomas Old Operating Theatre Museum
La Chiesa di San Tommaso a Londra si trova nel centralissimo Southwark, e custodisce un raro esempio di sala operatoria a teatro. Un tempo qui si compivano interventi di chirurgia, con gli studenti attenti ad imparare le tecniche, ma poi per ovvie ragioni igieniche, questi teatri, un po' macabri vennero dismessi. Qui veramente si respirano atmosfere alla Frankenstein o alla Sherlock Holmes e soprattutto si è catapultati in pieno periodo vittoriano, con mobili ed attrezzature d'epoca, storici strumenti chirurgici, un vecchio tavolo operatorio, e una collezione di campioni patologici.
Uno degli altri luoghi degni di nota del sito è sicuramente il bel negozio di souvenir, fornitissimo, che ha una collezione preziosa di libri sulla cura della peste nera e svela i numerosi vantaggi del cloroformio utilizzato nell' epoca pionieristica della chirurgia. Insomma una visita originale e davvero particolare!

Temple Church
Immersa tra imponenti grattacieli, questa chiesa perfettamente conservata è spesso dimenticata da molti dei turisti che visitano Londra. Ciò nonostante Temple Church racchiude l'essenza dell'architettura cristiana come nessun altro monumento. Si tratta di una costruzione medievale, che venne costruita nel 12° secolo come sede inglese dei Cavalieri Templari. Qualche anno fa fu improvvisamente “riscoperta”, grazie all'adattamento cinematografico del famoso romanzo Il Codice Da Vinci, che ha portato un certo afflusso turistico, che oggi però ritorna a diminuire dopo l'onda emotiva del libro e del film. Cercate però di non dimenticarla, dato che i suoi marmi meritano veramente la visita!

La stazione di polizia più piccola del mondo aTrafalgar Square
Uno dei tanti “must” da visitare a Londra, Trafalgar Square è un piacere assoluto per i turisti, che qui convergono soprattutto per visitare la National Gallery, che troneggia nella piazza. Ironia della sorte, questo piccolo luogo è abitualmente trascurato dalla folla a causa delle troppe “distrazioni” nelle vicinanze.
Chi la riesce a scorgere, nell'angolo sud-est della piazza, non può fare a meno di ammirare il fatto che, una volta, questa era la stazione di polizia più piccola al mondo. Era dotata di un telefono collegato a una stazione di polizia centrale, ed era sufficientemente grande, per il poliziotto all'interno, per fare ruotare il classico manganello: da qui un poliziotto teneva sotto controllo tutta Trafalgar Square, luogo in cui spesso si svolgvano cortei e manifestazioni, foriere di possibili scontri che poi si espandevano nel resto della città

Museo Horniman
Abbellito da giardini pittoreschi , circondati da un ambiente bucolico , questo museo in stile vittoriano è a dir poco una meraviglia moderna. Da non perdere il gigantesco esemplare di Tricheco! Tra le attrazioni trovate anche un bel acquario , un assortimento di strumenti musicali e di una vasta gamma di insetti (in primo luogo , le api), e non sorprende che attrae grandi e piccini in egual misura. Probabilmente l' elemento più evidente dell'Horniman Museum , che si trova a Forest Hill, è l'orologio meccanico chiamato Apostle Clock, del 19 ° secolo , che vi mostrerà Gesù con i discepoli, e potrete rivivere il momento dell'inganno, quando Giuda si allontana all'ultimo minuto. Un vero gioiellino della meccanica!
... Pagina 2/2 ...
Museo Hunterian
Istituito magnificamente all'interno del Royal College of Surgeons of England, in Lincoln's Inn Fields nel cuore di Londra, l'impressionante museo espone migliaia tra strumenti medici in stile antico e campioni biologici dentro a vasi di vetro. Dopo una ristrutturazione completa , oggi ospita una collezione eclettica di oggetti rari che comprendono la dentiera di Churchill e di alcuni organi interni particolarmente grotteschi, oltre che feti umani, arti ed animali deformi . E ' meglio sottolineare di non visitare il museo se si possiede un cuore debole.

Biblioteca delle donne
Nelle vicinanze del museo precedente, come parte della London Metropolitan University, la Biblioteca delle donne (Women's Libray) nata nel lontano 1926, mette in mostra un fantastico insieme di più di 60.000 libri, costumi e articoli relativi alle donne. Da non perdere una speciale sala di lettura appositamente resa accessibile al pubblico non universitario. In questa sede si svolgono mostre speciali a tema femminile. Si trova al numero 10 di Portugal Street a Westminster

Dulwich Picture Gallery
Nel sud-est di Londra, presso il verde quartiere di Dulwich si trova il più antico spazio d'arte pubblica idi tutto il paese. Fondata nel 1817, a seguito dell'insistenza implacabile dal commerciante / collezionista d'arte Sir Francis Bourgeois, la Dulwich Picture Gallery ostenta una collezione di dipinti di classe mondiale con opere di Rembrandt , Rubens, Raffaello, Tiepolo e Gainsborough. Un luogo imperdibile per gli appassionati d'arte.

Museum of Brands , Packaging and Advertising
A due minuti a piedi dal trambusto di Portobello Road a Notting Hill, il Museum of Brands , Packaging and Advertising mostra ben più di 12.000 oggetti dell'era della pubblicità. Le varie visualizzazioni includono un assortimento di scatole d'annata di cereali di Kellogg, lattine di fagioli a marca Heinz , giocattoli di Star Wars, e innumerevoli manifesti che delineano le emozioni di una vacanza nel mediterraneo. Orchestrato come un tunnel temporale in ordine cronologico , questo viaggio nella memoria è il frutto del lavoro di Robert Opie , che ha iniziato a raccogliere i singoli pezzi , alla tenera età di 16 anni. Il Museo è una delizia per tutti coloro che amano ricordare la passione e la fiducia di persone che hanno vissuto per portare avanti i loro sogni .

Museum of London Docklands
Porto vibrante sotto i Romani, Londra ha dimostrato la sua rinascita come un attivo hub marittimo quando l'Impero britannico iniziò nel 18° secolo la sua aggressiva missione di colonizzazione.
Situato in una fila di ex magazzini di zucchero, sulla Isle of Dogs (Londra est), questo splendido museo racconta della storia del porto di Londra attraverso seducenti pezzi antichi ed accattivanti presentazioni multimediali. Particolarmente interessante è la sezione dedicata alla campagna contro la tratta degli schiavi. Inoltre vale la pena venire qui per vedere la rigenerazione della Isola dei Cani (Isle of Dogs) trasformata da deserto post-industriale, in una fiorente zona finanziaria.


Fonte: Tourism Review - Copyright Orbinet.cz
Visita Tourism-review.com
 

 Pubblicato da il 09/10/2013 - 11.099 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close