Cerca Hotel al miglior prezzo

The Low-Line, un progetto per un parco sotterraneo a New York City

Pagina 1/2

Per ora è solo un progetto, ma ha comunque il suo grande fascino: parliamo di LowLine, un parco sotterraneo che dovrebbe nascere a New York City , nella stazione abbandonata della metropolitana, il Williamsburg Trolley Terminal, situato sotto Delancey Street, nel Lower East Side di Manhattan. Se portato a realizzazione sarà il primo parco sotterraneo del mondo. Sarà una rivoluzione, un nuovo tipo di spazio pubblico, che utilizzerà una tecnologia solare per l'illuminazione naturale e design all'avanguardia per recuperare e trasformare uno spazio molto speciale di vecchia edilizia industriale.

L'idea nasce dai cronici problemi di spazio nella Grande Mela. In effetti non ci sono molti luoghi da poter convertire in nuovi polmoni verdi per la città, anche se, bisogna ammetterlo, una metropoli come New York possiede comunque un luogo verde straordinario, chiamato Central Park. E' comunque tale la carenza di spazi che pre creare un po' di verde si è dovuto cercarlo... in aria, come è il caso della High Line, la vecchia ferrovia sopraelevata, trasformata di recente in una striscia di verde sospesa tra i grattacieli. Dalla High Line allora il prossimo passo sarà la LowLine?

In effetti ad un parco sotterraneo non ci aveva ancora pensato nessuno, almeno fino adesso! Ma il luogo adatto esiste già da un sacco di tempo. Dal lontano 1948 il Williamsburg Trolley Terminal, sorto nel 1903 per servire le linee di tram che viaggiavano sull'omonimo ponte a sospensione, non è più in funzione. Esiste quindi un vasto luogo sotterraneo, dimenticato dai Newyorchesi, di quasi 5600 metri quadri, con ampia estensione verticale (soffitto a più di 6 metri), unicamente interrotto da una foresta di slanciate colonne.

Per trasformarlo in parco bisogna trovare il modo di fare arrivare i raggi del sole fino all'interno, senza fotosintesi non ci sarebbe modo di mantenere in vita delle piante la sotto! L'idea vincente sembra quella di utilizzare delle fibre ottiche per trasferire la preziosa luce nelle oscurità del terminal, in modo da mantenere una perfetta stagionalità dell'illuminazione, cosa necessaria ad una vita “normale” delle piante anche a diversi metri sottoterra. Ci sarà un sistema di filtraggio dei raggi UV, in modo da lasciare passare le lunghezze d'onda “sane” per piante e uomini, evitando esposizioni troppo forti per la pelle di bambini.

Il nome di Low-Line nasce proprio in contrapposizione al parco High Line di cui ne condivide la voglia di riscatto di una città, ma da una prospettiva diametralmente opposta. Altro fatto importante il parco nascerebbe sotto Delancey Street, nel cuore del Lower East Side. Questo quartiere è una delle zone più antiche degli Stati Uniti, ed è stata la patria di generazioni di immigrati per secoli. Si tratta di un fulcro mondiale della diversità, della cultura, della creatività e di innovazione.
... Pagina 2/2 ...
E certo un parco sotterraneo sarebbe una vera innovazione! I suoi vantaggi palesi, perfetto per rifugiarsi durante le fasi di maltempo che ogni tanto flagellano New York City,. Unici problema i costi, che non sembrano indifferenti in un progetto di tale portata. Per recuperare i fondi necessari il comitato organizzatore deve dimostrare la fattibilità del progetto, e l'unico modo per farlo è quello di costruire un vero e proprio prototipo di installazione.

L'idea iniziale è stata quella dì creare una “mini Low-line" in modo che tutti potessero capire la bontà del progetto. Questa anteprima “demo” ha avuto un costo importante, circa 100.000 dollari necessari all sua realizzazione. Si è trattato di un passo fondamentale, per sensibilizzare i cittadini, convincere le autorità ed i potenziali finanziatori, cosa necessario visto il costo complessivo del progetto, circa 60 milioni di dollari! Questa fase, inoltre sarebbe ideale per perfezionare la tecnologia in modo da garantire poi il successo dell'opera finale. La raccolta fondi, al momento ha raggiunto la ragguardevole cifra di 1 milioni di dollari, i tempi sono quindi quasi maturi per la realizzazione del progetto che richiederà almeno 5 anni di lavoro, e potrà essere ultimato tra il 2019 ed il 2020. Il parco Low Line è sempre più vicino!

Per finanziare anche tu il progetto, anche con un solo dollaro, ecco il link
Per il sito ufficiale: www.delanceyunderground.org
close