Cerca Hotel al miglior prezzo

Qumran, Massada, i Rotoli del Mar Morto e il Monte Sodoma

Israele, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

  • Qumran, Mar Morto
  • La fortezza di Massada, Mar Morto
Nei tempi antichi, chi era alla ricerca dì un'atmosfera spirituale poteva andare a piedi da Gerusalemme al Mar Morto in un giorno. Fu proprio dove il Giordano si getta nel Mar Morto che Gesù ricevette il battesimo. Al giorno d'oggi, un comodo tragitto in auto o in pullmann ci porla rapidamente in questi luoghi densi di significati storici e religiosi storici e religiosi. Fra essi c'è Qumran (vedi foto), dove gli Esseni, strettamente legati alla vita e all'epoca di Gesù, conducevano un'esistenza improntata alla religione, essi ci hanno lasciato in eredità il loro patrimonio noto come i Rotoli del Mar Morto (o papiri o manoscritti - vedi foto) rimasti sepolti in queste grotte per 2000 anni. La scoperta casuale di queste grotte, definita la più importante scoperta archeologica del XX secolo, è da attribuire ad un giovane pastore beduino di nome Muhammad ed-Dib, nelll'aprile del 1947.

Qui sono stati riportali alla luce ì resti dei loro edifici e rese accessibili alcune delle caverne naturali situate sulle colline (per arrivare ad altre bisognerebbe essere delle capre di montagna). Proprio lungo la strada si ergono il magnifico palazzo e la fortezza di Massada (vedi foto), costruiti da Erode come potenziale rifugio in cima ad un altopiano. Egli non li occupò mai, ma gli ebrei Zeloti resistettero qui all'assedio dei conquistatori romani, riuscendo a tenerli a bada per anni. Questo è il luogo archeologico d'Israele in cui sono stati effettuati gli scavi archeologici più estesi.

I Romani avrebbero sicuramente apprezzato la teleferica che oggi porta in un attimo i visitatori fino alla cima. Ma gli intrepidi possono ancora decidere di arrampicarsi lungo il sentiero del Serpente sul versante della montagna, programmando l'escursione in modo tale da godersi l'alba sul Mar Morto. Dal lato occidentale, è possibile salire per la rampa di terra creata dai Romani per il loro assalto finale alla fortezza di Massada (Masada).

Le gite nella regione, oltre agli itinerari culturali, offrono l'opportunità di partecipare ad escursioni avventurose ed assai stimolanti. Esperti rocciatori e guide organizzano gite nel deserto durante le quali è possibile praticare discese tra dirupi, roce e caverne. Un'esperienza veramente particolare è il safari nel deserto a bordo di fuoristrada, comprendente la visita al Monte Sodoma, interamente di sale, e alle formazioni saline delle sue caverne. Chissà quale di quelle colonne di sale è quella in cu fui tramutata la moglie di Lot? Ma non tutto è solo sabbia e sale. Quando Davide cercò riparo dall'ira di Re Saul, trovò rifugio a Ein Gedi (Ein Ghedi), dove sorgenti di acqua dolce alimentano una lussureggiante oasi. Oggi quest'area comprende splendide riserve naturali, a Nahal David e Nahal Arugot, create per preservare questi luoghi spettacolari. Chi ama passeggiare può seguire i ruscelli e fare un tuffo sotto cascate nascoste, mentre i camminatori più seri vengono ancor più ricompensati dallo spettacolo di scoscesi dirupi, scavi archeologici, un magnifico panorama e dall'avvistamento casuale di uno stambecco, di un hyrax o di qualche altro animale biblico che corre libero..

Dal momento che la regione è situata ad una certa distanza dai centri urbani, i suoi alberghi devono essere in grado di soddisfare tutte le esigenze dei loro ospiti. E lo fanno con stile, occupandosi di ogni aspetto, da sistemazioni comode e piacevoli ad una cucina molto varia e ai ricchissimi programmi di intrattenimento. Le possibilità di sistemazione vanno dal bungalow privato all'albergo economico e a quello di lusso. In considerazione del clima desertico, persino la struttura più modesta è munita di aria condizionata. Qui cadono meno di 40 mm di pioggia all'anno, l'umidità media oscilla tra il 34 e il 50%, la temperatura di giorno varia dai 20 °C di gennaio ai 39 °C di luglio; clima temperato in primavera ed autunno. Come si arriva nel Mar Morto? In auto o in pullmann, 2 ore da Tel Aviv; meno di 2 ore dall'aeroporto di Ben Gurion; un'ora da Gerusalemme; 30 minuti di volo da Tel-Aviv.

Fonte: Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo
Ufficio Stampa cohn&wolfe
Visita Israele-turismo.it
 
  •  
close