Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Chefchaouen

Chefchaouen (Chechaouen), la cittą blu, gioiello del Rif nel nord del Marocco

Pagina 1/2

Adagiata alle alte cime del Rif occidentale, appena a sud della città di Tetouan e dominata delle vette del Djebel Meggou e Djebel Kalaa, la splendida città di Chefchaouen (Chaouen o Xaouen) vi attende con la sua bianca medina, per un tuffo nel Marocco settentrionale nel suo aspett più affascinate e tradizionalmente genuino.

La città nasce nel lontano 1472, quando esuli provenienti dall'andalusia scelsero questa magnifica posizione geografica all'interno della catena montuosa del Rif. Città fiera e ribelle fu sempre centro di una orgogliosa resitenza alle varie dominazioni europee, forte anche della sua posizione strategica in una zona di montagna, tanto che fino al 1920 solo 3 europei potevano vantare di avere raggiunto questa città, tra cui Charles de Foucauld.

Il centro di Chefchaouen forma una medina spettacolare, cinta da una cornice di mura che s'adagia su di una collina. Tutt'intorno sorge la città nuova, ma il centro storico è il pezzo forte della visita della città. Le stradine bianche contrastano fortemente con le macchie di colori blu e giallo, in uno stile andaluso che rende assolutamente particolare ed entusiasmante la scoperta passo passo della Medina.

Da visitare i souks, che si sviluppano appena sotto Place Outa El Hammam, dove si trovano esempi di prodotti marocchini e andalusi, tutti da contrattare ferocemente in estenuanti discussioni con i commercianti. C'è anche un quarteire ebraico che prende il nome di Mellah.

... Pagina 2/2 ... La piazza di outa El Hamman è il cuore della città antica, con numerosi ristioranti e caffè dotati di salete al piano superiore. Sulla piazza si affaccia la bella Kasbah voluta da Moulay Ismail, e la Grande Moschea. Una visita classica nei dintorni si effettua percorrendo la strada che collega Chefchaouen con Ouezzane, con deviazione d'obbligo alle fonti di Ras el Ma e lla Moschea Djamaa Bouzafar.

Per arrivare nella bella Chefchaouen si può prendere come riferimento Ceuta, raggiungibile in traghetto direttamente dalla Spagna attraverso lo stretto di Gibilterra, Da qui ai può prendere la N13 in direzione sud verso Tetouan. Oltrepassato l'importante centro del Rif la strada prosegue inerpicandosi sui contrafforti montuosi e i paesaggi mediterranei ai alternano a montagne spoglie e vallate coperte da folti boschi. Poco prima della località di Derdare una deviazione sulla sinistra conduce attraverso la strada P28c direttamente ai 620 m di Chechaouen. Il alternativa si puù prendere la strada costiera N2 che da Melilla conduce verso Tangeri, mentre dalla zona di Fes e Meknes si può risalire la N13 verso nord e raggiungere Chefchaouen prendendo la P39 presso la località di Derdara.

Il clima della zona di Chechaouen consiglia di venire in vacanza da queste parti nei mesi della tarda primavera ed in estate, quando le temperature risultano gradevoli ed una certa stabilità atmosferica rende le giornate piuttosto secche e soleggiate. Le temperature estive risutano mitigate dalle brezze montane e dall'altitudine che riesce a togliere un 3-4 gradi ai valori elevati delle pianure che si posizionano mediamente intorno ai 30-33 °C in luglio e agosto. I mesi più piovosi sono quelli autunnali ed invernali con piogge che bagnano le montagne del Rif e che sono la spiagazione della presenza di un verde tuttosommato ben distribuito in torno alla città.

01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close