Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Tan-Tan

Tan-Tan (Marocco), vacanza tra Sahara e Oceano Atlantico e il Festival Moussem

Pagina 1/2

Una delle frontiere del turismo marocchino è la spiaggia di Tan-Tan, situata a 25 km ad ovest dell'omonimo capoluogo di provincia, in una delle zone più aride del Marocco, dove le lingue desertiche del Sahara offrono una cornice surreale alle grandi spiagge atlantiche che si estendo verso sud oltre il confine del Sahara Occidentale.
Siamo alla stessa latitudine delle isole Canarie e nelle giornate limpide è possibile intravedere al largo i profili delle isole di Fuerteventura e Lanzarote che dal capo Juby ( zona di Tarfaya) distano poco più di un centinaio di chilometri.

Per arrivare a Tan-Tan si deve volare nella regione di Agadir e qui scendere verso sud lungo la strada N1 (N12). Circa a metà strada di Agadir si trova la località di Tzmit. Da qui invece che procedere all'interno, sempre lungo la N1, si può decidere di seguire un percorso costiero prendendo la n° 7062 fino a Aglou-Plage e da qui seguire le strade n° 7063-7064-7065 fino a Sidi Ifni (zona di Guelmin) e poi proseguendo ulteriormente verso sud lungo la n° 7105 che conduce fino a Tan-Tan Plage ed a Tarfaya, in contrando la Laguna di Naila che fa parte del Parco Nazionale Khnfiss.

Il clima della regione è ideale per una vacanza in estate. Non tanto per la temperatura dell'aria, che raggiunge valori prossimi ai 30 °C o per l'assenza di precipitazioni, per altro non molto intense lungo il resto dell'anno, ma per la temperatura delle acque dell'oceano che in luglio, agosto e Settembre superano i 20-22 gradi e si rendono quindi adatte alla balneazione anche se non ai livelli del mediterraneo o dei mari tropicali. Per bagni prolungati si consiglia di indossare una muta leggera.
In inverno il termometro non scende quasi mai al di sotto dei 20 gradi, mentre l'oceano presenta temperature di 17-18 gradi centigradi che consigliano l'utilizzo di una muta in neoprene.

Cosa fare e cosa vedere nella regione di Tan-Tan?
L'ingresso nel municipio di Tan-Tan è alquanto kitch ed è annunciato dalla figura di due cammelli stilizzati che si baciano a formare un arco lungo la strada.
... Pagina 2/2 ... La città in sè non ha molto da offrire, se non qualche albergo, qualche ristorante e degli interessanti souks dove potrete trovare capi di abbigliamento e tessuti a prezzi interessanti.
Di sicuro l'attrazione principale è Tan-Tan Plage, dove è previsto un potenziamento delle strutture in grado di fare decollare questa nuova località balneare.

A maggio Tan-Tan si anima per un appuntamento straordinario: il Festival Moussem, che nel 2005 è stato inserito dall'UNESCO tra i patrimoni immateriali dell'Umanità. Qui convergono le tribù subsahriane con il loro artigianato e i vestiti tipici, e schiere di cavalieri che si esisbiscono in spettacolari cariche equestri.

Da Tan-Tan Plage è possibile esplorare le aree deserte poste più a sud, partendo dalle lagune di Tarfaya, dove ammirare i fenicotteri e compiere birdwatching nella laguna costiera di Naila, visitare alcune rovine, oppure dirigersi verso l'interno in direzione di Smara (Semara) dove visitare le rovine della Grande Moschea di Ma El Ainin, oppure continuare seguire la strada costiera in direzione di Laayoune, dove si trova una spiaggia più sviluppata.

Qui siamo nel profondo sud del Marocco e i più temerari possono provare a compiere la traversata dei paesaggi desertici fino a Dakhla ed addirittura oltre, in direzione della Mauritania.

loading...
close