Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Bastia Umbra

Bastia Umbra (Perugia): cosa vedere nella cittą e i suoi eventi

Pagina 1/2

Se amate l'Umbria, i suoi borghi e la tranquillità, se amate scoprire e visitare quei piccoli centri distanti dal turismo di massa ma non per questo meno belli da vedere, allora Bastia Umbra, in provincia di Perugia, è la meta che fa per voi. Scoprirete itinerari inediti tra arte e cultura, tra storia e tradizione, natura e gastronomia. Bastia Umbra è inserita in un contesto paesaggistico - ambientale eccellente e di qualità, nella Valle Umbra, un'ampia ed estesa pianura intramezzata da dolci rilievi collinari e lambita dal fiume Chiascio.

Situata nel cuore dell'Umbria, non lontano da Perugia e da altre importanti località come Assisi e Torgiano, La città può vantare una lunga storia che risale all'epoca romana. Notizie certe danno Bastia Umbra con il nome di Insula, intorno all'XI secolo e fino al XIV secolo era indicata con questo toponimo (dovuto al fatto che rispetto alla piana inondata dal fiume Chiascio, si trovava su una piccola altura) in documenti d'archivio. Il nuovo toponimo risale ai primi anni del XIV secolo, quando Bastia resistette alle invasioni perugine ma poi le sue fortificazioni furono distrutte e fu realizzato il castello con 17 bastioni.

Proprio il manufatto con finalità difensive qui a Bastia Umbra è uno degli elementi storico - architettonici di grande interesse. La Rocca baglionesca, tra piazza Umberto I e via della Rocca, è un edificio con possenti bastioni poligonali sporgenti e torri angolari. Nel 1431 divenne di proprietà della famiglia Baglioni e dal XVI secolo, entrando dotto il dominio della Chiesa, perse le sue finalità militari fino a quando nel Seicento divenne un monastero. Molto suggestiva e particolare, la Chiesa di Sant'Anna che si trova all'interno della rocca e che conserva due tele importanti di maestri del XVIII secolo.

Anche le architetture religiose sono significative e in quanto a opere d'arte conservate e riferimenti culturali, non hanno nulla da invidiare alle chiese più note dei circuiti e degli itinerari turistici umbri. Molto bella è nella centralissima Piazza Mazzini la Chiesa di Santa Croce, con la facciata di calcare bianco e rosa (pietra bicroma del Subasio) e una navata in stile gotico. Al suo interno conserva opere importanti di Tiberio d'Assisi, Cesare Sermei e Nicolò Alunno. Anche la Chiesa di Sant'Angelo è emblema della città. Situata in Piazza Umberto I, vanta elementi architettonici importanti che per vari motivi gestionali e poi a causa del sisma del 1997 sono stati destinati al declino. Recentemente è stata ristrutturata e adibita ad auditorium comunale. Da vedere anche la Chiesa di San Paolo delle Abbadesse. Molto antica, questa chiesa nel 1212 accolse Santa Chiara.

... Pagina 2/2 ... Sul territorio sono organizzati diversi eventi e manifestazioni che dimostrano anche la tradizione folkloristica, culturale e gastronomica di Bastia Umbra. Importante è il Palio de San Michele che da sempre è organizzato come sfida tra i quattro rioni (Moncioveta, Portella, San Rocco e Sant'Angelo) che si affrontano su tre competizioni. Il Palio ha origini antichissime risalenti al 1692 quando, in occasione della consacrazione della nuova Chiesa Parrocchiale di San Michele Arcangelo, si decise di dar vita a un grande evento per il patrono di Bastia, che unisse le celebrazioni religiose alla manifestazione folkloristica. Il Palio de San Michele si tiene a settembre ed è oggi arricchito da spettacoli e animazioni che coinvolgono tutti i rioni.

Un'altra manifestazione religiosa importante è la Rinchinata che si celebra nella domenica di Pasqua per ricordate l'incontro tra Gesù risorto e la Madonna, mentre la fiera agricola Agriumbria, presso il Centro fieristico Umbriafiere, attrae moltissimi visitatori. La Mostra mercato internazionale d'Antiquariato di Assisi di tiene ad aprile ed è punto di riferimento importante per collezionisti e antiquari. Diversi anche i premi letterari di importante rilievo come il premio Fenice - Europa e il premio Insula Romana.

Come arrivare: per chi arriva in auto, l'uscita Bettolle - Valdichiana dell'A1 immette sulla superstrada Perugia-Bettolle fino a Perugia, per poi procedere in direzione Assisi-Foligno. Con l' E45 Cesena-Orte si procede fino allo svincolo per Assisi-Foligno. Dall'Adriatica A14 si esce a Civitanova Marche e si prosegue in direzione Foligno e da qui verso Assisi-Perugia. Per chi arriva in treno, la stazione di Bastia si trova sulla linea Firenze - Roma. Per chi arriva in autobus, diverse sono le compagnie che si occupano di collegare Bastia con altre importanti località regionali ed extraregionali (Autolinee Sulga, Contram, Sena).

close