Cerca Hotel al miglior prezzo

Tignano (Toscana): il castello e il borgo nei dintorni di Firenze

Tignano, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Tignano non è soltanto una mera frazione del comune di Barberino Val d’Elsa nell’hinterland di Firenze, bensì un vero e proprio borgo fortificato, un tipico villaggio d’altura al cui apice collinare s’erge un piccolo castello medievale esistente presumibilmente dall’anno Mille, fatta eccezione per alcuni reperti archeologici ben più antichi.

Storia

Furono i conti Alberti a voler costruire la fortezza, allo scopo di poter garantire una certa sicurezza alla popolazione in un periodo di cruente lotte di potere fra le rivali Firenze e Siena, che in Toscana si traducevano con ripetute incursioni repentine, scontri e saccheggi da parte talvolta di bande di briganti. Tignano fu infine acquisito dalla Repubblica Fiorentina e ne condivise le sorti schierandosi peraltro contro gli Uberti.

Il Castello

Il castello è sopravvissuto ed è oggi un’attrazione architettonica di richiamo, possiede ancora il circuito murario a pianta circolare e l’ingresso – sovrastato dall’antica torre del cassero - costituito da una porta ad arco listellato in laterizio, a destra della quale fa la sua comparsa una grossa cisterna utilizzata al tempo per l’approvvigionamento idrico, antistante l’imponente Palazzo dei Begliuomini, eretto nel Trecento.

È questo il punto che incardina l’intero tessuto viario del borgo e i tracciati che da esso si dipanano sfoggiando un materiale da costruzione autoctono, pietra fitta e ciottoli alluvionali in prevalenza.

Cosa vedere

Un tour turistico deve avvenire tramite tappe che diano esplicito valore al contesto urbano. In tal modo l’entrata nel borgo riserva l’introduttiva visione della vecchia Chiesa di San Romolo, divenuta un’abitazione civile e affacciata sulla piazza dove si affacciano anche il cassero e il già citato Palazzo dei Begliuomini.

Il fatto che sia obiettivamente questa la parte più suggestiva di Tignano non significa che tutto il resto demeriti, anzi poco fuori le mura, precisamente a 600 metri verso Tavarnelle Val di Pesa, è ubicata la duecentesca Parrocchiale di San Romolo a Tignano, oltre la quale si staglia fiero il Castello del Nero, dapprima residenza campestre e ora resort di lusso molto conosciuto.

Eventi, festival e manifestazioni

Le Valli del Chianti rappresentano un territorio le cui sfumature oniriche ben si sposano con l’altrettanto favolistica bellezza di Tignano, una cornice ideale per alcune interessanti manifestazioni culturali. La prima è InCanto Tignano, un workshop dedicato a giovani cantanti lirici provenienti da ogni angolo del mondo per carpire i segreti dell’interpretazione canora e perfezionare le proprie capacità vocali.

L’evento si svolge a luglio, ovverosia un mese dopo il Tignano Festival per l’Ambiente e l’Incontro tra i Popoli a Barberino Val d’Elsa, un appuntamento per chi vuol sensibilizzarsi riguardo al dialogo fra culture e temi legati al vivere sociale.

Con lo stesso nome di Tignano si identifica anche una frazione del comune di Sasso Marconi, collocato in provincia di Bologna.

Come arrivare a Tignano

In auto si deve percorrere l’Autostrada del Sole A1, uscire a Firenze Certosa, immettersi sulla Firenze – Siena, uscire a Tavarnelle e seguire per Barberino d’Elsa, dove fioccano le indicazioni per Tignano; la stazione ferroviaria più vicina si trova a Poggibonsi e i 9 km che la separano da Tignano sono bissati da autobus di collegamento SITA e SENA; l’aeroporto di riferimento è quello di Firenze, distante circa 34 km dal borgo.

  •  

 Pubblicato da - 04 Settembre 2017 - © Riproduzione vietata

News più lette

close