Cerca Hotel al miglior prezzo

Ischia cittą tra arte, spiagge e terme. Tour tra Porto e Ponte

Ischia, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

La più grande e la più varia a livello paesaggistico delle isole della Campania è Ischia, un luogo ideale dove trascorrere una vacanza all’insegna del benessere fisico e del mare pulito, in una delle isole più gradevoli del Mediterraneo.
Siamo a pochi minuti di traghetto dal porto di Napoli e di Pozzuoli. L’isola ha evidenti origini vulcaniche; l’ultima eruzione risale ad inizio del 1300, ma i fenomeni idrotermali post vulcanici hanno dato vita a una serie di terme naturali dalle proprietà salubri che richiamano ogni anno migliaia di turisti che uniscono al piacere del viaggio l’occasione di una ritemprata al fisico e allo spirito.

I centri principali dell’isola si trovano lungo il versante settentrionale, come Casamicciola Terme o Lacco Ameno. L’abitato di Ischia (circa 18.000 abitanti) è diviso in due quartieri ben distinti, Ischia Porto e Ischia Ponte. Ischia Porto è il più recente e la bella insenatura di forma quasi circolare che oggi ospita il porto nasce da un'intuizione di Ferdinando II che collegò al mare una caldera vulcanica occupata da un lago. Ischia Ponte è invece il borgo più antico e suggestivo che si collega al Castello da un ponte aragonese. Il Castello Aragonese ospita al suo interno un monastero di suore clarisse, luogo misterioso e denso di fascino, che si trova in cima allo sperone in una posizione spettacolare. Dalla qui si gode un magnifico panorama su Procida e la costa tra Pozzuoli e Napoli.

Ischia Porto e Ischia Ponte non sono altro che i due estremi della stessa cittadina affacciata sul mare nel nord-est dell'isola.
Tra i principali luoghi d'interesse turistico del Comune di Ischia ci sono sicuramente la chiesa di San Pietro, un bell'edificio barocco settecentesco situato all'angolo tra corso Vittorio Colonna e via Gigante, e la cosiddetta Torre del Mare, una costruzione quattrocentesca che un tempo fungeva da torre di guardia prima do essere trasformata nel campanile della Cattedrale di Santa Maria Assunta (già Santa Maria della Scala).
Non meno interessane è il Museo del Mare di via Giovanni da Procida, che ospita ua ricca collezione di oggetti, foto e documenti legati al mare e all'isola, ma è certamente il Castello Aragonese – collegato alla città tramite il quattrocentesco Ponte Aragonese – a richiamare maggiormente l'attenzione dei visitatori di Ischia. Anche se l'edificio è fondamentalmente quattrocentesco, il primo nucleo originario risale addirittura al V secolo a.C.

Sul Castello Aragonese si trova anche la chiesa dell'Immacolata, particolarmente riconoscibile per via della sua grande cupola. Questa chiesa è stata edificata in stile barocco nel Settecento ed è affiancata dal Convento delle Clarisse, la cui costruzione è antecedente di due secoli. Particolarmente significative per i turisti sono le sedie in murature del Cimitero delle Monache Clarisse ancora visibili: invece di essere sepolte normalmente, al momento della morte le monahce presenti nel complesso venivano adagiate su queste “sedie” dotate di una sorta di sottovaso atto a raccogliere i fluidi e i resti organici delle donne in decomposizione. Si trattava ovviamente di una visione decisamente macabra, ma che serviva come monito alle altre sorelle raccolte in preghiera lì accanto per ricordare loro la natura mortale dell'essere umano.
Sempre sulla piccola isola che ospita il Castello Aragonese si trova anche la chiesa di San Pietro a Pantaniello con la sua curiosa struttura esagonale e il carcere Borbonico.

Come arrivare
Ischia Porto è facilmente raggiungibile con il traghetto da Pozzuoli e dal porto di Napoli (Molo Beverello e dalla vicina Calata Porta di Massa), oppure con l'aliscafo dal Molo Beverello e dal porto di Mergellina. In entrambi i casi è consigliato, se non addirittura obbligatorio in alcuni periodi (da Pasqua e per tutta l'estate, per i non residenti), imbarcarsi a piedi lasciando l'auto sulla terraferma. In alcuni casi il viaggio può prevedere una sosta dell'isola di Procida oppure un viaggio diretto su altri porti dell'isola di Ischia come Casamicciola o Forio.
  •  

 Pubblicato da - 08 Settembre 2016 - © Riproduzione vietata

close