Cerca Hotel al miglior prezzo

Casamicciola Terme (Ischia): vacanza tra mare e benessere

Pagina 1/2

In provincia di Napoli, lungo i pendii rocciosi dell’isola d’Ischia, se ne sta abbarbicato tra il colle e il mare un piccolo rifugio di relax: si tratta di Casamicciola Terme, località turistica di circa 8 mila abitanti sdraiata lungo la costa e allungata verso l’entroterra, ai piedi dell’Epomeo. Come suggerisce il nome, Casamicciola Terme è sede delle principali strutture termali dell’isola, forte di una tradizione secolare che affonda le radici nella cultura popolare. Le sorgenti sono tante, dislocate nel territorio incontaminato e affascinante di questo scoglio immerso nel Tirreno: il Gurgitello, il Tamburo, l’Oro, l’Argento, il Ferro, l’Occhio e la Colata sono solo alcune delle fonti benefiche che affiorano dalla roccia.

Già nell’antichità erano note le proprietà salutari di queste acque, e le prime attività umane in questa zona di cui si abbia testimonianza risalgono a tempi molto lontani, che arrivano addirittura all’Età del Ferro. In seguito, col passare del tempo, Casamicciola Terme ha continuato a farsi apprezzare da numerosissimi turisti e da alcuni personaggi noti, come Garibaldi, Ibsen e Lamartine. Purtroppo nel 1883 ci fu un forte terremoto, che causò gravi danni a tanti centri della zona e in particolare proprio a Casamicciole, distruggendone alcuni monumenti rappresentativi. In quel periodo difficile fu fondamentale l’iniziativa di alcuni gruppi di filantropi che si impegnarono nella ricostruzione edilizia, e fecero in modo che anche i più disagiati potessero beneficiare delle cure termali.

Oggi il borgo è rifiorito completamente, e la vita si concentra soprattutto vicino alla costa: qui un bel lungomare accompagna i visitatori fino alla piazza Marina, il cuore della vitalità di Casamicciola, mentre nel centro vero e proprio si affollano negozietti caratteristici e caffetterie. Sulla storica Piazza Bagni sorgono invece alcune delle strutture termali più note e antiche della città.

Ma Casamicciola Terme riserva tante altre sorprese, tra cui spiccano alcuni edifici storici di rilievo culturale e artistico. Da vedere, ad esempio, il Pio Monte della Misericordia, un’interessante architettura civile realizzata nel corso dell’Ottocento, che accoglieva gratuitamente le persone più povere affinché potessero frequentare le terme. Poco lontano si incontrano poi la congrega di Santa Maria della Pietà e la Villa Comunale della Bellavista, adibita a Museo Civico. All’interno si possono ammirare numerose fotografie d’epoca e testimonianze riguardo al terremoto del 1883 e la ripresa successiva.

La parte alta della cittadina, avendo risentito maggiormente della forza del sisma, è quella più spoglia di monumenti: tante bellezze sono andate perdute, ma oggi vale la pena di visitare l’Osservatorio Geofisico nato nel 1891. Superando il centro abitato, spingendosi nel cuore della vegetazione mediterranea, si scoprono le ville signorili più appartate, in cui soggiornarono Ibsen o la famiglia Croce, e alcuni scorci panoramici incantevoli.

La natura dell’isola, in effetti, offre un’infinità di vedute spettacolari, che si possono scovare percorrendo i numerosi sentieri che si diramano dal centro di Casamicciola Terme: quello che raggiunge la cima del Monte Epomeo è appassionante ma piuttosto difficile, inadatto a chi non ha un buon allenamento; molto suggestivi e più rilassanti sono i percorsi che conducono ai Monti Rotaro, Trippodi e Toppo, attraversando fitti boschi odorosi e costeggiando antichi crateri, tra cui il vulcano spento del fondo dell’Oglio.
... Pagina 2/2 ...
Davvero speciale per gli amanti della vita all’aria aperta è l’escursione nel Bosco della Maddalena, a un chilometro di distanza dal paese, cresciuto nei secoli sulla lava vulcanica e ricco di piante rare o insolite per il Mediterraneo. I lecci e i pini sono gli alberi più diffusi, con il tipico profumo fresco di resina, e tra gli uccelli si distinguono l’airone cinerino, il cuculo, il nibbio e il barbagianni.

Per finire, non bisogna dimenticare che Casamicciola Terme è prima di tutto una splendida località di mare: le spiagge, dalle più ampie alle più riservate, sono numerose e ben attrezzate, adatte a qualunque tipo di esigenza. Le più grandi e famose sono quelle dell’eliporto, della marina e del convento, rese soffici dalla sabbia fine e bianca e lambite dalle acque cristalline di un Tirreno pulitissimo, quasi impalpabile. Una caletta più timida e affascinante è quella dei Bagnitelli, dove sorge una stazione termale che utilizza le fonti di acqua calda poco lontane.

Un’ultima caratteristica di Casamicciola Terme è l’ospitalità ineguagliabile della sua gente, pronta ad accogliere i visitatori con manifestazioni festose e delizie culinarie. Ad unire l’atmosfera di festa e la buona cucina ci pensa l’evento più atteso dell’anno: a metà luglio c’è infatti il Pizza festival, che offre la possibilità di assaggiare la vera pizza napoletana accompagnandola con vini prelibati. A fianco degli stand gastronomici si schierano anche le bancarelle di artigianato locale, per far conoscere a tutti il fascino indimenticabile dei mestieri di un tempo.

Per raggiungere Ischia e in particolare Casamicciola Terme bisogna prendere il traghetto o l’aliscafo a Napoli o Pozzuoli: dal Molo Beverello di Napoli partono i traghetti, che possono imbarcare anche le automobili, e gli aliscafi veloci, mentre da Napoli Mergellina partono soltanto aliscafi veloci per il transito esclusivo di passeggeri. La via più veloce è partire da Pozzuoli con i traghetti, che caricano sia persone che automobili.

Approdati sull’isola, in attesa di godersi il relax delle terme o delle splendide spiagge, si può iniziare dal primo momento ad apprezzare il clima mediterraneo: in estate il caldo è addolcito da una brezza marina gradevole, e anche in inverno le temperature si mantengono miti. I valori medi di gennaio, il mese più freddo, vanno infatti da una minima di 7°C a una massima di 13°C, mentre in luglio e agosto si passa dai 20°C ai 29°C. Le precipitazioni sono scarse in estate e si concentrano soprattutto tra ottobre a gennaio, quando si supera la media di 70 mm di pioggia mensili.
loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close