Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Sulzano

Sulzano (Lombardia): il borgo sulle rive del Lago d'Iseo

Pagina 1/2

Quella che oggi si pone come una delle località turistiche preminenti sulla riva est del lago d’Iseo in provincia di Brescia, ieri non era che la derivazione spontanea di uno scalo lacustre su cui, nel tempo, hanno messo radici quasi 2.000 persone.

Sulzano ha saputo affermarsi percorrendo buona parte della sua storia da bruco e diventando dopo il 1947 bellissima crisalide. La similitudine ci aiuta a capire in che modo la catarsi lunga secoli abbia consegnato alla contemporaneità un borgo stupendo fatto di vicoli antichi sormontati da archi in pietra che attraversano un abitato contraddistinto da stradine lambite dal vento e accarezzate dalla tranquillità prima di sfociare nel placido porticciolo.

Nonostante questa visione paradisiaca, sarebbe errato pensare a Sulzano come a un limbo senza forme d’intrattenimento in quanto la veste puramente arcaica del passato è stata abbandonata da tempo a beneficio di uno sviluppo economico rilevante. Via Cesare Battisti, infatti, brulica di attività commerciali e graziosi negozi che si prestano ad accogliere turisti e visitatori di passaggio, i quali possono poi convertire la voglia di shopping in propensione alla natura imboccando via Diaz, diretta alle colline poco fuori il borgo, e poi via Martignago lungo un itinerario che attraversa l’intero anfiteatro naturale del paese.

Si consiglia in particolar modo la direzione nord, che porta al dittico di frantoi autoctoni con i quali viene prodotto il pregiato olio extravergine Sebino, a Denominazione di Origine Protetta. La zona è copiosa di ville ottocentesche nascoste dalla folta vegetazione ma pienamente ammirabili da chi intende avventurarsi lungo i sentieri intracollinari.

Non è questo l’unico percorso fruibile dagli escursionisti: ideale per conoscere Sulzano da molteplici punti di vista è la via Valeriana, realizzata all’epoca dell’Antica Roma, attraverso la quale ha inizio un viaggio in cui risulta facile perdersi nella meraviglia dettata dalla scoperta di un territorio ricco di borghi, contrade e tantissime chiese rurali.

Tra queste se ne evincono tre di particolare interesse, ovvero la chiesa di San Fermo, la chiesetta di San Mauro e la Parrocchiale di San Giorgio Martire. La chiesa di San Fermo, strutturata ad ambiente unico, è di costruzione antecedente al ‘400, secolo in cui dipendeva dalla pieve di Sale Marasino. L’edificio religioso cattura l’interesse per la facciata esterna, dotata di un vecchio portale con cornici in pietra verde e due finestrelle laterali, mentre all’interno – diviso in due campate da un arco trionfale – sono custoditi un altare seicentesco e una statua lignea di San Fermo.
... Pagina 2/2 ...
Di origine medievale è invece la chiesetta di San Mauro, un po’ trascurata e alquanto decadente eppure ancora in grado di emanare un rilevante magnetismo grazie al pregevole altare intarsiato del ‘700, raffigurante la Vergine al centro e un dipinto di santi. La Parrocchiale di San Giorgio Martire, infine, è il frutto di una ricostruzione completata nel 1740, atta a esaltare l’intera struttura e un interno ad aula unica, nobilitato da ben quattro altari laterali alternati a nicchie occupate da statue ritraenti figure sacre e in particolare Sant’Antonio da Padova con il bambin Gesù, opera dello scultore Grazioso Fantoni. San Giorgio, al quale la chiesa è dedicata, appare negli affreschi presenti sulla volta, scene di vita del Santo che accompagnano il fedele dall’ingresso all’abside. Da notare e ammirare l’organo realizzato dal bergamasco Francesco Bossi. All’esterno dell’edificio spicca il campanile settecentesco.

Ogni anno l’evento principe di Sulzano è il partecipatissimo Palio del Drago, una manifestazione dalla marcata impronta folcloristica che unisce l’altisonanza della festa patronale alla rievocazione storica in cui le cinque contrade del paese si danno battaglia in una competizione sulla quale incombe la roboante presenza di un drago, che leggenda vuole venisse ucciso in un passato glorioso proprio da San Giorgio. Figuranti in costume, sbandieratori e tanti spettacoli per le strade del borgo costituiscono ad aprile il clou dell’aggregazione sulzanese.

Sulzano nel giugno 2016 sarà protagonista assieme a Monte Isola dell'installazione di Christo, The Floating Piers, una serie di passerelle galleggianti, che consentiranno ai visitatori di camminare, letteralmente, sulle acque del Lago Iseo. Una di esse partirà dalla costa per raggiungere l'antistante località di Peschiera Maraglio.

Come arrivare
Da Brescia, Sulzano si raggiunge imboccando la SP BS11 fino all’uscita in direzione Milano/Bergamo, per poi proseguire sulla SS 510, assistita da adeguate indicazioni. La variante più prossima all’auto è il treno, che ferma alla stazione di Sulzano. L’aeroporto di Brescia dista dal borgo 40 chilometri.

close