Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Piemonte

Via Lattea, sciare sulle piste del comprensorio del Piemonte

Pagina 1/2

La Via Lattea è considerato un vero paradiso per gli sciatori, grazie a circa 400 km di piste e 92 impianti di risalita che offrono, a cavallo tra Piemonte e Francia, vari tracciati di diversi livelli di difficoltà, con percorsi che vanno dalla pista olimpica di discesa libera fino ad arrivare ai numerosi campi scuola adatti ai bambini ed ai principianti. Sono sei le località che fanno parte del comprensorio anche se è sicuramente Sestriere a detenere il primato della notorietà oltre che per una indiscussa centralità dei suoi percorsi che raggiungono anche l'apice in altezza con l'impianti del Monte Motta. Sauze d'Oulx, Sansicario, Cesana, Claviere e la francese Montgenevre completano il panorama.

E' indubbio che il comprensorio Via Lattea abbia avuto un forte impulso con i giochi olimpici del 2006 di Torino che utilizzarono gran parte degli impianti della zona per le competizioni di sci e bob, utilizzando circa 120 km di piste, su cui era garantito un sistema di innevamento artificiale. Quello che sicuramente è da sottolineare è la vastità del comprensorio, i km di piste sono tanti e i collegamenti richiedono tempo, ed è quindi consigliabile concentrarsi su di una località al giorno, in modo da esplorare con calma tutte le molteplici possibilità che ciascun sito ha da offrire agli sciatori e agli amanti dello snowboard.

Cuore del comprensorio è come detto la località di Sestriere, sorta in prossimità dell'omonimo passo anche con il contributo di Giovanni Agnelli, il fondatore della Fiat che vide già negli anni '30 le potenzialità turistiche e sciistiche di questo luogo, finanziando la costruzione di due alberghi (anche chiamati “le torri”) e dei primi impianti di risalita. Da allora la dotazione di impianti e di strutture ricettive è letteralmente esplosa ed ora Sestriere è in grado di offrire parecchie opportunità per chi vuole trascorrere una bella ed attiva settimana bianca sulla neve.

Sestriere si trova a 2.035 m di altitudine ed il passo collega la valle di Susa ad est e la Val Chisone ad ovest. Il suo panorama è dominato da alcune montagne tra cui spiccano le cime del Fraiteve ad ovest (2701 m), dal profilo del monte Sises a sud-est (2658 m), mentre le quote più alte sono raggiunte dai 2850 m del M. Motta e dai 3.280 m della Punta Rognosa. Le zone residenziali vengono in genere suddivise in quattro centri distinti, e cioè Champlas Janvier e Champlas du Col che rimangano più in basso nella valle di Susa, e Sestriere Colle in alto seguito da Sestriere Borgata nella direzione della valle del Chisone.
... Pagina 2/2 ...
Sestriere è celebre per avere realizzato una delle prime piste di sci notturno: è la famosa pista illuminata Giovanni Alberto Agnelli, dotata di un moderno ed efficiente impianto di illuminazione artificiale, che consente di sciare anche in notturna. Questo pendio è entusiasmante ed è sede delle gare di slalom della Coppa del Mondo. Per coloro che preferiscono compiere evoluzioni sulla tavola, e pure amano competere con lo ski-cross, segnaliamo lo snowpark che si trova presso il Colle, nel Vallone di Rio Nero.

Lo snowpark più famoso della Vialattea, è senza dubbio il Double Black Park, che è stato realizzato praticamente nel centro geometrico del comprensorio, ad una quota di circa di 2400m, dove è garantito un lungo periodo di innevamento perfetto. Grazie alla sua posizione centrale si raggiunge con facilità sia da Salice d'Ulzo (Sauze d’Oulx) che dalla stessa Sestriere che dalla località di Sansicario. Lo snowpark Double Black copre un area di circa 80.000 metri quadri, e le sue attrazioni vengono servite da una moderna seggiovia a quattro posti (Basset). C'è posto per tutti nello snowpark, sia per i principianti che per i veri maghi dello snowboard. Tra le 146 piste del comprensorio segnaliamo alcuni celebri tracciati: la Banchetta, la regina oli,pica, e poi la Fraiteve e la Sises.

E' facile arrivare nel comprensorio della Via Lattea, si segue da Torino l'autostrada A32 della Val di Susa, dapprima in direzione di Bardonecchia e tunnel del Frejus, ma poi presso Oulx si devia sulla SS24 in direzione di Cesana. In alternativa si può salire da Pinerolo lungo la SR23, superando Villar Perosa e salendo fino a Pragelato. Da qui si può prendere un impianto che sale verso il Sestriere, oppure proseguire in auto fino a Borgata Sestriere.

 Pubblicato da - 27 Ottobre 2009 - Riproduzione vietata

loading...
02 Marzo 2017 Lo Sposalizio del Mare a Cervia

È dal lontano 1445 che a Cervia si ripropone, anno dopo anno, ...

NOVITA' close