Cerca Hotel al miglior prezzo

Pescantina (Veneto): le terme e la visita alla cittą sul fiume Adige

Pescantina, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Pescantina è un comune della provincia di Verona, in Veneto, che si trova a circa metà strada fra il capoluogo ed il Lago di Garda, nel cuore della regione storica della Valpolicella, famosa per la produzione di vini apprezzati e rinomati in tutto il mondo.

In effetti, Pescantina si trova ad una quindicina di km sia da Verona che dalla più vicina località affacciata sulle sponde del Garda, cioè Lazise, ed è quindi una località di grande interesse come tappa intermedia per chi si sposta fra la città di Romeo e Giulietta ed il più grande lago d’Italia alla scoperta di questo scorcio d’Italia di particolare pregio turistico.

Affacciata direttamente sulla sponda del fiume Adige, Pescantina rappresenta in un certo senso la “porta della Valpolicella” in quanto si colloca giusto sul limitare dellle colline dove si producono i preziosi grappoli d’uva da cui nascono nomi eccellenti come l’Amarone, il Bardolino ed il Recioto. Le più importanti aree vinicole della zona (come Bardolino, Negrar e Sant’Ambrogio in Valpolicella) d’altra parte, distano appena una manciata di kilometri.

Le Terme di pescantina

Attualmente, oltre che per la splendida posizione all’interno del comprensorio viti-vinicolo della Valpolicella, Pescantina è famosa a livello turistico soprattutto per le sue Terme (il Parco Acquatico termale Aquardens) e per le numerose ville in stile neoclassico disseminate sul suo territorio comunale.

Il principale motivo di interesse ada attrarre decine di migliaia di turisti ogni anno a Pescantina è sicuramente rappresentato da Aquardens, il complesso a metà strada fra parco-divertimenti e stabilimento termale che rappresenta pressochè un unicum in Italia. A differenza che in altri paesi come la Slovenia, infatti, in cui sono molto diffusi, in Italia non esiste al momento alcun altro parco giochi acquatico termale aldifuori di Aquardens.

Si tratta dunque di un impianto termale di particolare rilievo nel panorama termale italiano, il migliore senza dubbio per il relax delle famiglie con bambini, dato che consente ai genitori di gustarsi i classici trattamenti wellness/spa con acqua calda naturale mentre i bambini si sbizzarriscono con i giochi, le piscine ed i servizi (Miniclub) dedicati.

Attrazioni e punti di interesse a Pescantina e dintorni

Il centro acquatico termale Aquardens è la principale, ma non l’unica attrazione di questo territorio: nelle immediate vicinanze dell’abitato cittadino si trovano infatti numerose ville nobiliari di epoca settecentesca, utilizzate dagli aristicratici dell’epoca a scopo di villeggiatura, e concepite in stile neoclassici secondo i dettami architettonici allora in voga (il famoso “stile palladiano”).

Per citare soltanto le più importanti, vi si trovano infatti Villa Betteloni, oggi sede municipale del Comune di Pescantina, Palazzo Butturini, detto anche il “Palazzon”, Villa Albertini-da Sacco, Villa Mirandola, Villa Quaranta, Villa Bertoldi ed il Palazzetto Cipriani, legati fra loro da un ideale percorso di visita lungo le sponde dell’Adige, a bordo di navigli simili al più rinomato “Burchiello”.

Va da sé che chi visita Pescantina non può mancare di fare un a deviazione per addentrarsi nel cuore della Valpolicella e visitare almeno Bardolino e Negrar, oltre alle più importanti fra le decine e decine di cantine di caratura internazionale come le celeberrime Tommasi, Bertani e Masi.

Come arrivare a Pescantina

Chi si sposta coi mezzi pubblici, può prendere come utile punto di riferimento Verona, capoluogo provvisto di uno dei maggiori aeroporti nazionali. Una volta in città, il modo più rapido per raggiungere la località di Pescantina è una delle linee del bus a scelta fra 102 e 173, che impiegano entrambi una quarantina di minuti senza cambi per arrivare a destinazione. Considerata l’ambientazione “rurale” della Valpolicella, tuttavia, è chiaro che l’auto, propria o presa a noleggio a Verona, rappresenta il mezzo di spostamento più comodo per approfondire le bellezze turistiche nei dintorni di Pescantina. In tal caso, chi arriva da Verona percorre la Statale 12 del Brennero per un tragitto di una ventina di minuti, mentre chi proviene da Torino, Milano, Bergamo e Brescia, può sfruttare utilmente l’Autostrada A4 Milano-Laghi fino allo svincolo “Sommacampagna”, per poi immettersi dopo pochi km nuovamente sulla Statale del Brennero fino a Pescantina.



  •  

News più lette