Cerca Hotel al miglior prezzo

Aquardens, il parco acquatico con le terme a Pescantina

E' il primo parco acquatico totalmente alimentato da acque termale, ed in grado di portare divertimento e benessere a tutta la famiglia.

Aquardens é il modernissimo parco di divertimenti acquatico con acqua termale della Valpolicella, ad una ventina di km da Verona ed altrettanti dal Lago di Garda. Ottimo punto di partenza per una vacanza che abbina il wellness termale a percorsi di degustazione dei celebri vini locali, Aquardens é tuttavia meta privilegiata di coppie con bambini che sfruttano soprattutto i mesi estivi per una giornata di divertimento in famiglia, anche grazie alla possibilità di sfruttare nell’arco di un semplice week-end il vicinissimo parco giochi di Gardaland e le molte spiaggette che sorgono sulla riva del lago.

Aquardens si distingue nel panorama termale italiano per essere l’unico vero parco giochi acquatico alimentato con acque termali di tutta la Penisola: questo concetto, molto diffuso oltre-frontiera (ad esempio in Slovenia) risulta infatti ancora poco sviluppato in Italia, ed il parco Aquardens rappresenta ancora un’eccezione, con i suoi scivoli, cascate, getti e mille altri giochi d’acqua a disposizione dei più piccoli che possono cosi divertirsi mentre al contempo profittando dell’azione benefica delle acque termali.

Denominato anche ‘Terme di Verona’, in quanto centro termale più vicino al capoluogo veneto, Aquardens é il parco termale più grande in Italia ed offre allo stesso tempo una serie di trattamenti e percorsi wellness Spa adatti anche ai genitori e agli adulti in generale. La suddivisione fra aree dedicate specificamente ai bambini e percorsi più adatti ai grandi offre la possibilità a tutti i visitatori di fruire al meglio dell’esperienza termale: ai genitori, di potersi rilassare sicuri che i bambini si stanno divertendo e sono seguiti costantemente dagli animatori del Mini-club; a tutti gli altri, di gustarsi il piacere del relax termale nella tranquillità che ricercano, e che purtroppo é spesso difficile trovare laddove bambini e adulti condividono le medesime aree acquatiche.

Il prezzo di ingresso giornaliero sabato e festivi é pari a 40 euro; la mezza giornata (4 ore) costa 33 euro, due ore invece 28 euro. Il ridotto sotto i 14 anni costa nel week-end e festivi 20 euro. A disposizione delle famiglie la tariffa Family: due genitori più due figli sotto i 14 anni pagano in tutto 100 euro nei festivi invece che 120.

Acque e trattamenti termali

L’acqua termale che alimenta gli impianti di benessere spa di Aquardens è classificata come salso-bromo-iodica ed è ricca inoltre di calcio, magnesio e ferro. Sgorgando ad alta temperatura, arriva nelle vasche e nelle piscine del complesso acquatico a temperature comprese fra i 28 ed i 38 gradi; inoltre, grazie alla ricchezza in minerali ed all’intenso calore alla fonte, consente di effettuare efficaci cicli di balneoterapia utili soprattutto nella cura delle patologie artro-reumatiche, dermatologiche e vascolari. A scopo curativo viene anche adoperata per accorciare i tempi di degenza a seguito di fratture, lussazioni e distorsioni, come anche nei casi di psoriasi e di problemi vascolari quali le vene varicose. Esplica infatti una potente azione infiammatoria, antisettica ed antiedemigena ma soprattutto è in grado di stimolare le naturali difese del sistema immunitario. Viene infine indicata per la cura di patologie respiratorie e la sordità rinogena sia in età adulta che pediatrica, tramite trattamenti quali politzer e inalazioni o aerosol.

Nelle numerose vasche, la cui altezza va dai 60 ai 140 centimetri per adattarsi a tutti i componenti della famiglia, tuttavia, l’acqua termale di Aquardens è indicata soprattutto per scopi di relax e divertimento, grazie ad una vastissima laguna di benessere che comprende ben 11 differenti aree termali, dai nomi suggestivi e dalla architetture suggestive: Grotta e Terrazza della Fonte, Laguna Energia e Relax, River, Caracalla, Grotta dell’Armonia, area Salina, Calla di Vapore, Mask Point, Percorso Kneipp Flebologico, Abbraccio e Coccola più Laghi termali ed Isole del Sole.

Con la Grotta e la Terrazza della Fonte si parte da dove la preziosa fonte nasce, sgorgando a 37 gradi in vasca direttamente dalla roccia fessurata. Le vasche nella grotta sono il primo e più intenso contatto con la sorgente Aquardens che nasce a 47 gradi a 130 metri di profondità, e rappresentano un fascinoso contrappunto con le terrazze collegate direttamente, che guardano sull’incanto delle colline della Valpolicella. Si prosegue con la Laguna Energia e Relax, che mette a disposizione un’unica enorme piscina suddivisa fra interno ed esterno a creare una sola vasta laguna termale alla temperatura di 36 gradi, fornita di getti d’acqua tonificanti e lettini idromassaggio, ma soprattutto dotata di un insolito bar in vasca denominato “Sorgiva”. Ci si immette nell’area River, il fiume lento profondo poco più di un metro a circa 36 gradi, che consente di lasciarsi trasportare delicatamente in pieno relax oppure divertirsi e tonificarsi con il nuoto controcorrente. Si approda dunque all’area Caracalla, il cui nome particolarmente evocativo rimanda alle millenarie tradizioni del thermarium romano, con frigidarium, calidarium e tepidarium. La Grotta dell’Armonia è dedicata invece specificamente all’immersione nella piacevole rilassante esperienza della musicoterapia e della cromoterapia, con suoni e colori che si sommano al flusso dell’acqua termale per rigenerare non solo il corpo ma anche la mente.

La tappa successiva del percorso spa termale di Aquardens è rappresentata dall’area Salina, in cui le acque bromo-iodiche si arricchiscono di sale per un trattamento di immersione in piscina adatto soprattutto a tonificare e levigare la pelle. Si approda quindi alla Calla di vapore, l’hammam di Aquardens riservato per motivi di sicurezza ai maggiori di 14 anni, il cui ambiente presenta un’umidità al 95% ed una temperatura compresa fra i 35 ed i 40 gradi. Il trattamento di Calla di vapore risulta benefico in particolare per le vie respiratorie e per la circolazione, e viene inoltre consigliata, per la sua capacità di aprire i pori e depurare la pelle dalle tossine, prima dell’applicazione dei fanghi nell’area dedicata. Il successivo punto di approdo è dunque naturalmente il Mask point, in cui i fanghi termali sono impiegati per rendere più luminosi ed elastici i tessuti del viso grazie ad una maschera di bellezza ottenuta da argilla maturata nell’acqua termale di Aquardens. Per ritemprare anche le gambe, si può quindi passare allo specifico ambiente termale dedicato al percorso flebologico Kneipp, in cui le temperature di immersione alternano acqua termale calda-fredda alla temperatura di 19 e 36 gradi, prima di raggiungere i Laghi Termali e le Isole del Sole, l’immensa laguna con spazioso solarium dedicata al periodo estivo ed in grado di soddisfare anche i più grandi appassionati di mare e spiaggia, grazie alla grande fontana termale, a getti massaggianti ed al servizio di lettini e ombrelloni immerso in un contesto panoramico da favola. L’undicesima area termale di Aquardens è appositamente dedicata agli ospiti più piccoli: qui i bambini trovano due piscine profonde 50 e 60 centimetri alla temperatura di 36 gradi. La vasca esterna denominata Coccola è dotata di scivoli e servizio Miniclub, ed è disponibile anche nel periodo invernale in modo da consentire ai genitori di lasciare i figli alle cure di animatori esperti nel corso di tutto l’anno.

Informazioni utili per visitare il parco acquatico termale

Indirizzo, telefono, sito ufficiale
Via Valpolicella, 63, 37026 Pescantina VR, Italia

tel. +39 045 67067
aquardens.it

Come arrivare
Sia in auto che coi mezzi pubblici, Verona resta il punto di riferimento principale per recarsi ad Aquardens per tutti quanti provengono dalla direttrice A4 Milano-Venezia. Una volta a Verona infatti é possibile coprire la ventina di km fino parco termale sia con treno da Verona Porta Nuova (che arriva a Sant’Ambrogio Valpolicella) e poi bus, sia in auto direttamente tramite la Statale 12 del Brennero, comoda anche per chi arriva dal confine con l’Austria.
18 Settembre 2020 I parchi e i giardini pi belli di Bologna ...

Tutti conosciamo i colli bolognesi, se non altro per via del famoso ritornello ...

NOVITA' close