Cerca Hotel al miglior prezzo

Figari (Corsica): la spiaggia di Pianottoli e le sue attrazioni

Figari, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Il comune di Figari risiede (o presiede, dipende dai punti di vista e, soprattutto, dagli estimatori) nella Corsica del sud, ponendosi all’estrema porzione meridionale dell’isola, esattamente a 15 km di distanza da Bonifacio quasi equidistante con Porto Vecchio.

La località sottende piuttosto alle caratteristiche peculiari di un villaggio, sfoggiando quell’austerità che da sempre piace agli appassionati delle vacanze non circoscritte ma estese a diversificate condizioni climatiche e ambientali. Figari s’inserisce, infatti, in un territorio che lega il mare alla montagna con ben 14 frazioni – le principali sono Tivareddu, Tarabuccetta, Poggiale e Ogliastrella – comunque a pochi passi dal litorale, costituito da 800 ettari di elementi naturali allo stato selvaggio e protetto.

La località ha mantenuto nei secoli un aspetto tipicamente rurale, considerando che la regione in cui si trova risulta popolata da almeno 5.000 anni date le prime tracce di agricoltura risalenti a tre millenni a.C. Tanti sono i reperti che possono testimoniarlo, dai monumenti funerari e tombe che attestano una primigenia civilizzazione ai menhir pre-romani. Il patrimonio culturale è imperniato essenzialmente su un trittico architettonico formato da due costruzioni religiose e una militare: parliamo della Cappella di San Quirico di Montilati, della chiesa di San Giovanni Battista e della Torre genovese. Figari, a ogni modo, non è famosa per l’esiguo corredo di monumenti ed edificazioni, bensì per i suoi vigneti, i più antichi di tutta l’isola (alcune vigne rimandano addirittura all’epoca latina). I vini che qui si producono sono dunque assai rinomati e tra questi si segnalano Le Clos de Sarcone, Le Domaine de Tanella, Le Clos Canarelli, Le Domaine Pietra Bianca e Le Domaine de Peretti, tutti ottimi nettari ad appellations controlées (denominazione di origine controllata).

Figari ha la grande fortuna di essere ubicata entro la regione di Bonifacio, una delle più belle della Corsica, e di essere sostanzialmente vicina a tantissime attrattive che per i turisti sono un’autentica manna dal cielo. La prima è certamente il Leone di Roccapina, una roccia letteralmente plasmata e levigata dagli agenti atmosferici da arrivare ad assomigliare a un leone, punto di riferimento di un paesaggio fantastico a vedersi.

L’area rappresenta una sorta di “museo a cielo aperto” dove l’impronta umana, seppur non invadente, si è fatta sentire e s’incarna nelle tipiche baracun e tramizi (capanne di pietra), nel porto e nella cittadella. Parlando di spiagge, assolutamente da visitare Rondinara, eletta negli anni spiaggia più bella di Francia ma anche d’Europa per la sabbia finissima e il mare pulitissimo a misura di famiglia nell’arco dell’intera estate.

Vicina a Figari è anche la spiaggia di Pianottoli, delimitata da una splendida ed equilibrata commistione di roccia e vegetazione. E' doveroso aggiungerla alla lista delle migliori spiagge della Corsica. Consigliabile fare un salto al paese di Pianottoli-Caldarello, composto da due frazioni in riva al mare e contraddistinto in buona parte da abitazioni scavate nel granito. Il territorio è dominato dalla punta dell’Omu di Cagna e nobilitato dalla Riserva naturale dei Bruzzi, vero angolo di pace e tranquillità, nella quale sono possibili anche escursioni nel pieno rispetto della natura e della fauna che vi abita.

Il golfo di Figari, in generale, può ritenersi estremamente fruibile, poco affollato dalle masse vacanziere e perciò ideale per gli appassionati di immersioni subacquee, orientati ad ammirare i fondali eccezionali di Bruzzi, Chevano e Capo Difeno, ricchi di specie ittiche e flora marina.

In un raggio di 30 km fioccano diverse attività studiate per i forestieri: si va dalla crociera in barca a vela con partenza da Bonifacio alla pesca alla trota in deriva naturale a Zonza, dalle escursioni sottomarine organizzate a Belvedere-Campomoro alla caccia al tesoro di Quenza.

Come arrivare
Figari ospita un grande aeroporto internazionale che copre tutto il sud della Corsica prevedendo una pluralità di voli in partenza e in arrivo. Non mancano i collegamenti stradali come la RN 196 per Ajaccio e la RN 198 per Bastia costeggiando tutta la costa est a risalire l’isola. La località non dispone di un porto commerciale ma è a ogni modo raggiungibile dalla vicina Porto Vecchio, distante solo 20 minuti di automobile.
  •  

News più lette

close