Cerca Hotel al miglior prezzo

Brissac-Quincé, la visita al castello pił alto della Francia

Brissac-Quince, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Il giovane comune di Brissac-Quincé, sulla sinistra idrografica della Loira, esiste ufficialmente solo dal 1964 con questa denominazione: nacque infatti dalla fusione dei due ben più antichi comuni di Brissac (antico toponimo di origine celtica) e di Quincé, derivante da un nome di origine romana.

Comunque lo si voglia chiamare, Brissac-Quincé è oggi ormai internazionalmente conosciuto per essere una tappa imperdibile del tour dei castelli della Loira. Situato nella provincia storica dell'Anjou, oggi Maine-et-Loire, uno dei dipartimenti che formano la regione Pays de la Loire, questo paesino di tremila anime sulle rive del fiume Aubance offre ai suoi visitatori la possibilità di ammirare il castello più alto di Francia.

Già il poeta Joachim du Bellay nel XVI secolo aveva decantato le bellezze di questa terra dove le vicende storiche si erano intrecciate nel corso degli anni: i Normanni vennero sconfitti qui nel IX secolo dal Conte di Poitiers e dal Conte d'Herbauge, mentre in epoca più recente Brissac ha pagato il proprio tributo di vite umane nelle due guerre mondiali.
La zona dell'Anjou è storicamente ricca di vigneti e castelli, e Brissac-Quincé non fa eccezione: ottimi vini bianchi, rossi e rosé sono prodotti in grande quantità in queste terre, e allo stesso modo molti castelli fiabeschi costellano il territorio tra Angers e Saumur. Il castello di Brissac è tra questi: la sua costruzione iniziò nell'XI secolo, ma assunse l'aspetto attuale solo diversi secoli più tardi, quando fu ampliato e modificato.

Di proprietà della famiglia nobile dei Cossé-Brissac, che vive qui dal 1502, il castello con i suoi sette piani è considerato il più alto del paese. Ospita al suo interno 204 stanze, parte delle quali esplorabili con una visita guidata. Impossibile non rimanere senza parole alla vista del grandioso patrimonio storico e architettonico di questo edificio: già la monumentale facciata esterna con le torri originali del XV secolo manifesta una spiccata armonia e senso estetico, confermati poi, una volta entrati, dalla vista delle sale al piano terra come l'elegante Grand Salon con il soffitto a cassettoni e la raffinata sala da pranzo.

Al primo piano si apre la Grande galerie, attorno alla quale si sviluppano gli appartamenti del castello, nel più classico stile dei grandi palazzi europei, la Camera di Luigi XIII, la galleria dei ritratti (Galerie des portraits) e la cosiddetta “Stanza della Caccia”, che deve il suo nome agli arazzi sui quali sono rappresentate scene di caccia.
Il secondo piano è quello dove termina la visita. A sorpresa, non vi sono stanze o appartamenti privati da scoprire, bensì un impressionante teatro privato realizzato nel 1890, ma ispirato ai teatri seicenteschi. La sua capienza è di 170 persone ed è oggi utilizzato per iniziative musicali e culturali.
Il tredicesimo duca di Brissac, come detto, vive tuttora nel castello, circondato da un enorme parco molto apprezzato dai visitatori e da 28 ettari di vigneti dove vengono prodotti l'Anjou Villages Brissac, il Rosé d'Anjou e il Cabernet d'Anjou, tre vini AOC (appellation d'origine contrôlée).

I piaceri della tavola sono, come un po' ovunque in Francia, un punto di riferimento anche a Brissac-Quincé: per celebrarli, ogni anno si svolge in paese la Foire Saint-Maurice, una fiera tradizionale a base di aglio, oche e cipolle che si tiene il primo sabato dopo il 22 settembre, giorno di San Maurizio. Per l'occasione, da oltre cinquecento anni, il comune viene invaso dalle bancarelle di questo immancabile appuntamento legato all'agricoltura del territorio. La scena si ripete, in parte anche per l'Avvento, com i tradizionali mercatini di Natale.

Il primo weekend di luglio, inoltre, si tiene l'annuale appuntamento con la Rillaudée, una sagra dei Rillauds d'Anjou (una specialità tipica dell'Anjou a base di pancetta di maiale), come sempre annaffiata con tanto ottimo vino.

Come arrivare
Brissac-Quincé è situato 15 km a sud di Angers, a 35 km nord-ovest di Saumur e 110 km ad ovest di Tours. Da queste città è quindi facilmente raggiungibile in auto.
Parigi dista 1h 30 m in treno (con il TGV) da Angers, da dove poi si può prendere un autobus (linee 5 e 17) o un taxi, ma sono anche molti i turisti che scelgono di percorrere gli itinerari della valle della Loira in bicicletta.
L'aeroporto di riferimento è quello di Nantes, distante circa 130 km.
  •  

News più lette

close