Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Nantes

Nantes (Francia), la cittą e il Castello dei Duchi di Bretagna

Pagina 1/2

Favet Neptunus eunti”, in latino ”Nettuno favorisca il viaggiatore”, è il motto leggendario della città francese di Nantes, capoluogo della regione della Loira e dell’omonimo dipartimento. Adagiata in una vallata alluvionale della Loira, solcata da una fitta rete di corsi d’acqua e ascendente verso le colline della Bretagna, la cittadina vive intensamente la pittoresca e suggestiva presenza del fiume: nelle sue acque, vanitosa, le piace specchiarsi nelle sere d’estate, agghindata dalle luci dei lampioni e delle finestre.

Soprannominata per questo motivo la “Venezia dell’ovest”, Nantes è tagliata da una grande quantità di canali, in gran parte riempiti o ricoperti nel corso del XX secolo, e dai corsi della Loira, dell’Erdre, della Sèvre, della Chézine e del Cens.

Il Castello dei Duchi di Bretagna

Nonostante ogni angolo della città abbia qualcosa da raccontare ai visitatori più attenti e curiosi, le maggiori attrattive sono concentrate senza dubbio nel cuore cittadino: qui si erge imponente il Castello dei Duchi di Bretagna, monumento simbolo di Nantes, recentemente ristrutturato dopo anni di lungo lavoro. Proprio all’interno dell’antico maniero venne firmato, nel 1598, il celebre Editto di Nantes con cui si concedeva la libertà di culto agli Ugonotti. E' considerato l'ultimo maniero dei vari Castelli della Loira.

Fu il duca Francesco II a far costruire il castello nel XV secolo, in corrispondenza delle antiche fondamenta di una fortezza medievale gallo-romana. La pianta a cinque lati irregolari presenta le caratteristiche tipiche dell’architettura militare quattrocentesca, con grandi torri che si innalzano a partire dagli angoli del pentagono e un fossato di protezione tuttora pieno d’acqua, per impedire l’avanzata dei nemici.

All’interno dell’edificio sono custoditi alcuni palazzi storici come il Vieux Donjon, il Palazzo Ducale, e la Torre della Corona d’Oro, che deve il nome al pozzo del cortile centrale, sormontato da una grande corona dorata. Nel Palazzo Ducale ha sede il Museo della Storia di Nantes, uno dei musei più importanti e ricchi di tutta la Francia, con un totale di 32 sale distribuite lungo un percorso cronologico, diviso in tappe successive.

Cosa vedere nel centro di Nantes

Gli altri musei di Nantes, non meno meritevoli, sono il Museo delle Belle Arti, custode di capolavori di artisti come Monet e Ricasso; il Museo Archeologico di Thomas Dobrée, ben nutrito di oggetti testimoni di epoche lontane; infine il Museo di Giulio Verne, creato in onore del famoso scrittore francese.

L’edificio religioso più bello e importante della città è la Cattedrale di Saint-Pierre-et-Saint-Paul de Nantes, splendida costruzione in pietra bianca calcarea realizzata nel 1434. La chiesa è lo scrigno della tomba di Francesco II, duca di Bretagna e padre di Anna di Bretagna.
... Pagina 2/2 ...
Tra i gioielli più preziosi della città ricordiamo inoltre: la chiesa di Notre Dame di Nantes, il giardini di Jardin des Plantes costeggiati da eleganti edifici settecenteschi, e il Passage Pommeraye, che entusiasmerà i patiti dello shopping con la sua galleria commerciale in perfetto stile neoclassico.

Da segnalare anche Les Machines de l’île, ubicate nel luogo dei vecchi cantieri navali di Nantes. Il sito consiste di svariate attrazioni tra cui l'Arbre aux Hérons (Albero Airone), la Galerie des Machines, il Carrousel des mondes marins, ma sopratutto il Grand Elephant, l'elefante meccanico alto 12 metri, capace di accogliere 52 visitatori e trasportarli in una camminata spettacolare.

Eventi e manifestazioni a Nantes

Numerose sono anche le occasioni per festeggiare e divertirsi a Nantes, durante uno dei tanti festival che vengono organizzati e distribuiti nell’arco dell’anno. Tra i più importanti va ricordato certamente il Festival dei Tre Continenti, dedicato al cinema africano, asiatico e sud-americano.

La musica è invece protagonista della Folle Journée, evento nato nel 1995 per volere di René Martin e da allora ripetuto con sempre maggior successo: per circa cinque giorni tra la fine di gennaio e l’inizio di febbraio si susseguono i concerti nelle piazze e nelle strade

Il clima di Nantes

Il momento migliore per godere delle bellezze della città è forse la primavera, quando le giornate iniziano ad allungarsi ma senza raggiungere ancora le elevate temperature estive. In gennaio, il mese più rigido, le temperature variano tra una minima media di 1°C e una massima media di 7°C, mentre in agosto, il mese più caldo, si va dai 19°C di minima ai 25°C di massima. I mesi più soggetti alle piogge sono gennaio e febbraio, che totalizzano ben 12 giorni di maltempo; la neve è un fenomeno più raro ma non del tutto assente: si concentra tra novembre e gennaio ma non si concede per più di uno o due giorni al mese.

Come arrivare a Nantes

Chi decidesse di partire alla volta della città potrà servirsi dell’Aeroport Atlantique de Nantes, il maggiore aeroporto della Francia nord-occidentale, situato a circa 8 km a sud-ovest rispetto al centro di Nantes. La struttura offre collegamenti con numerose città francesi ed europee, spingendosi addirittura verso Montreal, in Canada, o verso le città del Nord-Africa. Per il futuro è in progetto che l’attuale aeroporto venga sostituito dall’Aeroport du Grand Ouest, che si troverà 30 km a nord-ovest di Nantes e verrà aperto, presumibilmente, intorno al 2015.
01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close