Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Schladming

Schladming (Austria), l'importante localitą sciistica della Stiria

Pagina 1/2

Lo stemma comunale la dice lunga sulle origini e sulla vocazione di Schladming: un minatore di profilo, con tanto di scalpello e martello, di color argento su fondo blu, non può che indicare una città mineraria. Per di più una città piccola, con un centro dal sapore familiare e pochi abitanti, incastonata nel paesaggio selvaggio della Stiria, in Austria. Eppure, col passare degli anni, la piccola Schladming è diventata una famosa meta sciistica, che ogni anno viene scelta da migliaia di visitatori alla ricerca di una vacanza divertente e avventurosa.

Situata nell’alta valle dell’Enns, nella Stiria Superiore, è incorniciata da montagne imponenti che in inverno si glassano di neve: a nord ci sono i Monti del Dachstein, mentre a sud si ergono i Tauri di Schladming e di Murau, nelle Alpi dei Tauri orientali. Ma l’innamoramento tra l’uomo e questi rilievi è avvenuto solo recentemente, quando le moderne tecnologie hanno consentito la creazione delle stazioni sciistiche: prima di allora Schladming era un centro umile e timido, che faceva del suo meglio per sopravvivere in un ambiente selvaggio.

L’industria mineraria fiorì invece in un tempo lontano, all’inizio del 1300, e nel Quattrocento ci furono i primi tentativi di uniformare le condizioni lavorative dei minatori in Europa. Nel 1525, per ordine di Ferdinando I, la città fu quasi totalmente distrutta e le venne revocato lo statuto cittadino: i suoi abitanti dovevan essere puniti per aver partecipato, insieme ai contadini della zona, alle ribellioni contro le autorità salisburghesi. Un nuovo momento di sviluppo si ebbe nel 1875, quando venne creata la linea ferroviaria e divennero più agevoli i contatti con il resto del mondo: poco dopo prese piede il turismo, nacque il primo rifugio alpino nel 1929 e il primo impianto di risalita comparve nel 1953.

Eppure lo sci non è tutto, neppure a Schladming. Non mancano infatti alcune testimonianze storico-artistiche notevoli, come la porta d’accesso medievale, il palazzo del municipio e il castello del principe August von Sachsen-Coburg Gotha, che veniva utilizzato come tenuta di caccia. Tra gli edifici di culto spiccano la chiesa evangelica, con il suo altare del 1570, e la chiesa cattolica del 1532, ma non sono da meno il Museo Cittadino, l’Ufficio Postale ottocentesco e la galleria della Miniera di Rohrmoos.

Ma il fascino delle piste innevate prevale su tutto, specialmente se la montagna in questione è l’imponente Planai, raggiungibile mediante una moderna seggiovia a sei posti che parte proprio dal cuore della città. La maggior parte delle discese sono le cosiddette rosse, di media difficoltà, ma i più esperti troveranno qualche nera con cui mettersi alla prova, mentre i principianti apprezzeranno la dolcezze delle piste blu e dei campi scuola. Un’altra montagna da assaporare è la Hochwurzen, con tre piste rosse principali che meglio si adattano a chi se ne intende, e che faranno divertire gli snowboarder amanti di salti ed evoluzioni acrobatiche. Da provare la pista illuminata di 3 km e la pista per lo slittino in notturna di circa 7 km. Nel 2008 il comprensorio di Schladming è stato selezionato per organizzare i Campionati Mondiali di Sci Alpino del 2013.

Quando le temperature si fanno più miti e la neve si ritira, il paesaggio tutt’intorno a Schladming cambia d’abito senza perdere nemmeno un briciolo del suo fascino. Alla candida magia del ghiaccio si sostituisce una tavolozza lucente di verdi, e gli amanti della natura potranno scegliere tra un’infinità di escursioni nella campagna circostante, lungo i pascoli, sulle vette più elevate o all’ombra fresca dei boschi. Se non ci si accontenta di passeggiare ci si può lanciare in una lunga pedalata lungo i sentieri segnalati, oppure ci si può cimentare nelle discese in toboga e nella corsa in go kart.

Dove sciare?

Da Schladming sono raggiungibili, nel raggio di 30km, 3 comprensori sciistici: il comprensorio sciistico Schladming - Planai - Hochwurzen Fine stagione (a 4 Km), il comprensorio sciistico Filzmoos Fine stagione (a 13 Km) e il comprensorio sciistico Flachau Fine stagione (a 23 Km).

Per le nevicate previste e l'innevamento delle piste consultate:
» il Bollettino neve Schladming - Planai - Hochwurzen.
» il Bollettino neve Filzmoos.
» il Bollettino neve Flachau.
... Pagina 2/2 ... In particolare gli appassionati di mountain bike troveranno pane per i loro denti, infatti il Planai Downhill Park è sede del campionato mondiale di questa disciplina ma è perfetto anche per chi cerca un po’ di adrenalina allo stato puro: ci si eleva sino alla vetta mediante la funivia, per poi scendere a valle sfrecciando sulle due ruote.

Lo sport e il dinamismo sono anche protagonisti di numerosi eventi e manifestazioni che si svolgono nel corso dell’anno. Tra gli appuntamenti più attesi c’è l’ormai tradizionale “Nightrace”, un’occasione unica per gli amanti degli sport invernali, tanto da determinare ogni anno un vero e proprio pellegrinaggio di appassionati verso la cima del Planai. La festa dura tre giorni e coinvolge il comprensorio sciistico ma anche il centro cittadino, tra sfide sportive, spettacoli d’intrattenimento e scorpacciate di prodotti tipici gustosissimi.

Il clima, come è facile immaginarsi, è quello caratteristico delle zone alpine: inverni rigidi, illuminati da un’aria frizzante e purissima e sempre spruzzati di neve; estati fresche e gradevoli, perfette per chi non vuole starsene con le mani in mano e non vede l’ora di fare qualche escursione. Le temperature medie di gennaio, il mese più freddo, vanno da una minima di -6°C a una massima di 2°C, mentre in luglio e agosto si passa dai 13°C ai 24°C. Le precipitazioni toccano il picco massimo tra giugno e luglio, quando piove mediamente per 15 giorni al mese.

Per arrivare a Schladming ci sono diverse possibilità. Chi viaggia in auto e viene dall’Italia, da Udine, deve procedere lungo l’autostrada A2 fino a Villach, poi sulla A10 fino all’incrocio di Ennstal, continuando lugno l’autostrada B 320 di Ennstalbundesstraße fino a destinazione.
Per chi sceglie il treno la stazione ferroviaria di Schladming si trova sulla linea internazionale Salisburgo - Bischofshofen - Schladming - Selzthal - Bruck – Graz, mentre gli aeroporti più vicini sono quelli di Salisburgo, Graz e Monaco, rispettivamente a 90 km, 190 km e 220 km di distanza.

loading...
close